Il basket è matematica

a cura di Vincenzo Ruggiero (La Pagina del Cestista)

La matematica non è mai stata la mia materia preferita, eppure mi sono reso conto che la trovo dappertutto, pure nella Pallacanestro. Molti di voi diranno: “bene, le solite cose. Il rettangolo da gioco, il cerchio del centrocampo o semplicemente il pallone, che se guardiamo bene, è semplicemente una sfera. Ora penserete: “i nostri professori ti pagano per dirci questo?” Eh, non è così. Come ho scritto in precedenza la matematica non mi è mai piaciuta, però alla fine ho capito che tanto male non è. Ma c’è un modo per avvicinare i cestisti a questa materia? Credo di sì.

Vi faccio un esempio: Tutti conoscono il Teorema di Pitagora, e tutti gli appassionati conoscono il Triangolo di Tex Winter. Datemi un problema dove posso calcolare (per esempio) la distanza tra il passatore e il ricevitore. C’è un programma (Sport Science) che riesce a trovare una spiegazione scientifica ad alcune imprese, come la stoppata di LeBron James, altrimenti ditemi come Klay Thompson potrebbe continuare a segnare tranquillamente anche a luci spente. Posso continuare se volete. Un campo di Basket è pieno di angoli, se consideriamo anche i bloccanti diventano pressoché infiniti (ringrazio mio padre per questo insegnamento), stessa cosa vale per le linee, perché non ci sono solo le linee del campo, ma anche quelle di passaggio solo per fare un esempio.

Statistiche e percentuali, quanto sono importanti nella pallacanestro moderna. Grazie ad esse un allenatore può decidere di “battezzare” un giocatore oppure decidere di marcarlo a tutto campo, come quando si gioca contro Stephen Curry in pratica. Il Basket ovviamente non è l’unico sport dove troviamo la matematica, essa è presente anche negli altri. Quando il piano partita viene rispettato non è un caso che alla fine si vince, e qui invece sale in cattedra la probabilità, perché giocando alla perfezione è probabile che porterai a casa la partita, ma non è sicuro, in fondo è questo il bello della Pallacanestro. Anche la vita, come il Basket è piena zeppa di probabilità, quindi anche se può sembrare impossibile, una tripla per la vittoria di DeAndre Jordan a tabellone è sempre in agguato.

Commenta
(Visited 1015 times, 1 visits today)

About The Author