Il cielo cestistico di Genova si tinge sempre più di azzurro

Il cielo cestistico di Genova si tinge sempre più di azzurro
Nene Diene ed Alessandra Visconti convocate al raduno della Nazionale Sperimentale Femminile

Lo scorso anno toccò a Martina Bestagno: arrivata a Genova dopo un paio di stagioni all’estero per disputare la Serie A2 riuscì immediatamente a mettersi in evidenza, ritrovando dopo alcuni anni l’azzurro della Nazionale di basket femminile, con il privilegio di far parte della spedizione che pochi mesi fa ha conseguito l’accesso alle finali europee del prossimo anno. Fu il coronamento di una promessa fattale ad inizio stagione dal presidente Besana: “Ti aiuteremo a ritrovare la nazionale”, e fu proprio così.

Nello scorso mese di Giugno arrivò a Genova per le visite mediche Nene Diene, una delle più brillanti operazioni “di mercato” dell’aLmore Genova.
Nene Diene quattro anni fa fu la capitana della Nazionale Azzurra che vinse l’oro agli europei Under18, l’anno successivo disputò i mondiali Under19 in Cile poi, tornata a Brindisi (Serie A3 poi A2), non ci furono per lei altre opportunità in maglia azzurra.
Proprio in quei giorni, durante un’intervista ad un’emittente genovese, Nene Diene disse apertamente che con l’aLmore Genova uno dei suoi obiettivi personali era proprio quello di trovare di nuovo l’ebbrezza che solo la maglia azzurra sa dare. Il presidente Besana la incoraggiò, ricordandole la frase di Don Gallo (impressa sulle divise da gioco che avrebbe indossato) sui “trafficanti di sogni”…

Infine il “capitolo Visconti”, un’altra delle preziose new entry dell’aLmore Genova. Nel corso della preparazione precampionato arrivò, improvvisa, la convocazione per i Mondiali Universitari di 3vs3: in Brasile la soddisfazione, per lei e le sue tre compagne, di una medaglia di bronzo. Al rientro Visconti non nascose la sua grande (e legittima) soddisfazione: il suo percorso nelle squadre nazionali si era fermato alle diverse nazionali giovanili, questa medaglia di bronzo nel 3vs3 mondiale in qualche modo la ripagava delle diverse volte in cui aveva cullato la speranza, poi disattesa, di una convocazione nella nazionale maggiore.

Ora tutte e tre (Bestagno, Diene e Visconti) si ritroveranno, dal 10 al 12 Novembre, al raduno collegiale di Pomezia in cui lo staff tecnico della Nazionale maggiore potrà valutare 16 giocatrici (9 di Serie A1 e 7 di Serie A2) nell’ambito della Nazionale Sperimentale Femminile.

Per Diene e Visconti l’auspicio che, come è accaduto a Martina Bestagno, il percorso tinto d’azzurro possa andare anche oltre il raduno di Pomezia, che comunque per entrambe, e comunque vada, deve essere già vissuto come il coronamento di un grande sogno.

Poi, se qualcuno volesse spargere la voce che venire a giocare a Genova “porta bene”…

Davide Signori – addetto stampa ‘aLmore Genova’

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author