Il Globo Isernia sconfitto in casa da Palestrina

Dopo una gara combattuta e piuttosto nervosa, Palestrina ha avuto la meglio su Il Globo Isernia. I laziali non erano al top della condizione fisica, non avendo potuto schierare il nuovo arrivato Cicognani e avendo Stirpe e Rischia a mezzo servizio, ma questo non sminuisce la bella prova degli isernini, grintosi ma molto imprecisi al tiro (27% dal campo). Dopo le partenze di Fiorentino (andato a Viterbo) e Gentili (Ortona), ad Isernia sono arrivati Lorenzo Carosi (ex L’Aquila) e Ferdinando Smorra (ex Cercola) che hanno ben figurato nonostante questa fosse la prima partita con i nuovi compagni di squadra. Nei primi due quarti i ragazzi di Cardinale hanno dato filo da torcere ai più quotati avversari, andando anche in vantaggio con i canestri degli ottimi Patani (12 punti e 7 rimbalzi) ed Esposito (16 punti e 5 rimbalzi). Nonostante una gomitata di Rossi (forse involontaria) abbia messo ko Strati dopo tre minuti di gioco, l’Isernia gira bene, anche se Palestrina è estremamente precisa al tiro. A fine secondo quarto Strati, che ha perso due denti nello scontro con Rossi, viene espulso per proteste, la partita si scalda e purtroppo, ancora una volta, i direttori di gara non sono stati capaci di mantenere l’ordine: tante volte i laziali hanno provocato gli avversari o hanno protestato con veemenza, ma non sono stati presi provvedimenti. Il nervosismo ha penalizzato gli inesperti giocatori di Cardinale che, com’è accaduto molto spesso, sono crollati nel terzo quarto concedendo troppo agli ospiti, bravi a sfruttare gli errori degli isernini. Nonostante tutto l’Isernia è rimasta in partita, arrendendosi solamente nei minuti finali tra gli applausi del pubblico amico. Da segnalare, tra i laziali, le ottime prove di Gianmarco Rossi (22 punti), Pierangeli (21 punti) e di Gagliardo (19 punti). Inoltre, come sottolineato a fine gara dal team manager isernino Maurizio De Caria, un grande applauso va al coach di Palestrina, Gianluca Lulli, che ha cercato di “tenere buoni” i suoi e a fine gara ha speso belle parole per Il Globo, affermando che ha tutte le carte in regola per raggiungere una meritata salvezza.  Non era facile tenere testa ad una super squadra come Palestrina che naviga nelle zone nobili della classifica e che, contrariamente alle altre candidate alla vittoria finale, ha il roster costituito in gran parte da prodotti del suo vivaio.

Domenica si osserverà un turno di riposo in occasione della Coppa Italia. I ragazzi di Cardinale possono approfittarne per ricaricare le pile e preparare al meglio la gara contro Maddaloni, fondamentale in chiave salvezza. Non è escluso che Il Globo riesca a trovare un lungo prima della chiusura del mercato.

Il Globo Isernia – Pallacanestro Palestrina 61 – 79 (19 – 24; 15 – 19; 12 – 22; 15 – 14)

Il Globo Isernia:

Guagliardi 8, Triggiani 4, Patani 12, Poggi 3, Strati 2, Esposito 16, Werlich, Sansone 9, Carosi, Smorra 7.

All. Cardinale

Pallacanestro Palestrina:

Rischia 6, Rossi 22, Pierangeli 21, Brenda 5, Gagliardo 19, Cicognani ne, Molinari, Rossi F. ne, Pecetta 2, Stirpe 4.

All. Lulli

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author