Granarolo Bologna: le idee di D'Orso, Mazzieri e Prodi per rinnovare il basket

da sito ufficiale Virtus Bologna:

Le idee di D’Orso, Mazzieri e Prodi per rinnovare il basket

“Avete mai pensato di vendere biglietti delle vostre partite tramite il concierge di un albergo?” E’ solo una delle tantissime idee portate sabato al convegno “Marketing e Management di una squadra NBA” da Chris D’Orso, Senior Vice President of Sales and Ticket Operations degli Orlando Magic, da ben 26 anni con la squadra, dopo aver iniziato come semplice stagista con la franchigia che convoglia all’Amway Center, una delle più moderne arene della NBA, anche parte del turismo dovuto alla presenza di Disneyworld.
“Ma quante città, italiane o europee, possono vantare un forte turismo, ma non fanno nulla per indirizzarlo verso un evento sportivo?” si è chiesto D’Orso.
Nei suoi quattro interventi, il dirigente americano ha affrontato tutte le tematiche dello sport marketing con grande chiarezza e senso pratico: la forza di un brand e le emozioni che trasmette, la soddisfazione del cliente attraverso un’esperienza che esuli dal semplice risultato sportivo, la cura delle varie tipologie di spettatori paganti e la flessibilità del prezzo dei biglietti sulla base di domanda e offerta, l’impatto dei social media sull’interazione con la comunità, la capacità di creare partnership originali con gli sponsor.

“La partita deve essere un’esperienza unica. Quello che succede in campo non è importante” ha detto D’Orso, che nonostante il terzultimo record della Eastern Conference nell’ultima stagione ha portato ai Magic più utili di squadre che sono andate ai playoff.

D’Orso non è stato l’unico relatore apprezzato dai ben 170 partecipanti accorsi a Villa Guastavillani, location dell’evento organizzato dalla Giorgio Gandolfi, Sport Marketing, Eventi e Comunicazione, e promosso dallo sponsor Spalding, con la presenza dell’Amministratore Delegato Gianni Lanfranco, con il patrocinio di Toyota Material Handling, Lighthouse Group, con Pietro Basciano, CEO dell’Azienda, ma anche Vice Presidente della Fondazione Virtus e della Lega Nazionale Pallacanestro, e Vetro Reno, con Daniele Fornaciari, Amministratore Delegato e membro del CdA della Virtus Granarolo, e il supporto fondamentale della Bologna Business School.
Maurizio Mazzieri, Deputy Managing Director della Toyota Material Handling Italia e fresco d’ingresso nel CdA della Virtus Granarolo Bologna, ha illustrato il Toyota Way “applicandolo” al basket, inteso come movimento. Ed ha parlato chiaramente, non risparmiando frecciate pungenti, quanto opportune.
“Bisogna decidere se andare avanti a ‘furbate’ oppure provare a costruire qualcosa di serio” ha detto Mazzieri, riferendosi non solo alla gestione di società e bilanci nel basket italiano.

Il tutto nell’ottica di rispetto delle regole del “fair play”, come ricordato nel proprio intervento dal Prof. Giorgio Prodi, Docente alla Bologna Business School e Ricercatore Economia Applicata Università di Ferrara, che ha menzionato anche un esempio di chiarezza dei budget e delle spese per i giocatori previsti dalla LNB (Ligue Nationale de Basket) Francese, resi pubblici e certificati da un agenzia indipendente.

Vario e molto partecipe il pubblico proveniente anche da Piemonte, Veneto, Friuli, Toscana, Lazio e Campania: aziende non legate al basket (le basi del marketing sono le stesse ed anche dallo sport marketing si possono trarre spunti ed idee per il marketing aziendale), liberi professionisti, società sportive, ma anche moltissimi studenti. Presenti i rappresentanti di Legabasket (Maurizio Bezzecchi) e RCS (Maurizio Ragazzi), circa venti rappresentanti di club di serie A e LNP, più altre personalità del mondo della pallacanestro, come Franco Del Moro, Marco Bonamico, Stefano Michelini, Fabio Facchini, Alberto Cecere del Museo del Basket, Carlo Fabbricatore, Massimo Bianconi, Segretario Generale della Fondazione Virtus, e soci dell’Associazione Pensare Basket. Assente per motivi istituzionali il Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Gianni Petrucci, con il quale crediamo potranno scaturire sinergie e collaborazioni per portare avanti le idee innovative nate da questo, come da altri futuri convegni, a supporto di tutto il movimento.

Un evento di grande successo, nella splendida cornice di Villa Guastavillani, e reso possibile anche dall’organizzazione della Bologna Business School, con il Magnifico Rettore Ivano Dionigi, grande appassionato di basket, che ha aperto il Convegno.
Un incontro destinato a non rimanere isolato, anzi. “Contiamo di ripetere quest’esperienza sempre più spesso, perché c’è bisogno di continuare a gettare sassi nello stagno per creare onde e fornire esempi e spunti di riflessione, ma anche con l’intenzione di programmare a Bologna un master universitario di sport marketing di livello e con caratteristiche diverse e più pragmatiche” ha detto in chiusura Gandolfi, annunciando il ritorno in Italia per la prossima primavera del Prof. William Sutton, già Vice Presidente Team Marketing della NBA e attualmente Direttore della Scuola di Sport Marketing e Entertainment dell’Università di South Florida, considerato uno dei top sport marketer al mondo, e con lui altre personalità non solo del basket.

 

In vendita i biglietti per la partita contro Caserta

Sono in vendita, presso la sede Virtus di via dell’Arcoveggio in orario d’ufficio, i biglietti per la partita di domenica 26 ottobre, ore 18.15, contro Pasta Reggia Caserta. In allegato il file relativo ai prezzi.

I biglietti sono inoltre acquistabili online sul circuito Viva Ticket, per accedere direttamente al sito è possibile cliccare qui.

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author