I numeri di Biella, prossima avversaria della Pallacanestro Trapani

Durante l’estate l’Angelico ha perso diversi pezzi pregiati del proprio roster, ma la società piemontese non si è scomposta più di tanto e non ha esitato a dare nuove responsabilità a tanti giovani che scalpitavano. La saggia gestione del mix tra gioventù ed esperienza è un marchio di fabbrica di Biella, che, storicamente, pratica un basket aggressivo e veloce, tirando spesso in transizione dopo appena pochi secondi dall’inizio dell’azione. Coach Michele Carrea è un esperto di settore giovanile e nel 2014 ha condotto la formazione Under 19 di Casalpusterlengo al prestigioso titolo di campione d’Italia. Ecco i singoli giocatori. In cabina di regia, dopo aver vinto la scommessa Laquintana, l’Angelico ha affidato nuovamente le chiavi della squadra ad un atleta emergente, in cerca di un trampolino di lancio. Si tratta di Alessandro Grande (1994), scuola Stella Azzurra Roma, che ha già vissuto una stagione importante in A2 Gold l’anno scorso, tra Veroli e Mantova. Il talento non gli manca di certo e adesso ha l’occasione per metterlo in mostra. Finora ha realizzato 5.8 p.ti, dimostrando una buona mano da fuori (35%), ma gli si chiede di più nella gestione dei possessi. La guardia è l’americano Jazzmarr Ferguson (1988), cecchino dal ventello facile che può oltretutto dare una mano anche in cabina di regia. Già ammirato nelle esperienze di Forlì e Cremona per la sua rapidità e l’abilità al tiro, si fa apprezzare, inoltre, per la buona propensione al passaggio. Finora si mette in luce con 20.9 p.ti, 3.2 falli subiti, 3.1 rimbalzi e 3.1 assist per gara. Tira tantissimo (18 tentativi ad incontro), ma le percentuali lo premiano (40% da tre). L’ala piccola è il confermato Niccolò De Vico (1994), a cui per la prima volta viene concesso uno spazio importante. Sta ripagando la fiducia riposta in lui con 9.8 p.ti, 3.4 falli subiti e 2.9 rimbalzi a partita. Tira bene da due (51%) e non altrettanto, invece, da tre (18%), dove a volte esagera un po’. L’ala forte è Mike Hall(1984), americano con passaporto irlandese che ha alle spalle anche le prestigiose stagioni vissute con l’Olimpia Milano. Tiro, solidità a rimbalzo e leadership sono garantiti, ma ogni tanto “esce” dalla partita. I suoi numeri sono di tutto rispetto: 14.8 p.ti, conditi da ben 13 rimbalzi ad allacciata di scarpe. Le percentuali sono senz’altro migliorabili, sia da due (45%) che da tre (24%), anche se risentono inevitabilmente delle forzature che ama prendersi. Passa la palla come pochi pari ruolo, distribuendo 3 assist di media. Il centro della squadra è l’esperto Luca Infante (1982), che mette in campo grinta e determinazione nei pressi del pitturato. Finora viaggia con 6.2 p.ti (61% da due), catturando anche 4.9 rimbalzi per gara. Non di rado ci prova da tre, ma al momento non è precisissimo (21%). La sua verve da lottatore è comunque di capitale importanza per la battaglia sotto le plance e per gli equilibri del gruppo. Un altro atleta di spessore è il “quattro” tattico Simone Pierich (1981), che però non sarà dell’incontro per via della recente lussazione alla spalla sinistra. Stava registrando dei discreti numeri: 9.9 p.ti e 2.8 rimbalzi, con il 39% da due ed il 38% da tre, specialità che usa più del tiro da sotto. A Biella mancheranno il suo temperamento ed il micidiale tiro da fuori. Un buon contributo arriva, poi, dall’esperto pivot Diego Banti(1983), ex Latina che ha nel suo curriculum ben tre promozioni in quella che un tempo si chiamava Legadue. È un lungo solido, che si danna l’anima in difesa, dove mette al servizio della causa la propria dinamicità. Garantisce finora 4.2 p.ti (55% da due) e 2.2 rimbalzi a partita. L’ala Andrea La Torre (1997) è un interessante prospetto del basket nostrano, che, ancora giovanissimo, ha già strappato un contratto pluriennale con Milano, che lo ha poi girato in prestito a Biella. Finora ha dato una mano con 2.4 p.ti in quasi 15’ di utilizzo medio. Stesso discorso per il playmaker del 1985 Marco Venuto, che rimane sul parquet 18’ ad incontro, contribuendo con 2.4 p.ti di media. Troviamo infine il pivot del 1997 Luca Rattalino, che si è limitato finora ad alzare il livello d’intensità negli allenamenti quotidiani.

PRIMA SQUADRA

Prosegue il lavoro della prima squadra, in vista del sesto impegno interno del campionato. Domenica 29 novembre (ore 18.00), infatti, la Pallacanestro Trapani sfiderà Biella al Pala Conad, nella gara valida per la decima giornata di A2, girone Ovest. Per oggi, in programma una seduta pomeridiana (ore 17.15 basket).

ORE 16.30, CONFERENZA PREGARA DI GANETO E DUCARELLO

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 27 novembre, alle ore 16.30 si svolgerà la conferenza settimanale del coach Ugo Ducarello, presso la sala stampa “Cacco Benvenuti” del Pala Conad. Parlerà con la stampa anche Gabriele Ganeto. Si invitano ad intervenire tutti i giornalisti di tv, radio, carta stampata e web.

LA PALLACANESTRO TRAPANI A PRANZO DA SAMAN

Nella giornata di ieri la prima squadra ha fatto visita alla sede del nostro partner sociale Saman (edificata in uno stabile confiscato alla mafia). Nell’ambito dell’incontro, sono stati presenti anche i ragazzi dell’istituto alberghiero di Trapani e una delegazione di studenti norvegesi. E’ stata una bellissima occasione di confronto per i partecipanti, durante la quale sono stati trattati i temi della legalità, dell’integrazione e del riscatto sociale, anche attraverso lo sport. Siamo stati felici di prendere parte a questa giornata e di aver rinsaldato ulteriormente il nostro legame con Saman.

LA PALLACANESTRO TRAPANI PER SPECIAL OLYMPICS

Anche la Pallacanestro Trapani domenica 29 novembre, in occasione della sfida contro Biella, parteciperà alla “Special Olympics European Basketball Week” (attiva dal 27 novembre al 6 dicembre 2015). Prima dell’incontro, infatti, gli arbitri e i due capitani indosseranno le magliette rosse #Playunified. L’iniziativa ha lo scopo globale di promuovere e ampliare le opportunità in Europa per le persone, adulti e bambini, con disabilità intellettiva e migliorare la loro vita attraverso la pratica della pallacanestro. In Europa sono coinvolti 18500 partecipanti di 35 Paesi in tornei e percorsi di avviamento al basket.

Per tutte le informazioni sull’evento rimandiamo al sito http://www.specialolympics.it/.

L’OLYMPIC BASKET TRAPANI DOMENICA AL PALA CONAD

Non ci sarà solo Pallacanestro Trapani-Biella nella prossima domenica di basket granata. Nel primo pomeriggio (29 novembre, ore 13.30), infatti, si terrà al Pala Conad anche l’esordio casalingo dell’Asd Olympic Basket Trapani, squadra di basket in carrozzina che quest’anno giocherà le proprie partite interne sul nostro parquet. L’avversaria di giornata sarà la Viola Reggio Calabria e, per l’occasione, saranno attive anche delle speciali promozioni al bar del Pala Conad “Pivot 23” (timballo di pasta+caffè € 2.50; dolce+caffè € 2). Ospitando l’Olympic Basket, la Pallacanestro Trapani intende confermare il proprio sostegno e il totale appoggio all’operato di questi magnifici atleti, all’insegna dei valori più veri e autentici dello sport.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author