Grande vittoria per la Dueesse contro Senigallia

Nella 1° Giornata di ritorno la DueEsse scaccia i fantasmi di fine 2015 e dopo tre sconfitte consecutive ritorna meritatamente alla vittoria con la Goldengas Senigallia per 70-61, al termine di una gara combattuta e tirata come tutte quelle disputate fino ad ora al Pala Wojtyla. Aldo Russo e il suo staff recuperano in extremis Nicolas D’Arrigo, fondamentale per dare maggiori soluzioni sul perimetro e respiro a Stefano Cunico in cabina di regia. I blu-arancio sono bravi a mantenere la concentrazione per tutto il match, riuscendo a scavare il solco decisivo a 3 minuti dalla fine grazie alle conclusioni dall’arco di Bergamin, D’Arrigo e Dell’Agnello. La DueEsse può dunque godersi la pausa con maggiore tranquillità e consapevolezza nei propri mezzi, augurandosi di recuperare al meglio i suoi effettivi alla ripresa, in cui sarà importante ripartire dallo stesso piglio mostrato con Senigallia.

La gara: coach Russo lancia subito D’Arrigo in quintetto insieme a Cunico, Marengo, Bergamin e Spera; coach Valli invece deve fare a meno di Barsanti e propone Gnaccarini, Caverni, Maddaloni, Bertoni e Pierantoni. Pronti via e c’è il botta e risposta ad opera di Bergamin-Caverni, mentre è di Cunico il primo canestro dalla distanza (5-3). Bergamin porta sul +4 la DueEsse ma ancora Caverni ricuce. Medie altissime in attacco per entrambe le formazioni, con Pierantoni che pareggia i conti sul 9-9. Due canestri di fila di D’Arrigo e Spera riportano Martina sul 13-9 al 5’. Un Marengo indomito in penetrazione consente a Martina di allungare sul 17-11, ma Gnaccarini sfrutta il Pick&roll e fa male dalla media: 19-15 a 2.29’ dalla fine del primo quarto. Marengo è in ritmo e con un gioco da tre punti fissa il punteggio sul 22-15. La partita è vibrante e le difese serrate, così Senigallia ne approfitta per riportarsi a -3, sul 22-19 di fine prima frazione.

Marinelli inaugura il secondo quarto con 4 punti di fila che portano in vantaggio gli ospiti. Ancora Marinelli con un canestro e fallo, a cui fa seguito il libero realizzato, tiene vivo il parziale degli abruzzesi che segna 22-26. Varrone interrompe il break ospite finalizzando in transizione e Cunico, con 1/2 ai liberi, riporta la DueEsse a un possesso di distanza (27-29 al 17’). Spera pareggia dalla media, ma la tripla di Gnaccarini ricaccia indietro la DueEsse sul 31-34. Bergamin pareggia nuovamente i conti in penetrazione, prima dello stoppatone di Spera ai danni di Gnaccarini che vale come un canestro segnato e manda le squadre negli spogliatoi sul 34-34.

Il terzo quarto si apre con la penetrazione di un ottimo Caverni a cui risponde Varrone in semigancio. Un assist di Caverni, che si conferma in serata di grazia, consente a Catalani di piazzare la bomba del +3 Senigallia. D’Arrigo, pur al minimo della forma, non è da meno e con una tripla di tabella pareggia il risultato sul 39-39. La contesa procede punto a punto e vede la DueEsse in sofferenza sulla circolazione di palla avversaria ma più incisiva in attacco, grazie ai 4 punti consecutivi di Spera (MVP con 12 punti, 17 rimbalzi e 27 di valutazione, ndr) che la riportano sul 45 pari a 3’ dalla fine del terzo periodo. Bergamin, dalla lunetta, riconquista il vantaggio per la squadra di coach Russo e da questo momento la partita vive un momento di stasi per via dei numerosi errori da ambo le parti. È una tripla di Dell’Agnello a scuotere il torpore della sfida, consentendo alla DueEsse di chiudere il terzo periodo in vantaggio sul 50-48. 

Ancora Dell’Agnello si rende protagonista nell’ultimo quarto, dapprima stoppando Maddaloni e successivamente concludendo in sottomano il punto del 54-50 che diventa 54-52 con lo stesso Maddaloni, pronto a riscattarsi della stoppata subita in precedenza. La parità è nuovamente ristabilita dal semigancio di Marinelli (54-54 a 6.42’ dalla fine), ma è in questo momento che i blu-arancio cambiano marcia e imprimono la svolta alla gara grazie a due bombe di Cunico e D’Arrigo che valgono il 60-56 a 4’ dalla fine. Marinelli (19 punti e 6 rimbalzi totali, ndr) è immancabile nel pitturato per via dei raddoppi chiamati da Russo su Pierantoni, ma la squadra della Valle D’itria continua a muovere la palla con precisione in attacco e colpire dall’arco (65-59 a 3’ dalla fine). La parola fine sul match è definitivamente messa da Bergamin, abile a regalare il +9 al Martina con una bomba di tabella che fa esplodere il Pala Wojtyla a 50’’ dal termine, mentre i canestri successivi di Dell’Agnello e Maddaloni serviranno solo a fissare il risultato finale sul 70-61 a favore della DueEsse Basket Martina.

Tabellini:

DueEsse Basket Martina:

Lombardo ne, Caroli, Cunico 11, Dell’Agnello 10, Bergamin 16, Semeraro ne, D’Arrigo 10, Varrone 4, Spera 12, Marengo 7. Coach Russo

Goldengas Senigallia:

Pierantoni 6, Marinelli 19, Gnaccarini 9, Catalani 5, Barsanti ne, Bertoni, Maddaloni 7, Caverni 12, Diotallevi, Pasquinelli 3. Coach Valli

Arbitri: Giuseppe Scarfò di Palmi (RC) e Francesco Praticò di Reggio Calabria (RC).

Parziali: 22-19; 34-34; 50-48; 70-61.

DueEsse Basket Martina: TL 7/11 T3 7/20.

Goldengas Senigallia: TL 12/20 T3 3/16.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author