HSC Roma, c'è la vetta della classifica: Caserta si arrende al Pala Honey

In un Pala Honey gremito, con più di 100 tifosi casertani a tifare la squadra ospite, L’HSC In più Broker Roma vince lo scontro e sale in vetta alla classifica.
Primi due quarti che vedono gli ospiti giocare in maniera fluida e far pesare l’esperienza.
Capitan Giovanni Brunie compagni sembrano aver smarrito la via del canestro, fino a che Mouaha non mette la “4” e fa rientrare i suoi con delle incursioni aeree che fanno male all’avversario.
I romani nel secondo quarto provano ad alzare la difesa per recuperare il gap iniziale:16-21 dopo circa due minuti di gioco. Le “api” rincorrono gli avversari, e devono far fronte a Petrucci che è infallibile dalla lunga distanza.La partita ha un ritmo forsennato. Si corre da una parte all’altra con grande intensità e fisicità, spesso lasciata troppo correre dalla coppia arbitrale.La gara continua e su ogni palla recuperata del n° 10 Mouaha gli avversari sono costretti al fallo per fermare la forte e ispirata guardia romana.Si va al riposo sul 33-43.Alla ripresa del match, una stoppata di Fokou fa alzare in piedi tutti al Pala Honey e l’inierzia della gara è tutta HSC. Nel corso del 3° quarto Mouaha continua a farla da padrone segnando dai 6.75 m senza sosta.
A 3’23 dalla fine del quarto, il veterano Bruni prende per mano i suoi e inizia a trovare la via del canestro. Subisce un fallo su canestro portando la squadra sul 55-57.. Gli ultimi 10 minuti vedono i ragazzi di Bizzozi entrare in campo sul meno 2, dopo aver recuperato il gap iniziale. Ancora Mouaha, MVP dell’incontro, dalla lunga ed è sorpasso HSC.
Il n° 10 Mouaha sembra un gatto, recupera palloni in volo e va in contropiede ferendo l’avversario.Caserta non molla e trova nelle sua bocche da fuoco Ciribeni e Petrucci i giocatori a cui affidarsi per resatre in partita. Ma il calore del pubblico aiuta l’HSC che si affida ad una difesa fisica e aggressiva per tenere il vantaggio raggiunto con tanta fatica.A 2’36 si è sul 72-65. IN questo momento Bottioni della squadra ospite subisce un fallo, un colpo alla bocca dello stomaco che lo fa uscire dal campo. Si attende per la ripresa visto l’entrata in campo dell’équipe medica. Per fortuna nulla di grave per lui.
Gli ultimi minuti racchiudono uno show di squdra da parte dell’HSC ma soprattutto il duo Visnjic -Bruni a farla da padroni.
Hassan in maglia caserta, mette una tripla a 43″ secondi dalla fine provando a non mollare e riaccorciando le distanze sul 77-74. Minuti al cardiopalma fino alla vittoria della squadra di casa, che fa 5/5.
Tabellini:
HSC IN più BROKER Alessio De Simone 0, Claudio Di Paolo 0, Ly-lee2, 2,Mouaha 27, Marco Reali 3, Bruni 13, Visnjic 20, Ndzie 0, Joel Fokou13

Caserta: Galipa 0,Dip9,Petrucci 13,Ciribeni 23,Bottioni 2,Rinaldi 12, Hassan 9, Sergio 6

parziali: 13-21/20-22/24-16/21-15

Commenta
(Visited 91 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.