Granarolo Bologna - Banco Sardegna Sassari: le parole di coach Valli

“Più o meno incerottati ci saremo tutti”. Esordisce così Giorgio Valli, alla vigilia della partita casalinga contro il Banco di Sardegna. Ma sa, il coach della Granarolo, di poter contare sulla sua truppa, e questa è una notizia che lo conforta.
“Mazzola oggi ha saltato l’allenamento per precauzione, ha ancora la schiena dolente, come Hazell sarà al 50%. Ma va bene così, contro una squadra come Sassari avrò bisogno di tanti giocatori per pochi minuti, per tenere alta l’intensità difensiva. Loro hanno il miglior attacco del campionato, viaggiano tranquillamente a novanta punti di media, dunque ho bisogno di energia, e chi gioca dovrà darmi minuti di qualità. Grazie alla società potrò contare anche su Reddic, che dopo una settimana di lavoro con noi si è già integrato e ha capito i nostri giochi d’attacco. Ha già capito chi siamo e cosa facciamo”.
Il campionato riparte dopo la sosta dell’All Star Game. E sarà un’altra storia, assicura il coach bianconero.
“In questa pausa otto giocatori hanno cambiato maglia, inizia un altro campionato, dobbiamo resettare tutto e ricordarci che il nostro obiettivo resta la salvezza. Ci attende una sfida difficile, ma davanti al nostro pubblico proveremo a prenderci i due punti. Dobbiamo giocare per vincerla, anche perché poi ci attendono due trasferte impegnative. Occorrono energia, difesa e tatticismo. Dobbiamo provare a metterli in crisi nelle poche posizioni in cui sono deboli. Dobbiamo essere bravi a dare la palla al pivot, e Reddic è stato preso in questa ottica”.
Sarà anche il giorno di un ritorno importante, quello di Simone Fontecchio.
“Da lui mi aspetto faccia una buona difesa e qualche buon passaggio, non di più. E’ giovane, è logico che scalpiti e non veda l’ora di rientrare, di dimostrare di esserci, ma sa bene quello che mi aspetto: che sappia mettersi al servizio della squadra, anche per pochi minuti. Ha la stazza e le capacità per difendere su tutti gli esterni di Sassari”.
Col campionato a metà strada, questa Virtus giovane ha anche accumulato l’esperienza che le mancava ad inizio stagione.
“Sì, è migliorata molto la conoscenza tra di noi, oltre che del campionato. Siamo più equilibrati. Ora dobbiamo fare un altro passo, essere lucidi anche quando siamo sotto nel punteggio, che è sempre un po’ più complicato rispetto a quando si gestisce la partita. L’esperienza si accumula anche così”.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author