Il derby è della Dueesse Martina

La DueEsse Basket Martina esce dal pantano delle tre sconfitte consecutive e si aggiudica il derby contro la Casa Euro Basket Taranto per 77-57, al termine di una prestazione vivace e convincente.

La gara: coach Russo lancia Dell’Agnello in quintetto al posto di Spera, insieme a Cunico, D’Arrigo, Bergamin e Varrone, mentre coach Putignano risponde con Maggio, Circosta, Tinto, Stefano Potì e Malfatti. Parte meglio la Casa Euro Taranto che, con Circosta abile a trovare lo spazio giusto da tre punti e Maggio architetto di ripartenze a attacchi al ferro, si porta in vantaggio sul 6-12 al 8’. La DueEsse resta però attaccata alla partita ed emerge con un break iniziato da Marra, pronto a piazzare la tripla che cambia l’inerzia della gara sull’11-12, e concluso con il primo vantaggio del match dei bluarancio grazie al tap-in di D’Arrigo. La partita vive all’insegno dell’equilibrio e il mini-vantaggio DueEsse è subito ricucito dall’ex Potì che con una bomba pareggia i conti sul 21-21, chiudendo la frazione.

Il secondo periodo ha un volto diverso in cui il Martina rivendica la proprietà del campo di gioco, facendo valere la sua imponenza sotto le plance e chiudendo la saracinesca della difesa grazie alla zona match-up ordinata da coach Russo. Taranto è in confusione e il 0 su 12 al tiro è interrotto solo con Circosta dalla Lunetta. Il derby sale di intensità e a livello nervoso la tensione inizia ad aumentare, senza però far perdere lucidità ai padroni di casa: la DueEsse difende e attacca il ferro con continuità, recuperando palloni che fruttano contropiedi rapidi guidati da Cunico, abile dapprima a realizzare una tripla in transizione e successivamente a sfornare assist per Spera (35-25) e D’Arrigo. L’argentino si rende protagonista nel finale di secondo quarto grazie a due bombe consecutive che mandano tutti negli spogliatoi sul 43-29 per la DueEsse.

Al rientro dal riposo lungo il Taranto esce dalle sabbie mobili dove era rimasto incastrato negli ultimi 10 minuti, grazie alle triple di Tinto e Potì (MVP dell’incontro con 19 punti) che valgono il -8 (45-37). Bergamin da respiro alla DueEsse e con le sue penetrazioni prova a ricacciare indietro la squadra di coach Putignano, ma Potì continua ad essere immarcabile e con altre due bombe mantiene sotto la doppia cifra lo svantaggio del Taranto (50-42 al 26’). Ma la DueEsse questa volta non soffre la sindrome del terzo quarto e, nonostante le penetrazioni di Circosta e la mano bollente di Potì, mantiene i tarantini a distanza di sicurezza riallungando sul +12, per il 61-49 di fine terzo periodo.

All’inizio dell’ultimo quarto il +12 diventa +14 con il canestro di Dell’Agnello che, sfruttando un pregevole assist di D’Arrigo, appoggia comodamente in sottomano. Complice la malasorte e il ferro che sputa ogni tiro, Putignano si affida disperatamente al duo Malfatti-Potì per provare a rientrare in partita. L’inerzia della gara però è ormai saldamente nelle mani arancioblu, e la seconda metà dell’ultimo periodo parla solo argentino grazie alle intuizioni di Bergamin e D’Arrigo che continuano ad essere una spina nel fianco della difesa avversaria, portando così la DueEsse a toccare il massimo vantaggio di +18 (72-54 al 37’). Il match ha un ultimo sussulto solo per il 5° fallo sanzionato a Circosta, punito dagli arbitri per una presunta gomitata a Varrone, e che macchia ancor di più la prestazione della squadra di coach Putignano, piegata da una DueEsse ritrovata proprio sul più bello e uscita vittoriosa dal derby con il punteggio finale di 77-57.

La “tanto attesa” prima vittoria stagionale è finalmente arrivata e coach Russo non contiene l’euforia nell’immediato post-gara: “dedico questa vittoria al pubblico, che ci è stato vicino anche in settimana, alla società e ai ragazzi. Non sono stati giorni facili, soprattutto sotto l’aspetto emotivo. Ne avevamo davvero bisogno tutti. In più i 2 punti sono maturati dopo 40 minuti di ‘pallacanestro’ giocata ad ottimi livelli, con tensione agonistica e grande energia. Credo che abbiamo offerto un bellissimo spettacolo, in un palazzetto gremito che ci ha incitato sin dall’inizio”.

Tabellini:

DueEsse Basket Martina:

Camassa, Cunico 8, Dell’Agnello 4, Bergamin 17, Ragusa, D’Arrigo 16, Varrone 10, Spera 13, Marra 6, Marengo 3. Coach Russo

Casa Euro Basket Taranto:

Osmatescu, Circosta 13, Malfatti 9, S.Potì 19, Conte 3, Tinto 7, Pannella, Stola, Panzieri, Maggio 6. Coach Putignano

Arbitri: Ivan Cordone di Vigevano (PV) e Denny Lillo di Brindisi (BR).

Parziali: 21-21; 43-29; 61-49; 77-57.

DueEsse Basket Martina: TL 12/21 T3 7/15.

Casa Euro Basket Taranto: TL 5/7 T3 8/25.

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author