Green Basket Palermo, sconfitta netta al PalaCattani: la Rekico vince 84-56

Terza sconfitta consecutiva per il Green Basket di coach Marco Verderosa, al termine di una partita senza storia: a Faenza vince la Rekico 84-56.

Pronti via, dopo 19 secondi Cecchetti firma subito una tripla su bell’assist del capitano Lombardo. Chiappelli, per i padroni di casa, risponde con due punti ben servito da Venucci. Il Green è motivato a giocarsela, e si porta sul 5-2 con un bel canestro di Giuseppe Lombardo. I padroni di casa rispondono, però, colpo su colpo, con Venucci e Aromando. Non c’è un attimo di sosta, le due formazioni si sfidano a viso aperto: dopo il primo quarto è 25-17 per Faenza.

Nella prima parte del secondo quarto la sfida resta equilibrata: Venturelli piazza una bella tripla, mandando i suoi a meno tre dagli avversari. La Rekico Faenza è più cinica sotto canestro, il Green invece sbaglia diversi tiri e consente ai padroni di casa di prendere un buon vantaggio, andando sul 41-27 a fine primo tempo.

Nel terzo quarto Venucci prosegue nella sua buona vena realizzativa, firmando due triple che fanno infiammare il PalaCattani. Il team di Verderosa prova a reagire con Strotz, che realizza dalla lunetta su assist di Venturelli, e con Montanari che spara una bomba da tre dopo aver ricevuto da Gullo. La Reggisolaris sbaglia davvero poco mentre il Green fatica a trovare continuità sotto canestro: il terzo quarto termina così 67-42.

Negli ultimi 10′ del match il Green non ha nulla da perdere, e prova così ad intensificare gli attacchi. Montanari è un cecchino da tre, terza tripla personale su tre tentativi: 13esimo punto messo a segno e punteggio sul 67-45. Venucci, dall’altra parte, si conferma mvp dei suoi: firma ancora da tre (i punti totali saranno 31 a fine match) e Faenza prende ancora il largo. Nei minuti restanti c’è spazio solo per contributi statistici: Montanari segna ancora da tre, totalizzando alla fine 20 punti personali, mentre Aromando fa esaltare il pubblico con una bella schiacciata. Non c’è storia, finisce 84-56 per Faenza.

Adesso testa soltanto al match di domenica prossima, al PalaMangano, contro Alto Sebino Costa Volpino: non si potrà assolutamente sbagliare, la vittoria è d’obbligo per scacciare via la crisi.

Rekico Faenza – Green Basket Palermo 84-56 (25-17, 16-10, 26-15, 17-14)

Rekico Faenza: Mattia Venucci 31 (0/3, 6/12), Simone Aromando 13 (6/11, 0/0), Giocchiano Chiappielli 12 (2/5, 2/3), Riccardo Iattoni 6 (1/5, 1/3), Lorenzo Benedetti 6 (1/1, 1/1), Jacopo Silimbani 6 (3/7, 0/1), Jakov Milosevic 6 (1/4, 1/4), Lorenzo Brighi 4 (2/4, 0/3), Luca Samorì 0 (0/0, 0/1), Giacomo Maroncelli 0 (0/0, 0/0), Matteo Petrini 0 (0/1, 0/0), Jacopo Neri 0 (0/0, 0/1). All. Marco Regazzi.

Tiri liberi: 19 / 31 – Rimbalzi: 42 15 + 27 (Simone Aromando 14) – Assist: 16 (Riccardo Iattoni 5)

Green Basket Palermo: Luca Montanari 20 (2/6, 4/6), Michele Venturelli 15 (3/4, 2/4), Raphael Max Strotz 8 (4/5, 0/0), Alessandro Cecchetti 5 (1/6, 1/2), Andrea Lombardo 4 (2/5, 0/3), Daro Gullo 2 (0/1, 0/2), Giordano Chakir 2 (0/0, 0/1), Giuseppe Lombardo 0 (0/0, 0/4), Francesco Genovese 0 (0/1, 0/1), Edoardo Nicosia 0 (0/0, 0/1). All Giacomo Genovese.

Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 30 7 + 23 (Luca Monranari 7) – Assist: 9 (Andrea Lombardo, Daro Gullo 2).

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author