Green Basket Palermo-Sport Club Gravina 78-70, il Green Basket sbriga la pratica Gravina

La legge, inflessibile, del PalaMangano non perdona: il Green liquida Gravina e il 78-70 non rende appieno l’idea di una gara controllata, pur con qualche titubanza iniziale.

Il pomeriggio inizia con un minuto di silenzio, per la scomparsa di Salvatore Cerasola, padre del dirigente GM Vincenzo e nonno degli atleti Green Massimiliano e Salvatore. Dopo una buona partenza sulle iniziative di Blanks e Lombardo che frutta l’8-1, Gravina rientra con forza siglando il contro parziale: è Consoli a guidare le offensive degli etnei, sempre sul pezzo quando c’è da attaccare, un po’ meno a protezione del canestro. Di fatto, dopo le amnesie di metà periodo, il Green riprende a macinare gioco trovando due triple in sequenza di Peppe Lombardo (micidiale dall’arco, 6/8 a fine gara) alle quali risponde Barbera, sempre dall’arco, per il 19-22.

Equilibri inalterati anche al rientro, con Ilic che pesca la retina dalla distanza e il Green che prova ad accorciare, con Giancarli e Andrea Lombardo in evidenza, senza però riuscire a ribaltare il passivo. Lo strappo decisivo arriva nella seconda metà del quarto: mentre Gravina vive di stenti, Il Green effettua aggancio e sorpasso, mettendo a segno un prepotante parziale di 16-1 per mettere ko gli avversari, sino ad arrivare al 44-29 dell’intervallo.

La musica non cambia dopo la sosta, il Green continua a scavare un margine rassicurante sfiorando anche il +20 a metà periodo sulle iniziative dei fratelli Lombardo. Poi una leggera flessione e Gravina torna subito sotto, costringendo coach Verderosa al time-out su un parziale di 0-7. I verdi provano a replicare con Williams, al ferro con una poderosa schiacciata, ma gli etnei restano in scia per il 58-48 con ancora 10’ da giocare.

Tutto molto più semplice in avvio di quarto periodo, con Blanks e Lombardo a fare la differenza per il nuovo +20 di vantaggio. Gravina però non molla e pesca sempre la soluzione giusta per tamponare la fuga dei rivali, caparbi ancora una volta nel ricucire fino al -12, 73-61 a 3’30” dalla fine. Basta tenere i nervi saldi, amministrare lo scarto per centrare la vittoria, 78-70, terzo successo consecutivo per il Green, che avvicina sempre più all’accesso matematico ai Playoff.

Green Basket-Sport Club Gravina 78-70

Green Basket – Blanks 19, Gentili 11, A. Lombardo 9, G. Lombardo 20, Williams 11; Mantia, Forzano, Tagliareni 6, Giancarli 2, Trevisano, Vitale ne. All. Verderosa. Vice: Muratore.

Gravina – Consoli 16, Barbera 16, Santonocito 6, G. La Mantia 9, Ilic 15; Spina 4, R. La Mantia, Paglia, Livera 4, Garozzo ne. All. Marchesano.

Arbitri – Carlo D’Amore di Messina e Marco Attard di Cefalù (PA).

NOTE

Parziali: 19-22, 25-7 (44-29), 14-19 (58-48), 20-22 (78-70).

Falli: Green 20 – Gravina 16. Tiri liberi: Green 9/14 – Gravina 11/18.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Green Basket

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author