Il Cus Torino ad uno snodo importante della sua stagione

IL CUS AD UNO SNODO IMPORTANTE DELLA SUA STAGIONE

Torna in campo dopo il turno di riposo il CUS. E lo fa, ancora alla Panetti
(sabato 22 novembre, ore 20.30), affrontando non proprio un impegno qualunque.
Gli avversari dell’Oleggio Magic Basket, squadra neopormossa in B, sono infatti
appaiati ari biancoblù di Arioli al fondo della classifica (stessi punti, 2,
stesso numero di gare finora disputate).
Le motivazioni non mancheranno ad entrambe, e il CUS, in strisca negativa dal 10
ottobre scorso, data dell’unico successo finora ottenuto, contro il Mortara, per
spuntarla ne dovrà avere almeno una di più: ‘E’ inutile dire che la situazione è
abbastanza critica, e non solo dal punto di vista dei risultati che, come i
ragazzi sanno bene, non sono così fondamentali – dice il diesse cussino Andrea
Guidoni -. Il problema vero è che vedo una squadra con poco carattere e a volte
con poca applicazione, sembra quasi che molti giocatori non abbiano compreso
fino in fondo che hanno un’occasione, probabilmente unica, di avere tanto spazio
per dimostrare il loro valore e poca pressione per i risultati. Vista
l’importanza della posta in gioco, domani sarà la partita giusta per dare un
segnale forte, soprattutto dal punto di vista caratteriale, che è l’unica cosa
che la società pretende, dal primo all’ultimo giocatore, staff tecnico
compreso’.
Su fronte formazione coach Arioli con ogni probabilità dovrà fare ancora i conti
con l’emergenza: Quaranta non ha recuperato, il ’96 Ciccomascolo è ai box per
una frattura al naso rimediata in Under 19 Elite, mentre le condizioni di Fevola
e Chiotti tengono in apprensione lo staff biancoblù.

Addetto Stampa sezione BASKET:
Beppe Naimo

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author