Il Fila domina Vigarano

Fila San Martino – Meccanica Nova Vigarano  84-52

BASKET SAN MARTINO: Filippi 20 (3/4, 3/7), Favento 10 (3/5, 1/4), Tonello ne, Amabiglia (0/1, 0/1), Fassina 4 (1/5, 0/2), Bailey 8 (4/9), Beraldo 2 (0/1), Pascalau 7 (2/5, 0/2), Gianolla 6 (1/2, 0/1), Sbrissa 2 (1/2, 0/1), Fabbri 12 (6/11), Davis 13 (4/6, 1/1). All. Abignente.
PALLACANESTRO VIGARANO: Vespignani (0/1), Capoferri 12 (3/4, 2/2), Ciarciaglini ne, Nicolodi ne, Tognalini (0/2, 0/1), Crudo 10 (1/6, 1/3), D’Alie 3 (1/3, 0/3), Cigliani 3 (1/3 da tre), Rosier (0/1 da tre), Vian 2 (1/3, 0/2), Ostarello 11 (5/11), Orrange 11 (5/10, 0/1). All. Savini.

ARBITRI: Radaelli di Rho (MI), Vita di Ancona e Vanni degli Onesti di Corno di Rosazzo (UD).
PARZIALI: 22-9, 48-21, 67-28.
NOTE: Uscita per 5 falli: Crudo (39′). Fallo antisportivo: Ostarello (35′). Tiri da due: San Martino 25/51, Vigarano 16/40. Tiri da tre: San Martino 5/19, Vigarano 4/16. Tiri liberi: San Martino 19/23, Vigarano 8/17. Rimbalzi: San Martino 52 (Favento 9), Vigarano 30 (Ostarello 9). Assist: San Martino 17 (Gianolla 4), Vigarano 11 (Rosier 4).

La partita con la Meccanica Nova Vigarano, reduce dal successo di prestigio su Ragusa, poteva nascondere diverse insidie per il Fila, ma le Lupe sono state brave a indirizzare il match già dal primo quarto. Ne è nata così una convincente vittoria (l’8^ in 9 partite casalinghe) proprio nel giorno in cui si festeggiava la 100esima panchina con il Fila in campionato (92 di regular season e 8 di playoff tra A1 e A2) di coach Larry Abignente, premiato prima della gara dal presidente Vittorio Giuriati con una targa ricordo.

1° QUARTO. Si parte con Bailey a rispondere subito con 6 punti consecutivi al canestro in apertura di Ostarello. La difesa di casa produce tanti recuperi e le Lupe provano a giocare in contropiede, anche se nelle prime fasi l’attacco non è altrettanto efficace, e dopo 5′ il punteggio è ancora incollato sul 6-4. Un timeout però scioglie definitivamente le giallonere, che con la tripla di Filippi salgono sul 13-4. Dall’altra parte, complice anche l’infortunio a Tognalini che purtroppo toglie presto dalla partita l’ex di giornata, è Crudo l’unica a trovare la retina per le ospiti, le quali chiudono la prima frazione con un eloquente 2 su 15 dal campo. La tripla di Davis sulla sirena vale dunque il +13 a San Martino sul 22-9.

2° QUARTO. L’attacco del Fila è entrato in ritmo, ed è una reattiva Fabbri (8 punti nel primo tempo) a realizzare il +17 sul 28-11 (12′). Prova a scuotersi anche la Meccanica Nova, ma dall’altra parte il dominio a rimbalzo (30-15 a metà gara) permette diversi secondi possessi al Fila, che al 16’con la bomba di Favento tocca già il +21: 39-18. Sull’onda dell’entusiasmo, le padrone di casa chiudono una frazione da 26 punti a referto con un’altra tripla sulla sirena, stavolta da parte di Filippi, per il solido 48-21 di metà gara.

3° QUARTO. San Martino sa di non potersi permettere distrazioni, e inizia anche la terza frazione in maniera convinta. È ancora Filippi, che con 20 punti ritocca il proprio massimo stagionale, a portare le sue sul +30 al 24′ (55-25). Abignente può ruotare tutte le sue giocatrici (con l’ovvia eccezione dell’infortunata Tonello) e trova punti anche dalla giovane Fassina. A fine terzo quarto il Fila è definitivamente volato via: la valutazione totale della frazione dice 33 San Martino, -4 Vigarano.

4° QUARTO. Il massimo vantaggio del match lo firma Favento in avvio di quarto periodo, trasformando l’assist di Fassina nel canestro del +41 (69-28). Ormai è tutta discesa per la squadra di casa, che può festeggiare anche i primi punti stagionali di Francesca Beraldo, e va a chiudere sull’84-52.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author