I numeri di Siena, prossima avversaria della Pallacanestro Trapani

La Mens Sana, grande gloria del nostro basket, riparte da coach Alessandro Ramagli, che, dopo la delusione della scorsa stagione con Verona, è più che mai voglioso di riscatto. La coppia USA è formata da Bryant e Roberts, i quali, seppur molto giovani, sono due esterni dall’elevato tasso atletico e non fanno mancare buoni bottini. Ai lunghi Diliegro ed Udom si chiede, invece, di alzare un muro nei pressi del pitturato e ritagliarsi un ruolo importante in attacco, dove rivestono un ruolo importante anche l’esperto play-guardia Borsato e i tanti giovani che completano il roster. Il blasone ed il calore della piazza fanno il resto. Ecco, nel dettaglio, i singoli giocatori. Le redini della squadra sono affidate al talentuoso playmaker “Truck” Darryl Bryant (1990), che non sempre risulta lucido in regia, ma possiede una notevole forza fisica e può attaccare con efficacia il canestro, procurandosi tanti falli. Dà una mano anche in difesa e a rimbalzo, mentre al tiro è spesso discontinuo. Prodotto di West Virginia, nonché miglior marcatore dello scorso campionato ceco con il BK Kolin (dove ha chiuso con 19.4 p.ti per gara), sta finora registrando buoni numeri: 11.3 p.ti, 4.5 falli subiti, 3.5 rimbalzi e 2.8 assist per partita. Unico neo le percentuali dal campo (33% da due e 29% da tre). La guardia è Ray Christopher Roberts (1988), reduce dal campionato francese e con un precedente in Italia, con la maglia di Caserta (11.6 p.ti oltre 3.1 rimbalzi). È il classico all-around che si rende utili in diversi aspetti del gioco, in virtù di un atletismo davvero devastante. I suoi numeri: 14.5 p.ti, 3.5 falli subiti, 4.8 rimbalzi e 1.8 assist per gara. Bene inoltre da fuori (42%), mentre troppe sono, invece, le palle perse a incontro: ben 2.8. Nel ruolo di “tre” troviamo Alex Ranuzzi (1986), che è stato confermato dopo una buonissima stagione in serie B. Anch’egli fa valere le sue indubbie capacità offensive, oltre che le doti atletiche da categoria superiore. Sta convincendo anche in A2, con 11 p.ti, 4.8 rimbalzi, 2.5 falli subiti, 1.5 recuperi, concludendo inoltre con il 48% da due ed un migliorabile 27% da tre. Fiuto innato per i rimbalzi! L’ex Agrigento Mattia James Udom (1993) torna a Siena dopo aver fatto tanta panchina nella massima serie. È un “quattro” molto atletico, in grado di far sentire i suoi muscoli in area colorata, anche se la mano non è tra le più educate. Le sue attuali medie stagionali recitano 8.3 p.ti, 6.3 rimbalzi, 1.8 recuperi ed un discreto 54% da due. Non certo consigliabile andare “morbidi” contro le sue lunghe leve (1.3 stoppate di media), che lo rendono un vero intimidatore d’area. Nel pitturato troviamo anche Robert Dane Diliegro (1988), che, dopo le esperienze a Sassari e Trieste, la scorsa stagione ha lasciato l’Italia per il campionato israeliano, dove ha vestito la maglia dell’Hapoel Gilboa Galil. È un pivot che non fa certo mancare determinazione e grinta nei paraggi del canestro. Finora si è rivelato utilissimo anche in attacco con 11.8 p.ti (48% da due), 3.3 falli subiti e ben 8.5 rimbalzi per gara. Non sempre si rivela preciso dalla linea della carità. Dalla panchina si alza l’ex Jesi Stefano Borsato (1986), play-guardia che garantisce doti da regista puro e un buon tiro da fuori. Buono il suo rendimento finora: 5.8 p.ti e 1.8 assist per partita. Di rilievo le percentuali da tre (36%), deficitarie invece quelle da due (27%). Va pochissimo in lunetta. Altro “piccolo” di spessore è l’atletica guardia-ala del 1995 Valerio Cucci, prodotto della Stella Azzurra Roma, che la scorsa stagione ha disputato metà campionato in A2 Gold con Veroli. Sta viaggiando con numeri davvero interessanti: i 6.3 p.ti (43% da tre) e i 5.5 rimbalzi la dicono lunga sulle sue doti fisiche. Un aiuto, poi, l’hanno finora assicurato sia l’ala piccola del 1998 Lorenzo Bucarelli (3.3 p.ti), sia la guardia del 1996 Alberto Cacace (2 p.ti), anche loro scuola Stella Azzurra Roma con recente, ma breve, esperienza in A2 Gold con Veroli. Completa l’organico Leonardo Marini, pivot del 1995 che non sta replicando la stagione appena trascorsa nelle fila di Trieste (5.2 p.ti, 63% da due, 49% da tre). Le sue mani sono davvero educate ma finora non ha trovato grande spazio nelle rotazioni di coach Ramagli.

PRIMA SQUADRA

Prosegue il lavoro della prima squadra, in vista del terzo impegno interno del campionato. Domenica 1 novembre (ore 14.15, diretta Sky Sport 3 HD), infatti, la Pallacanestro Trapani giocherà al Pala Conad contro Siena, nella gara valida per la quinta giornata di A2, girone Ovest. Per oggi, in programma una seduta di basket (ore 14.00).

ORE 16.30, CONFERENZA PREGARA DI MAYS E DUCARELLO

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 30 ottobre, alle ore 16.30 si svolgerà la conferenza settimanale del coach Ugo Ducarello, presso la sala stampa “Cacco Benvenuti” del Pala Conad. Parlerà con la stampa anche Keddric Mays. Si invitano ad intervenire tutti i giornalisti di tv, radio, carta stampata e web.

PALLACANESTRO TRAPANI-SIENA, LE INZIATIVE AL PALACONAD

In occasione della prossima sfida di campionato contro Siena, in programma domenica 1 novembre, alle ore 14.15 (diretta Sky Sport 3 HD), il nostro club attiverà una serie di iniziative che renderanno la giornata al Pala Conad più coinvolgente, con l’intento di far diventare questo evento un momento di festa per tutta la città di Trapani.

Ecco, nel dettaglio, le attività organizzate:

  • al Pala Conad si inizierà a giocare ben prima della partita Pallacanestro Trapani-Siena, perché a partire dalle ore 10.00 si svolgerà un torneo destinato alla categoria Aquilotti, che vedrà impegnati i giovani atleti di Pallacanestro Trapani, Giochiamo Insieme Trapani e Happy Basket Palermo;

  • per tutta la giornata, al bar del Pala Conad saranno attivi due menù a tariffa agevolata (“Menù salato” a 3 euro, con un pezzo di tavola calda a scelta + una bibita/acqua + un caffè; “Menù dolce” a 2 euro, con un dolce + un caffè);

  • per tutta la giornata, al nostro store, per ogni 50 euro di acquisti verrà rilasciato un buono da 10 euro, da utilizzare successivamente;

  • all’interno del Pala Conad, sarà predisposto dal nostro partner sociale “Saman” un banchetto espositivo dedicato alla degustazione di “Olio di Casa Nostra”, con la partecipazione attiva dei ragazzi dell’associazione;

  • subito prima della partita, per la prima volta nella stagione (e la stessa cosa accadrà durante tutti gli incontri casalinghi della Pallacanestro Trapani), i nostri giocatori e lo staff granata omaggeranno con una bottiglietta “Olio di Casa Nostra” Saman i componenti della squadra avversaria;

  • prima della partita, il giovane tenore trapanese Vincenzo Lentini canterà l’inno nazionale italiano. Questa esibizione costituirà un valore aggiunto all’evento, permettendo a una voce della nostra terra di intonare le note dell’inno di Mameli e rappresentare, in questo modo, la Pallacanestro Trapani e tutto il nostro territorio davanti alle telecamere di Sky Sport.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author