Il derby campano è della Convergenze Givova

Riga “Un successo importante”

Per una volta il risultato finale può essere anche messo in secondo piano, in alcuni momenti ci sono cose decisamente più importanti. Come fare un grandissimo in bocca al lupo a Chiara Pastore.

Mancano 4:13 alla sirena conclusiva quando il playmaker partenopeo, ricadendo dopo uno scontro fortuito, subisce un brutto infortunio alla caviglia sinistra. A lei l’augurio di pronta guarigione da parte di tutta la PB63Lady. Ed ora veniamo alla gara. Boyd e Burdick aprono le danze con 7 punti a testa nell’inziale 11 pari. Poi la Convergenze Givova Battipaglia inizia a colpire a più riprese la Saces Napoli che non fa altro che subire. Tagliamento apre e chiude con due triple un break di 12 a 0 costruito anche da Gray. Proprio il centro americano mette fine ad un primo quarto a dir poco perfetto con la “bomba” del 30-12. Bonasia, invece, inaugura il quarto seguente con quattro punti in fila, mentre Boyd a 2:40 dalla pausa lunga torna a colpire dal perimetro.

 

Al rientro in campo per la ripresa si passa in un attimo da un primo tempo spettacolare ad un secondo gestito con la giusta maturità: “Tanto è vero che sono molto più contento di quello che è stato fatto nei secondi venti minuti”, dirà poi a fine gara coach Massimo Riga. Perché Napoli non ci sta e rientra sul -10 con Quinn in transizione. Carta, poi, inizia a sparare da tre e tutto è nuovamente in discussione. I liberi di Gray ridanno ossigeno all’attacco battipagliese dopo tre minuti e mezzo di apnea, poi ci pensano Treffers e Costa a fare il resto (con Gray fermata dal quarto fallo). Il duo orange-azzurro fa il bello e cattivo tempo sia in attacco che in difesa, mentre Tagliamento chiude un gioco da tre punti preziosissimo che significa 69-56.

 

Con Petronyte out per falli, Napoli riesce a rientrare fino al -5 con Burdick, poi è nuovamente Convergenze Givova Battipaglia. Risultato finale 77-65 e riecco la vittoria dopo tre passi falsi: “Prima di tutto credo sia doveroso fare un grande in bocca al lupo a Chiara (Pastore, ndr), speriamo si riprenda subito e speriamo di rivederla presto in campodice a fine derby il coach delle biancoarancio -. Dopo questa prova è giusto dire che quella di Milano è ormai un lontano ricordo, ma complimenti al Geas che anche contro la capolista ha dimostrato di essere un’ottima squadra. Proprio come il Geas della settimana scorsa abbiamo giocato contro Napoli, e questo nel giro di una settimana non deve accadere. Serve più equilibrio da parte di una squadra che può averlo. Un plauso a Costa per il grande contributo ed anche a Ramò per l’apporto dato, purtroppo nel secondo tempo non ho potuto darle più spazio perché in quel momento non potevo cambiare quel determinato assetto tattico. Ora, comunque, godiamoci questa sosta che sarà sicuramente più serena”.

 

CONVERGENZE GIVOVA BATT.-SACES GIVOVA NAPOLI 77-65 (30-12, 45-26, 57-49)

Convergenze: Trimboli ne, Orazzo, Tagliamento 14, Bonasia 4, Treffers 23, Russo ne, Ramò 2, Trucco ne, Gray 22, Andrè, Boyd 10, Costa 2. Coach: Riga

Saces: Fassina 7, Carta 11, Pappalardo ne, Bocchetti 3, Ceccarelli ne, Pastore 4, Burdick 21, Petronyte 6, Narviciute ne, Quinn 13. Coach: Ricchini

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author