Gustavo Fernandez si presenta: "Mi piacciono le sfide: portiamo ancora più in alto il settore giovanile della Leonessa"

Si è conclusa con la “Pizza Fernandez”, preparata dallo staff di Raffaele Tagliafierro del Ristorante Pizzeria “La Cucca“, la conferenza stampa di presentazione di Gustavo Fernandez.

Il neo direttore tecnico del settore giovanile della Leonessa ha preso la parola per primo: “Brescia per tutta la mia famiglia è diventata un luogo speciale, con tante persone che si sono prese cura di Juan, Genesis e ora della mia nipotina. So che la Società Leonessa significa molto per loro e volevo condividere questa grande passione che si respira qua. E’ un’esperienza che mi stimola molto e sono estremamente carico per mettermi subito al lavoro e ottenere i migliori risultati possibili. Giovani già pronti per la prima squadra? Credo ci siano buone prospettive, ma al tempo stesso tanto lavoro da fare. Mi assumo una grossa responsabilità? Ho avuto una vita ricca di sfide e di decisioni importanti, ma mi piacciono le sfide e sono pronto a iniziare questa nuova avventura, con tanto entusiasmo e voglia di dare il massimo per questa Società”.

“Diamo un grande benvenuto a Gustavo nella nostra grande famiglia – le parole del presidente Graziella Bragaglio – e siamo molto contenti che abbia deciso di accettare la nostra proposta. Questo testimonia come le nostre attenzioni siano rivolte non solo alla prima squadra ma anche al settore giovanile, come diciamo da tanto tempo. E’ dal 2006 che stiamo costruendo un qualche cose di importante, grazie in primis agli allenatori e ai responsabili che si sono prodigati per la Leonessa. Abbiamo voluto cercare un valore aggiunto e l’abbiamo trovato con Gustavo, il cui curriculum parla da solo. Crediamo possa essere un valido aiuto per i nostri allenatori, che siamo sicuri apprezzeranno l’inserimento di una figura con queste caratteristiche e di questo valore”.

“Le parole che ha appena pronunciato vengono dal cuore e ci fanno capire che Gustavo è arrivato nel posto giusto, ovvero nella sua seconda famiglia – il commento del patron Matteo Bonetti -: il fatto che abbia accettato di sposare il nostro progetto è davvero una cosa straordinaria, perché con lui vogliamo far crescere i giovani e con loro tutto il nostro movimento. E’ un segnale forte che siamo sicuri di dare alla pallacanestro italiana e non solo, anche per tornare a ‘sfornare’ nuovi talenti che dalle giovanili spicchino il volo in prima squadra e poi diventino giocatori importanti in Italia. Ma vogliamo che questo percorso sia fatto qua da noi, a casa nostra, facendo crescere i nostri ragazzi anche grazie a punti di riferimento importanti come Gustavo”.

“Grazie a un’intuizione di Matteo Bonetti, la famiglia Leonessa è orgogliosa di accogliere Gustavo – ha sottolineato il GM Sandro Santoro -, un nuovo componente della famiglia Fernadez, che ha trovato in Brescia davvero una seconda casa. Questo grazie anche alla collaborazione di alcune figure come Elisa Damiotti, con noi stasera e che voglio ringraziare personalmente. Credo sia un qualcosa di eccezionale inserire un personaggio come Gustavo, che conosce così bene la pallacanestro, in un settore giovanile già di valore: non vogliamo dimenticare il lavoro fatto fino ad ora e infatti Gustavo va ad arricchire le conoscenze e le competenze dei nostri bravissimi istruttori, per aumentare ulteriormente la qualità del loro lavoro. I risultati? Uno di quelli più importanti sarà proprio quello di far crescere nuovi talenti all’interno delle nostre squadre giovanili, che si ottiene solo facendo solo una pianificazione importante a tutti i livelli della Società”.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author