Hippo Salerno, capitan Martin suona la carica

CAPITAN MARTIN SUONA LA CARICA: «IN QUESTA FASE CONTA SOLO VINCERE»

Intanto continua a raccogliere adesioni l’iniziativa benefica lanciata per aiutare Armandino

Non bastano gli applausi, non basta esprimere un buon basket, non basta tener testa a squadre di rango se poi, alla fine, non si portano a casa i due punti. Certo, giocando bene prima o poi a qualcosa di positivo si giunge, ma in avvio di campionato conta innanzitutto vincere e fin qui la Hippo Basket Salerno ha raccolto troppo poco, solo una vittoria (casalinga) a fronte di due sconfitte (esterne). 

«Le vittorie fanno morale e aiutano a lavorare meglio – afferma il capitano della formazione granata Sergio Martin -, siamo contenti di aver tenuto testa a due signore squadre come Real Napoli ed Olimpia Capri, ma resta il rammarico di essere tornati a casa a mani vuote. Stiamo lavorando per crescere, per migliorare, per eliminare quegli errori che nelle due gare esterne ci sono costati cari».

Domenica pomeriggio (9 novembre, ore 18.30) la Hippo Basket Salerno riceverà al Centro Sportivo Terzo Tempo di San Mango la visita della Asd Salernitana Basket 2004 e nel derby il team caro al presidente Ciro Bisogno andrà a caccia della seconda vittoria interna, con l’aiuto del caloroso pubblico amico che contro il Savoia due settimane fa fece la differenza.

«Il derby è sempre una gara particolare – sottolinea capitan Martin – a cui è legato lo splendido ricordo della promozione conseguita due anni fa. Ma anche nella passata stagione ci siamo confrontati e ne sono venute fuori sempre partite molto equilibrate. Spero che venga tanta gente ad assistere al match, come è successo contro il Savoia, perché giocare gare del genere con una bella cornice di pubblico è certamente bello per noi giocatori. Se poi arrivasse anche la vittoria sarebbe la ciliegina sulla torta».

Si registrano ulteriori novità, intanto, sul fronte dell’iniziativa benefica lanciata dalla Hippo Basket Salerno per mobilitare le società cestistiche a sostegno della famiglia del piccolo Armandino, il bimbo di 6 anni costretto a fare i conti con una rara malattia. Nei giorni scorsi il presidente Bisogno è stato contattato da un club toscano che vorrebbe varare una sorta di “gemellaggio” con la Hippo nel nome di Armandino. Mentre il Basket Torre, squadra che partecipa al campionato di Serie C, si è informata sul caso del piccolo leoncino del Carmine e si attiverà nei prossimi giorni per fornire il proprio contributo alla causa, come ha fatto domenica scorsa l’Olimpia Capri. 

Ufficio Stampa Galeno Hippo Basket

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author