Il Don Bosco Livorno aspetta Legnaia

Una settimana dopo il clamoroso blitz di Castelfiorentino, il Don Bosco torna sul parquet, lo fa domenica pomeriggio – palla a due alle 18.00 – al “PalaMacchia” contro un’altra squadra fiorentina, l’Olimpia Legnaia.

Per i ragazzi di Marco Mori è l’occasione perfetta per continuare a sognare l’aggancio all’ottava posizione, l’ultima utile per accedere alla giostra promozione. Negli ultimi 80’ i rossoblu devono recuperare due punti a Valdisieve, non semplice ma neppure impossibile, tenendo poi conto del calendario: il Don Bosco oltre a Legnaia deve vedersela con la Pielle, nel sentito derby labronico, i fiorentini sono di scena ad Agliana per poi chiudere a Castelfiorentino. Ricordiamo che in caso di arrivo a pari punti e di perfetta parità nello scontro diretto, come accadrebbe con Valdisieve, a decidere l’eventuale qualificata sarà il quoziente canestri complessivo, in questo momento favorevole ai fiorentini. Passo fondamentale, dunque, per sognare i playoff è conquistare i due punti contro Legnaia; tra l’altro una vittoria consentirebbe a Fantoni e compagni di festeggiare comunque la salvezza, in virtù della miglior differenza canestri contro la Synergy Valdarno.

Compito alla portata dei rossoblu, soprattutto se ripeteranno la splendida prova messa in cantiere a Castelfiorentino, ma comunque non agevole: gli uomini di Zanardo vengono da due vittorie consecutive, contro Liburnia e Montale, ed al “PalaMacchia” cercano il tris che permetterebbe loro di blindare la settima piazza, evitando così, al primo turno dei playoff, la corazzata Pino Dragons.

Coach Marco Mori presenta così la sfida di domenica pomeriggio: “La sfida contro Legnaia è fondamentale, in primis per blindare la salvezza con una giornata di anticipo senza passare dalle forche caudine dei playout, ma anche per continuare a sognare i playoff. Di fronte avremo una squadra molto motivata, che cercherà i due punti per blindare l’accesso alla post season, e da prendere con le molle; quello a disposizione di Zanardo è un roster completo in ogni ruolo, che esprime un basket frizzante e vanta ottimi elementi, Corzani e Mascagni, giocatore che a me piace tantissimo, su tutti. Noi ci stiamo allenando bene, abbiamo avuto ottimi riscontro anche nel turno del campionato DNG e vogliamo ripetere la bella prova di una settimana fa a Castelfiorentino.”

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.