Il Comitato Regionale FIP premia l’Unipol Banca Campione d’Italia Under 14

Sabato 7 novembre alle 10.45 ci sarà anche l’Unipol Banca tra le formazioni premiate dal Comitato Regionale FIP per i risultati conseguiti nella stagione sportiva 2014/2015. Il presidente regionale Stefano Tedeschi e il presidente Fip Giovanni Petrucci premieranno la squadra di Cristian Fedrigo e Riccardo Pezzoli che nel mese di luglio a Bormio si è laureata Campione d’Italia nella categoria under 14 mettendo in bacheca il 21esimo scudetto giovanile. La premiazione si terrà nella Sala Auditorium Unipol Banca in Piazza della Costituzione 2 a Bologna.
Tutte vittoriose le formazioni dell’Unipol Banca nelle partite della setttimana, alla Porelli l’under 18 di Vecchi ha superato la Salus, l’under 16 di Nieddu ha vinto contro i Crabs Rimini mentre l’under 15 di Consolini ha battuto l’International Imola. Successo esterno a Correggio per l’under 13 di D’Atri.

UNDER 18 L’Unipol Banca supera la Salus
Unipol Banca Virtus-Salus Bologna 75-44
(23-13, 37-30, 67-36)
VIRTUS BOLOGNA: Pajola 6, Graziani 7, Orsi 4, Gianninoni 4, Petrovic, Papotti 4, Ranocchi 15, Carella 13, Rubbini 12, Rossi 8, Cerulli 2. All. Vecchi
SALUS: Ballandi 5, Veronesi 8, Bergamaschi, Solmi, Vulcano, Siena, Conidi 10, Caffagna 2, Simoni 13, Venturi 2, Baraldi, Tubertini 4. All. Bacchilega


Settimo sigillo consecutivo per l’Unipol Banca in virtù di un eccellente terzo quarto (30 a 6 il parziale) in cui la difesa della squadra di Vecchi mette in campo tanta intensità e nell’altra metà campo è la circolazione di palla a permettere alle Vu Nere di trovare il canestro con continuità. Un’ottima Salus aveva tenuto testa ai bianconeri nei primi 20′ (37-30 all’intervallo lungo). Dopo il break bianconero del terzo periodo, nulla cambia nell’ultima frazione che fissa il punteggio sul 75 a 44 del 40′.


Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna 14; Crabs Rimini, Fortitudo 103 Academy Bologna 10; Santarcangelo, Salus Bologna 4; International Imola 0.

Prossimo turno: Unipol Banca-Crabs Rimini, giovedì 12 novembre, ore 20.45, Palestra Porelli.


UNDER 16 L’Unipol Banca batte i Crabs Rimini
Unipol Banca Virtus Bologna-Crabs Rimini 89-68

(25-13, 44-40, 63-58)

VIRTUS BOLOGNA: Labate 10, Nicoli 8, Giuliani 21, Salsini 4, Nanni 6, Cesari 3, Mazzocchi, Bartolini 9, Rosa 4, Bertuzzi 4, Barbato, Lorusso 19. All. Nieddu

RIMINI: Zambianchi , Plumsahat, Del Fabbro 5, Berni 2, Ferrari 2, Rossi 11, Gregori 2, Giorgi 2, Guglielmi 7, Mavric 20, Mladenov 4, Abrescia 13. All. Maghelli

Unipol Banca a punteggio pieno nel campionato under 16 eccellenza dopo quattro giornate e successo interno per 89-68 contro i Crabs Rimini. Sono gli ospiti a sbloccare il risultato ma arriva subito un break di 9-0 per la squadra di Nieddu che conduce dopo pochi minuti. In una partita caratterizzata da molti errori, il primo quarto vede le Vu Nere rifarsi sotto prima che un altro parziale casalingo porti alla prima sirena sul 25-13. Nel secondo quarto gli ospiti si riavvicinano sfruttando buone percentuali ai tiri liberi: +4 per la Virtus all’intervallo. Dopo un terzo quarto in sostanziale equilibrio chiuso sul 63-58, nel quarto quarto arriva il break decisivo dell’Unipol Banca che fissa il punteggio sull’89-68. La squadra di Nieddu tornerà in campo sabato alle 21.00 sul campo della Bsl San Lazzaro.

Classifica: Unipol Banca, BSL San Lazzaro 8; Fortitudo 103 6; Santarcangelo, Crabs Rimini, Pontevecchio, Salus 4; Reggio Emilia 2; Masi, Forlì 0.

Prossimo turno: Bsl San Lazzaro-Unipol Banca, sabato 7 novembre ore 21.00, Palestra Rodriguez.

UNDER 15 L’Unipol Banca vince contro l’International Imola
Unipol Banca Virtus Bologna-International Imola 110- 55

(22-16, 60-27, 89-37)

VIRTUS BOLOGNA: Nicoli 18, Cavallari 13, Boni 12, Berti 9, Nicolini 5, Corradini 9, Guidi 14, Bianchini 10, Lambertini 8, Casarini 5, Perini 7. All. Consolini

IMOLA: Tellarini, Mazzini 9, Torreggiani 1, Spinosa 9, Genoni, Calabrese 11, Wiltshire 11, Assirelli 2, Casadei 1, Ferrante 2, Ravaglia 9. All. Dalmonte

L’Unipol Banca supera alla Porelli l’International Imola. I primi minuti sono piuttosto equilibrati perché i bianconeri non riescono a trovare una via facile per il canestro sia da vicino che da lontano. Dopo la prima sirena la squadra di Consolini riordina le idee, attacca bene il pressing degli avversari e vince la lotta a rimbalzo. I giovani bianconeri incrementano il vantaggio minuto dopo minuto grazie ad una difesa attenta, rapidi contropiedi e conclusioni da rimbalzo offensivo.

Classifica: Pallacanestro Reggiana, Crabs Rimini 6; Unipol Banca, Fortitudo 103, Ginnastica Fortitudo 4; Masi, International Imola, Compagnia dell’Albero 2; Pontevecchio, Bsl San Lazzaro 0.

Prossimo turno: Compagnia dell’Albero-Unipol Banca, domenica 8 novembre, ore 12.00, Pala Costa.


UNDER 14 L’Unipol Banca aspetta la Salus e cinque giocatori sono convocati per l’allenamento della selezione regionale
Dopo l’anticipo della scorsa settimana a Reggio Emilia, la squadra di Mattia Largo attende alla Porelli la Salus Bologna. Lunedì 9 novembre al Crb saranno cinque i giovani bianconeri convocati dal Comitato Regionale Fip per il primo allenamento della selezione regionale per i nati nel 2002 che parteciperà al Trofeo delle Regioni. Arcangelo Guastamacchia, Lorenzo Lullo, Nicolò Nobili, Samuel Orsi e Manuele Solaroli hanno già partecipato nello scorso mese di giugno, sempre con la selezione regionale, al Trofeo Bulgheroni che si è disputato a Bormio.

Classifica: Unipol Banca, San Mamolo 10; Pontevecchio 8; Pallacanestro Reggiana, Piacenza, Ginnastica Fortitudo 6; Vis Ferrara, Basket 2000 Reggio Emilia, Vignola 2; Salus, Masi, Monte San Pietro, Correggio 0.

Prossimo turno: Unipol Banca-Salus Bologna, sabato 7 novembre, ore 19.30, Palestra Porelli.


UNDER 13 L’Unipol Banca vince a Correggio

Correggio-Unipol Banca Virtus Bologna 63-91

(16-18, 26-47, 47-74)

CORREGGIO: Nori 22, Moscardini 14, Setti 9, Del Bue 7, Bulgarelli 6, Ferrari 3, Campedelli 2, Serli, Laorenti, Pinotti, Mambrini, Pirelli.

VIRTUS BOLOGNA: Tabellini 22, Ferdeghini, Albonetti 2, Berti 2, Anesa 3, Nicoli 14, Nanni, Gresta, Ferrara, Mazzoli 6, Galli 28, Barbieri 14. All. D’Atri

Trasferta infrasettimanale e successo esterno a Correggio per l’Unipol Banca. Primo quarto equilibrato, poi la squadra di D’Atri trova un break grazie alle conclusioni in contropiede e chiude in doppia cifra di vantaggio all’intervallo lungo. Negli ultimi due quarti aumenta ulteriormente il vantaggio dei giovani bianconeri che sfruttano le transizioni e i rimbalzi d’attacco per trovare facili canestri.


Classifica
: Unipol Banca, Masi, Pontevecchio 6; Correggio 4; Modena 2; Vignola, Cus Parma, Salus 0.

Prossimo turno: Unipol Banca-Masi, sabato 7 novembre, ore 17.15, Palestra Porelli.

ESORDIENTI La squadra di Riccardo Pezzoli inizierà il campionato domenica 15 novembre sul campo del Sg Fortitudo. Sette giorni dopo il debutto alla Palestra Porelli contro la Masi. Vis Ferrara, Bsl San Lazzaro, Argenta, Francesco Francia, International Imola e Pontevecchio sono le altre avversarie che l’Unipol Banca affronterà in un girone all’italiana di andata e ritorno che si concluderà sabato 23 aprile.



L’INTERVISTA DELLA SETTIMANA

MATTIA LARGO

All’undicesima stagione nel mondo bianconero, Mattia Largo ne ha già viste tante, seguendo negli anni un po’ tutte le categorie giovanili ed approdando addirittura alla prima squadra, nello staff di coach Giorgio Valli. La chiave, in fondo, è quella di continuare a guardare le cose con entusiasmo, mettere passione nel proprio mestiere che è qualcosa di delicato: allenare, formare, far crescere i giovani.

Qualcosa per cui se ti senti arrivato, hai chiuso. Il nostro è un percorso in cui ad ogni step c’è da imparare, ed è il bello di questo lavoro. Una fortuna. Se penso a quando sono arrivato qui, portato da Gianni Giardini, o ai grandi maestri con cui ho collaborato, alle attenzioni avute per il mio lavoro, posso davvero dire che sono stato fortunato”.

Anche a varcare la soglia della palestra Porelli, ormai parecchio tempo fa.

Soprattutto. Essere in Virtus significa tanto per me. Io poi sono stato tifoso, prima di arrivare qui. Ho seguito la squadra anche in trasferta, ero sugli spalti nel giorno del “tiro da quattro” di Sasha. Venire qui è stato realizzare un sogno. Tre mesi prima di ricevere la chiamata di Giordano Consolini, ero a Montegranaro per la finale di A2. Sono passato dai cori alla palestra…”

Quella chiamata arrivò mentre stava ancora giocando in Serie D.

Nel CVD, che era legato all’Horizon, società satellite del minibasket bianconero, dove operava Gianni Giardini. Fu lui a segnalarmi a Giordano, e poco dopo arrivò appunto quella chiamata. La fortuna di cui dicevo è stata essere presente nella conquista di due titoli italiani di categoria, in un caso proprio accanto a Consolini, nell’altro a Sanguettoli. La strada me l’hanno indicata maestri come loro, o come Cristian Fedrigo, che non mi stancherò mai di ringraziare perché è stato il primo a pungolarmi, a riprendermi quando era necessario. Nei primi anni ero molto superficiale, e piuttosto pigro, grazie a Cristian ho capito che dovevo lavorare molto su questo aspetto, e ancora lo faccio perché la crescita non è certo completata”.

Dicono che lavorare coi giovani di oggi sia più difficile. Sono davvero così complicati?

Sono semplicemente meno abituati a sentirsi dire in faccia quello che non funziona. Ma se quando glielo dici riesci anche a spiegare le tue ragioni, la vedono in maniera diversa, positiva, e ti seguono. Chi ha detto che seguire i ragazzi con dedizione significhi automaticamente essere pesanti o pedanti? Più gli stai dietro, più dimostri che tieni a quello che fai, e quello che sta a cuore a te starà a cuore anche a loro. Bisogna provarci, coi ragazzi. Un gruppo va gestito, prima ancora che allenato, e devi sforzarti di capire il loro mondo e quello che hanno in testa”.

L’Under 14 che le è stata affidata quest’anno l’ha già capita? Che gruppo è?

Interessante. Indietro fisicamente e mentalmente, perché molti di questi giocatori sono ancora acerbi, come è naturale per la loro età, e hanno enormi margini di miglioramento. Ma intravedo buone qualità, e soprattutto una grande capacità di stare insieme. E’ questo che fa di un gruppo di giocatori una squadra, a tutti i livelli”.

Intanto, alla selezione di categoria che si radunerà lunedì mattina al Cierrebi ci sono cinque elementi della sua Unipol Banca Under 14.

Questa è una grande soddisfazione, perché sono ragazzini che si impegnano tanto. A questa età, venire in palestra quattro volte a settimana per un paio d’ore è uno sforzo importante. Sono contento se il mio lavoro è servito, ma questo è soprattutto un momento loro, qualcosa che ricorderanno e che darà loro nuovi stimoli. E questo mi rende felice”.

Commenta
(Visited 92 times, 1 visits today)

About The Author