Granarolo Bologna, Ray: "Fa male perdere, ma questo è il basket"

LA PAROLA AL CAPITANO: 

“FA MALE PERDERE, MA QUESTO E’ IL BASKET”

Ha giocato una partita sontuosa, il capitano Allan Ray. 21 punti di puro talento, con i quali a trascinato i suoi compagni ad un passo dalla vittoria contro Venezia, oggi in testa alla classifica in compagnia di Reggio Emilia. Dopo la partita, il volto è deluso per il risultato: nel finale la Reyer ha fatto valere tutta la sua esperienza piegando la Virtus negli ultimi due minuti. “Ci è mancato davvero poco per portare a casa la partita – racconta a caldo il capitano – i ragazzi hanno dato il massimo ma ci è mancata la forza e l’esperienza per dare a Venezia il colpo di grazia”. Niente di più vero, le Vu Nere si sono letteralmente buttate su ogni pallone e hanno tenuto un’intensità altissima per tutta la partita, concretizzando anche in attacco nonostante l’assenza di Jeremy Hazell. L’ultima speranza della Virtus si è spenta proprio nelle mani di Ray, che non è riuscito a segnare un canestro che avrebbe riportato le due squadre in parità. “Ho giocato un uno contro uno frontale, era l’unica soluzione possibile in quel momento. Nonostante questo la difesa è stata perfetta. Prima del tiro c’è stato anche un piccolo contatto, ma non sufficiente nemmeno per poter reclamare il fallo. Fa sempre arrabbiare perdere, ma dopotutto questo è il basket”. Nonostante la rabbia per la sconfitta, Ray guarda anche il bicchiere mezzo pieno: “stiamo maturando ed è normale che a volte non si riesca a concretizzare. Con squadre come Venezia non ti basta essere avanti di 6-7 punti per pensare di aver portato a casa la partita. In due minuti ce lo hanno dimostrato. Nonostante questo, un ringraziamento speciale deve andare ai nostri tifosi, che ci hanno sostenuto in modo grandioso e che ci trasmettono un’energia incredibile tutte le volte che scendiamo in campo”. Negli occhi del capitano l’amarezza per i due punti che potevano essere conquistati, ma anche la determinazione per continuare nel percorso che Coach Valli ha progettato per il gruppo: “dobbiamo subito tornare al lavoro, abbiamo un gruppo fantastico e stiamo lavorando bene, continuiamo così e concentriamoci sulle prossime partite”.

Ray ha festeggiato ieri i suoi 1000 punti in Serie A, attualmente è a 1010. Il capitano incarna perfettamente lo spirito della Virtus di quest’anno: un gruppo che lotta in campo e guadagna spazio un centimetro dopo l’altro. Fondendo talento e ambizione dei singoli e trasformandoli nella forza di un gruppo. “Non c’è tempo per i rimpianti” ribadisce il newyorkese. Lo sguardo, intanto, è già puntato sulla difficile trasferta a Brindisi di domenica prossima.

Ufficio Stampa e Comunicazione

Virtus Pallacanestro Bologna

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author