Il Green a Catania per difendere il secondo posto

Un piazzamento da conservare per il Green Basket, che domani alle 18.30 fa visita all’Alfa Catania nell’ultimo turno della regular season di C Silver.

Una partita delicata, perché la squadra di coach Verderosa non può sbagliare: una sconfitta potrebbe significare perdere il secondo posto faticosamente conquistato e conservato, proprio all’ultimo atto. Catania dal canto suo non è formazione da sottovalutare: pur avendo perso nettamente in infrasettimanale contro la Nuova Agatirno per 86-65, ha grandi individualità come Javonte Byrd, secondo miglior marcatore del campionato a 24.7 di media, o il lungo Trevor Commissaris, 11 di media e una presenza costante in area e a rimbalzo. Da non dimenticare poi gli esperti Gottini e Ferraro.

Il Green Basket, complice qualche acciacco, in settimana ha lavorato con grande concentrazione anche se in alcuni frangenti a ranghi ridotti. Il traguardo è importante e la formazione palermitana vuole raggiungerlo, per mettersi nella posizione migliore in vista dei Playoff: per la trasferta catanese coach Verderosa dovrà fare di necessità virtù, da valutare le condizioni fisiche di un paio di atleti, sicuramente out invece l’under Vitale. Al suo posto verrà convocato come under Tramuto, un “premio” per lo spirito e l’attaccamento alla maglia mostrato nel corso della stagione Under 20. Il coach del Green Marco Verderosa alla vigilia ha detto: «Sarà una partita difficile, su un campo difficile, ma per noi vuole dire secondo posto quindi venderemo cara la pelle. Loro sono una squadra esperta con Gottini, Ferraro e due USA protagonisti. Vengono da due sconfitte e sicuramente vorrano chiudere bene la regular season». Sui Playoff piena coscienza che il Green è padrone del suo destino: «Non facciamo calcoli, – ha specificato Verderosa – sappiamo solo che vincendo saremo secondi, che vuol dire fattore campo in semifinale e in un’eventuale finale».

Palla a due alle ore 18.30 alla Palestra “Leonardo Da Vinci”, gli arbitri dell’incontro saranno Luca Attard e Alex Oliver Di Mauro di Priolo Gargallo (SR).

Ufficio Stampa Green Basket

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author