Gruppo Zenith Messina-Nuova Agatirno 69-56, i ragazzi di coach Anselmo rompono il digiuno

Il Gruppo Zenith Messina conquista la prima vittoria del 2017 superando al PalaTracuzzi la Nuova Agatirno per 69-56. La squadra allenata da Francesco Anselmo (da dieci giorni sulla panchina di Messina) riassapora il dolce gusto della vittoria dopo cinque sconfitte consecutive, ma soprattutto lancia segnali di ripresa importanti in vista del finale di campionato. Stavolta Carnazza e compagni hanno invertito la tendenza, vincendo in rimonta dopo un primo tempo giocato in apnea. Infatti, l’Agatirno ha iniziato benissimo la sfida, trascinato dalla coppia Giorgio Galipò – Winford, autori di 30 punti in tandem. Jorge Silva deve fare a meno dell’ex Hodges e di Zanatta e propone il nuovo arrivato Caula. La posta in paio è troppo alta, Messina appare un po’ frenata, andando sotto di 12 lunghezze nella prima frazione (9-21). Sul finire del parziale, Weglinski e Caldwell riportano sotto di 5 i biancorossi che nel primo minuto del secondo periodo si portano in parità (21-21). Winford è l’uomo in più per i paladini, che con Caula raggiungono il +8 (23-31). Il vantaggio degli ospiti si protrae fino al 27-35, con Giorgio Galipò ancora protagonista. Messina stringe le maglie in difesa, con Caldwell, Trimarchi, Fathallah e Weglinski piazza un break di 9-2 e si riporta a contatto: l’1/2 ai liberi di Giorgio Galipò chiude il primo tempo sul 36-38.

Ma il trend della gara è cambiato, infatti, al ritorno in campo, con un break di 8- 0, firmato da capitan Mazzù e Caldwell (anche oggi protagonista con 24 punti e 11 rimbalzi), gli scolari operano il sorpasso (44-38). Il terzo parziale è decisivo nell’economia della gara, il Gruppo Zenith, schierato a zona, chiude tutte le linee di passaggio degli avversari, concedendo loro soltanto 6 punti. Si giunge così alla mezzora con i peloritani in vantaggio di sei lunghezze (50-44). Nell’ultimo quarto Winford riporta l’Agatirno sotto di due, Galipò non capitalizza al massimo l’antisportivo fischiato a Trimarchi, (50-49). Messina non si disunisce, continua a giocare la propria pallacanestro, costruita su una grande difesa e ripartenze fulminee. Il break di 14-0 testimonia il buon momento degli scolari, che in pratica archiviano la pratica Agatirno e guardano già al prossimo impegno, mercoledì 8 febbraio contro la Costa d’Orlando, nel recupero del match sospeso per il problema al tabellone del PalaTracuzzi.

Gruppo Zenith Messina – Nuova Agatirno 69-56

Parziali: 16-21; 20-17 (36-38); 14-6 (50-44); 19-12.

Gruppo Zenith Messina: Di Dio ne, Fathallah 8, Weglinski 14, Buono 4, Carnazza 12, Trimarchi 3, Mazzù 4, Marabello ne, Calderazzo, Caldwell 24. Allenatore: Francesco Anselmo

Nuova Agatirno: Zanatta n.e., Hodges n.e., Caula 4, Egwoh 2, Galipò Giorgio 17, Galipò Giancarlo n.e., Pavicevic 2, Carlo Stella 2, Giglia n.e., Carianni n.e., Stolic 5, Winford 24. Allenatore: Jorge Silva Suarez

Arbitri: Perrone di Catania e Fichera di Aci Catena

Comunicato a cura di Ufficio Stampa BSM

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author