Grande Fixi Piramis Torino in casa della Vigarano

La Fixi Piramis Torino conquista il secondo successo consecutivo espugnando il difficile campo di Vigarano con il punteggio di 58-67 al termine di una partita dai due volti. Nei primi venti minuti le padrone di casa rimangono sempre davanti arrivando a toccare anche il più sette, ma la squadra di coach Petrachi è brava a rimanere a contatto riuscendo a piazzare il break decisivo all’inizio del quarto periodo con un parziale di 13-2. Nell’ultimo quarto la difesa torinese ha concesso pochissimo alle avversarie mentre nella metà campo offensivo ancora una volta la Anderson ha guidato le compagne con una prestazione da 19 punti con 12-16 dal campo e 8 rimbalzi.

LA CRONACA

Torino parte con Anderson, Puliti, Sotiriou, Ntumba Smith in quintetto, con la Coen a mezzo servizio  e Domizi e Cordola ai box per infortunio. Il primo canestro del match è di Vigarano, ma la Anderson risponde subito con un tiro da due. Tognalini e Crudo piazzano un minibreak di 4-0 che regala il 6-2 dopo tre minuti. Torino non riesce a trovare la via del canestro, ma ci pensa la Sotiriou con un 2/2 dalla lunetta a sbloccare l’”impasse” offensiva. A quel punto sale in cattedra la D’alie che permette alle padrone di casa di chiudere il primo quarto sul 14-11. L’inizio del secondo periodo è ancora targato Meccaniva Nova: il 5-0 di parziale targato Orrange porta al massimo vantaggio la Meccanica Nova (19-11). Torino esce dal minuto di sospensione con la tripla della Anderson che ricuce lo strappo al 15′ subito seguita dalla Ntumba che segna dai 6.25. La difesa di Vigarano non riesce a contenere il potenziale offensivo della playmaker statunitense di Torino e alla fine dei primi due quarti il punteggio è fissato sul 30-30. Al rientro dall’intervallo lungo, Torino prova a scappare grazie alle triple della Sotiriou piazzando un parziale di 7-2. Vigarano non molla e riesce prima ad agganciare e poi a superare le torinesi chiudendo la terza frazione sul più uno (49-48).  In meno di tre minuti Torino scappa nuovamente: 13-3 di parziale e più nove per le ospiti. Coach Savini prova a fermare il break chiamando time out, ma le torinesi riescono a contenere i tentativi di rimonta delle padroni di casa. L’ultima ad arrendersi per Vigarano è la Ostarello, ma ormai è troppo tardi e le torinesi possono festeggiare un successo che le porta al nono posto in classfica insieme a Battipaglia.

LE DICHIARAZIONI DI COACH PETRACHI

“Sono molto soddisfatto della prova della mia squadra. Nonostante le rotazioni ridotte e le difficoltà nei primi venti minuti, siamo riuscite a rimanere in partita grazie soprattutto alla nostra difesa. Quando le percentuali sono scese, l’intensità difensiva non è mai calata e ci ha permesso di piazzare poi il break decisivo all’inizio dell’ultimo quarto riuscendo a gestire nel finale il rientro delle nostre avversarie. E’ un successo fondamentale ai fini della classifica, ma fin da domani dobbiamo lavorare duro per preparare al meglio la sfida contro Umbertide”.

MECCANICA NOVA VIGARANO – FIXI PIRAMIS TORINO 58-67

(14-11, 30-30, 49-48)

VIGARANO: Vespignani, Capoferri, Ciarciaglini, Nicolodi, Tognalini 18, Crudo, D’alie 9, Cigliani, Rosier, Vian 10, Ostarello 9 (17 r.), Orrange 12,, All. Savini

TORINO: Chiabotto, Puliti 3, Quarta 5, Coen, Penz, Anderson 29 (12/16 al tiro, 8 rimbalzi), Smith 13 (7 rimbalzi), Salvini, Sotiriou 12, Ntumba 5, All. Petrachi, Ass. Comba

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author