E' grande Olimpia, ma non basta: vince il Fenerbahce di un ottimo Datome

Nella prima gara di serata arriva un successo per i turchi di coach Obradovic ,che battono l’Olimpia Milano con una ottima gara del trio Nunnally, Datome e Udoh. Ai milanesi non basta una grandissima gara di Kalnietis con 20 punti.

IL PRIMO TEMPO – Nel primo quarto l’Olimpia inizia con carattere ed energia sia in difesa che in attacco mettendo in difficoltà la squadra turca, con un grande inizio di Kalnietis, che segna canestri importanti. I padroni di casa rispondono agli attacchi milanesi con un grande impatto di Datome. Dopo 4’il punteggio è 12-9 per il Fenerbahce , ma la squadra milanese non vuole far scappare i vice campioni d’Europa accorciando sul -1. Si conclude 19-18 per Milano, che difende molto bene nell’ultima azione costringendo Sloukas ad un tiro da tre punti molto forzato. Nel secondo periodo gli uomini di Repesa continuano a dimostrare grande solidità in attacco rispondendo colpo su colpo. Per la squadra di Obradovic grande inizio di Nunnally, che mette in difficoltà con le sue giocate l’Olimpia. A 5’ dalla fine del primo tempo gli ospiti sono avanti di due lunghezze (30-32), dopo una palla recuperata di Cinciarini e il successivo canestro di McLean.  I turchi rimettono la testa avanti con una tripla di Nunnally e un canestro i Sloukas da 2 che costringono coach Repesa al timeout. Il primo tempo si conclude nel miglior modo possibile per l’EA7 con una tripla sulla sirena di Kalnietis che riduce lo svantaggio sul meno uno 41-40.

IL SECONDO TEMPO – Nel terzo quarto l’EA7 non si scompone e inizia con la stessa intensità  vista nei due quarti precedenti piazzando un parziale di 10-3 con un super Hickman. Il momento positivo continua per la squadra meneghina che allunga sul + 6, ma i turchi rispondono  riuscendo a ritrovare il vantaggio con una giocata da tre punti di Udoh . A 10’ dal termine della gara il Fenerbahce conduce 63-58 sui milanesi che nel finale di quarto hanno subito la fisicità di Udoh. Il quarto periodo comincia con una Milano che prova a rientrare in partita grazie ad un parziale di 5-0 firmato da Raduljca, che ha giocato una delle sue migliori partite della stagione. A 6’ dal temine Datome piazza una tripla molto pesante per il 71-67 ma l’Olimpia impatta con i liberi di un immenso Kalnietis. Il Fenerbahce prova a scappare costringendo Repesa alla sospensione per scuotere i suoi. Gli effetti del timeout si vedono, l’Olimpia riesce ancora una volta a ridurre lo svantaggio portandosi sul -1 78-77 con  due canestri di McLean. Nunnally segna la tripla che taglia le gambe a Milano per il 83-79. Il finale è 86-79. Milano colleziona la nona sconfitta consecutiva ma esce a testa altissima giocando una delle più belle partita dell’anno, mettendo in difficoltà la squadra turca. Grande prestazione per Datome con 17 punti.

Fenerbahce – Olimpia Milano 86-79

Parziali (18-19, 41-40, 63-58)

Fenerbahce: Nunnally  19, Udoh  18, Datome 17, Dixon 11, Kalinic 10, Sloukas 8,Vesely 2, Duverioglu 1, Antic 0, Bodganovic 0, Hersek N.E, Ugurlu N.E

Olimpia Milano: Kalnietis 20, Hickman 15, McLean 12, Raduljca 12, Macvan 6, Simon 5, Fontecchio 4, Dragic 3, Cinciarini 2, Abass 0, Pascolo N.E

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.