Il Globo Isernia centra la prima vittoria in campionato

La prima meritatissima vittoria de “Il Globo” Isernia è arrivata in una delle serate più tristi per la pallacanestro isernina. Prima del match, infatti, è stata consegnata una targa alla moglie di Egidio Colecchia, prematuramente scomparso a causa di un brutto male. Egidio era uno sportivo a tutto tondo, ma tutti lo ricordano come giocatore di pallacanestro ad Isernia. Questa vittoria è dedicata anche a lui, che è andato a rinfoltire il gruppo dei troppi sostenitori de “Il Globo” che fanno il tifo da lassù, da una posizione privilegiata.

Isernia era costretta a vincere. Fondi è una diretta concorrente per la salvezza e aveva già due punti in classifica. L’amara sconfitta nel derby contro Venafro non ha scalfito la grinta dei ragazzi di Cardinale, che sono scesi in campo più attenti e concentrati, evitando (tranne che nel primo quarto) soluzioni affrettate e abusi del tiro dalla lunga distanza.

Il primo quarto inizia male. Fondi si porta subito avanti (4-11) trascinato dai canestri di Myers (15 punti , 5/9 da tre). I laziali sono impeccabili al tiro e approfittano delle disattenzioni dei locali e di alcune conclusioni affrettate. È capitan Gentili (35 punti) a scuotere i suoi con una bomba (9-19). Patani (13 punti e 9 rimbalzi) replica poco dopo e Poggi (8 punti e 9 rimbalzi) e Werlich (15 punti, 6 assist e 5 rimbalzi) si uniscono alla festa. Isernia risale fino al -1, grazie anche ad una buona difesa e ad azioni offensive costruite più pazientemente. Fondi chiude sopra di tre (21-24).

La seconda frazione è molto divertente. Pietrosanto (6 punti) apre le danze riportando i suoi sul +5. Poggi corregge un tiro sbagliato di Guagliardi. Isernia ci crede e difende bene nella successiva azione offensiva costringendo all’errore gli avversari. -1 per i ragazzi di Cardinale. Romano (20 punti) è però bravissimo a trovare tre punti allo scadere e subito dopo è Myers a realizzare dalla lunga distanza. (25 – 31). Werlich sale in cattedra e prima imbocca Gentili che segna il canestro del -4 e poi recupera palla e lancia Guagliardi che piazza la bomba. L’Isernia è a -1. Romano risponde con una tripla dall’angolo. Myers commette un fallo antisportivo e i locali possono risalire e portarsi in vantaggio (+1) a -4’30”. Si vede una bella Isernia, attenta in difesa e paziente in attacco. Romano ricaccia indietro i padroni di casa, che si riorganizzano e pareggiano con Werlich. La difesa isernina è brava a recuperare palla e a partire in contropiede ma gli arbitri ravvisano uno sfondamento di Poggi. Romano segna da due e poco dopo bissa in contropiede: +4 Fondi. Werlich prova a scuotere i suoi, ma Myers gela il palasport con una bomba (39 – 43). Guagliardi non ci sta e finalmente realizza dalla lunga distanza. Manca poco al termine del primo tempo. Fondi attacca, Cappiello trova un assist pazzesco per Romano, che segna. I laziali sono sul +4. L’Isernia deve riorganizzarsi e cercare di rimanere a galla prima della fine del quarto. Patani si butta nell’area avversaria e subisce fallo. Non fallisce i due liberi a sua disposizione, -2  Isernia. A 16” dal termine Lilliu (17 punti, 40 minuti in campo) fa 1/2 dalla lunetta, portando i suoi sul +3. Ultima azione: Werlich si alza dall’arco e piazza una bomba che permette ai locali di pareggiare (47 – 47).

I ragazzi di Cardinale giocano un terzo quarto perfetto. Guagliardi apre le danze con una tripla e poco dopo Patani bissa. L’Isernia vola sul +6. Isernia non consente agli avversari soluzioni facili e domina a rimbalzo. Werlich segna da tre, Romano gli risponde poco dopo. Fondi prova a risalire con Biordi (14 punti e 8 rimbalzi), ma Fiorentino (4 punti ma tanta grinta) riporta i suoi sul +8 a -6’30”. Lilliu scuote i suoi con una tripla, i laziali sono ancora lì. Una serie di discutibili decisioni arbitrali permette a Fondi di rosicchiare altri punti. Gli isernini non si lasciano prendere dal panico. Il gladiatore Gentili suona la carica, Guagliardi e Poggi rispondono prontamente: +5 Isernia. Biordi non ci sta e piazza la tripla. Gentili gli risponde poco dopo. Il Globo è un fiume in piena. Fondi non riesce ad attaccare e commette gravi errori. Isernia vola sul +10, trascinata dai rumorosi tifosi in visibilio. Il terzo quarto finisce 77 – 67.

L’ultimo periodo è emozionante. Nonostante due tecnici quasi consecutivi fischiati prima a Guagliardi e poi a Cardinale, l’Isernia non perde la testa. Fondi prova a risalire ma i locali tengono bene. Entrambe le squadre sbagliano molto in attacco. La caparbietà dei laziali permette loro di arrivare a -2 quando mancano 4’30” alla fine del match. Ci pensa di nuovo lui,capitan Gentili, a ricacciare indietro gli avversari con una bomba. L’Isernia difende bene, soprattutto con Triggiani, bravo a sporcare i possessi dei laziali. Fondi non riesce a trovare la strada verso il canestro.  Una serie di tiri liberi permette però agli ospiti di tornare a -1. Gentili gioca con il cronometro. Penetra, segna e subisce fallo. Anche il tiro libero supplementare va a segno, +4 Isernia. Myers prova dalla lunga distanza, non va. Pietrosanto cattura un bel rimbalzo e tenta la soluzione da sotto il tabellone, ma la palla danza sul ferro e poi viene arpionata da Fiorentino. Il pivot dell’Isernia è bravo a servire subito Gentili, che subisce fallo e va in lunetta. Segna entrambi i liberi, +6 per i locali a 32” dalla fine. L’Isernia difende magnificamente e Fondi, nonostante cerchi di guadagnare secondi preziosi con il fallo sistematico, è costretta ad arrendersi. Finisce 93 – 87.

Questa vittoria è ossigeno per i ragazzi di Cardinale. Nelle scorse partite i molisani, pur giocando bene, non sono riusciti a trovare i due punti. Si vede che gli isernini stanno lavorando egregiamente e che la mentalità è quella giusta. Vincere contro Fondi significa preparare la gara di Napoli con uno spirito diverso. Non sarà una gara facile, ma l’Isernia è carica e alla ricerca dei primi due punti in trasferta.

 

Il Globo Isernia – Oasi di Kufra Fondi 93 – 87 (21 – 24; 47 – 47; 77 – 67)

Il Globo Isernia:

Guagliardi 16, Gentili 35, Patani 13, Poggi 8, Strati 2, Triggiani, Bisciotti ne, Fiorentino 4, Werlich 15, D’Adamo ne.

All. Cardinale

 

Oasi di Kufra Fondi:

Pietrosanto 6, Myers 15, Lilliu 17, Biordi 14, Luzza 12, Romano 20, Cappiello 2, Fontana ne, Di Marzo 1, Di Manno ne.

All. Di Fazio

Arbitri: Borrelli e Di Martino

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author