I numeri di Rieti, prossima avversaria della Pallacanestro Trapani

La formazione laziale punta ad una tranquilla salvezza ed il convincente inizio di stagione le ha conferito la necessaria fiducia per credere che la strada intrapresa sia quella giusta. Coach Luciano Nunzi, da esperto alchimista, ben riesce a mascherare qualche difetto di profondità d’organico, puntando sul gioco controllato e sulla meticolosa applicazione difensiva. Rieti ha arruolato due americani giovani, ma di spessore, anche se le sue sorti appaiono legate al salto di qualità che piano piano sta compiendo il gruppo di italiani. Ecco i singoli componenti del roster. Le redini della squadra sono affidate al playmaker Davide Parente (1983), abilissimo in 1c1 (3.7 falli subiti per gara) e inoltre nel trovare i compagni liberi per un buon tiro. Usa moltissimo le conclusioni dalla distanza, che attualmente vanno, però, un po’ a corrente alternata (24%). I suoi numeri finora: 13.3 p.ti, 3.3 rimbalzi e 2.9 assist per partita. Non è certo timido in attacco, dato che si prende ben 14 conclusioni dal campo ad incontro! La guardia è il confermato Nicolò Benedusi (1988), che mette al servizio della causa il suo spiccato senso tattico. Tira con parsimonia, ma con buonissime percentuali sia da due (52%), sia da tre (50%). Fa indubbiamente prevalere le qualità di giocatore di sistema a quelle di realizzatore, distribuendo 1.9 assist per gara e scrivendo a referto 5.6 p.ti ad allacciata di scarpe. Nel ruolo di “tre” troviamo il realizzatore Dalton Pepper (1990), che, dopo l’esperienza alla prestigiosa Temple University, ha esordito in Europa con i polacchi del KMS Gonicza, prima di accasarsi a Rieti, dove sta viaggiando con numeri di tutto rispetto: 19.3 p.ti (48% da due, 40% da tre), 4.3 rimbalzi, 3.3 falli subiti e 3.2 assist di media. La specialità della casa è senz’altro il tiro da fuori, ma riesce a costruirsi delle conclusioni anche nelle situazioni più disparate. Bottini in doppia cifra assicurati! Il “quattro” è l’altro U.S.A. Rakeem Buckles (1990), che sprigiona tutto il suo atletismo nei pressi dell’area colorata. Stoppate e rimbalzi sono il suo marchio di fabbrica, sebbene sia dotato anche di ottima tecnica in post basso. Non rinuncia, inoltre, ad uscire dal pitturato per colpire dalla distanza (38% da tre). Insomma, il suo contributo non lo fa mai mancare, registrando fino a questo momento 14.5 p.ti (57% da due), 3.4 falli subiti e 9.8 rimbalzi di media. Il pivot è l’italo-americano Christopher Mortellaro (1982), un vero giramondo, che ha già girato 6 nazioni ed indossato la maglia di ben 14 diverse squadre di club europee. Si fa parecchio sentire alla voce rimbalzi, ma non disdegna di dare una grossa mano anche nella casella dei punti. L’esperienza è dalla sua e, non a caso, coach Nunzi lo ha fortemente voluto per dormire sonni tranquilli nei paraggi del canestro. Le sue statistiche stagionali: 11.8 p.ti (54% da due) e 8.2 rimbalzi ad incontro. Bravissimo, inoltre, nel procurarsi tanti falli (3.6) che lo mandano spesso e volentieri in lunetta, dove si fa rispettare con l’82%. L’ala piccola Andrea Longobardi (1994) si alza dalla panchina per fornire il proprio contributo sul perimetro, rimanendo sul parquet quasi 11’ di media. Scrive a referto 3.8 p.ti a gara, con un ottimo 65% da due ed un migliorabile 19% dalla distanza. Nel pitturato, poi, dà un ottimo apporto di esperienza il veterano Roberto Feliciangeli (1974), che ha ormai sposato a pieno la causa celeste-amaranto e, nei 19’ di utilizzo medio, garantisce 3.6 p.ti, 2.7 rimbalzi e 1.5 assist per gara. Va aggiunto che le percentuali dal campo non sempre gli sorridono (30% da due, 29% da tre). Un piccolo aiuto lo assicura anche il playmaker Gianluca Della Rosa (1996), che finora si fa sentire con 1.5 p.ti e 1.2 assist, in quasi 10’ di permanenza media sul parquet. Completano il roster la guardia Shaquille Hidalgo (1994), l’ala piccola Andrea Auletta (1995) ed il pivot Riziero Ponziani (1994), che finora hanno trovato poco spazio nelle rotazioni.

ORE 16.30, CONFERENZA STAMPA PREGARA

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 18 dicembre, alle ore 16.30 si svolgerà la conferenza settimanale del coach Ugo Ducarello, presso la sala stampa “Cacco Benvenuti” del Pala Conad. Parlerà con la stampa anche Massimo Chessa. Si invitano ad intervenire tutti i giornalisti di tv, radio, carta stampata e web.

PRIMA SQUADRA

Ultimo giorno a Trapani per prima squadra, che domani partirà per il sesto impegno esterno del campionato. Domenica 20 dicembre (ore 18.00), infatti, la Pallacanestro Trapani sfiderà in trasferta Rieti, nella gara valida per la tredicesima giornata di A2, girone Ovest. Per oggi, in programma una seduta di allenamento pomeridiana (ore 17.15 basket).

LA PALLACANESTRO TRAPANI “CARES”

Sul nostro sito è presente una nuova sezione intitolata “PT cares”, all’interno della quale sono raccolte le iniziative con finalità sociale e/o benefica che coinvolgono la Pallacanestro Trapani. A partire da questo spazio, è possibile accedere ai dettagli relativi alle singole attività e all’operato dei nostri partner sociali. Invitiamo tutti a dare un’occhiata, per dimostrare insieme che lo sport e la pallacanestro possono diventare il motore della diffusione anche dei valori che vanno oltre lo sport!

LA FESTA DI NATALE DEL MINIBASKET

Lunedì prossimo, 21 dicembre, si svolgerà la festa di Natale del nostro minibasket. L’appuntamento per tutti i giovanissimi atleti granata è alle ore 15.00 al Conad ‘Superstore’ di Via Libica, per una foto di gruppo e lo scambio degli auguri tra i partecipanti. A seguire, naturalmente il centro dell’evento sarà il PalaConad, dove dalle 16.00 alle 18.00 si svolgeranno diverse attività ricreative, con musica, giochi, divertimento, una gara di torte e tanta pallacanestro. Vi aspettiamo!

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author