Il Green Basket Palermo conferma coach Giorgio Bonanno

Il Green Basket mette il primo tassello per il futuro, confermando coach Giorgio Bonanno come guida tecnica in vista della stagione 2015/2016.

Una scelta, quella bianco-verde, dettata sicuramente dall’ottimo lavoro svolto da Bonanno in pochi mesi. Forte di un record di 11 vittorie e 4 sconfitte, il 32enne l’allenatore di Mazara ha chiuso la stagione col Green al quarto posto (a pari merito con Patti) e la seconda miglior difesa del girone I della DNC. Inoltre ha intrapreso un percorso di crescita personale che lo porterà a sostenere, quest’estate a Bormio, il corso di allenatore nazionale, ormai riservato a pochi eletti.

Il primo in bocca al lupo all’allenatore arriva dal presidente Fabrizio Mantia, che commenta così la scelta della società: «Alla base c’è l’ottimo lavoro fatto lo scorso campionato, ma soprattutto le linee guida che ci siamo dati per il futuro, per un periodo piuttosto lungo. Abbiamo già concordato assieme un percorso di squadra, partendo dalla partecipazione alle C: lui ha la nostra totale fiducia. Infine, ci tenevo a fargli i complimenti, perché sarà tra i trenta coach italiani che sosterranno il corso di Bormio, un’esperienza interessante e formativa».

Entusiasta ovviamente coach Giorgio Bonanno, che ha subito svelato un retroscena sulla sua conferma: «A fine stagione il Green Basket mi ha proposto un progetto che riguarda sia la prima squadra sia l’area tecnica del settore giovanile: è bastato il tempo di un caffè per firmare il contratto». Riguardo le motivazioni del rinnovato sodalizio col Green, il giovane tecnico ha le idee chiare: «Questa è una società seria, in cui ho la stima e la fiducia di tutti i soci, che mi sono molto vicini. Posso lavorare con serenità e ciò è molto importante per me. La mia priorità è ripagare la fiducia e portare la squadra il più in alto possibile». Nell’arco di pochi mesi, coach Bonanno ha subito colto l’essenza dello spirito Green: «Ne ho sempre sentito parlare anche da fuori, si capisce subito che si tratta di un mondo fatto di persone serie, contraddistinto da uno spirito unito. Una vera famiglia, una marea verde che ti avvolge. Farne parte è un privilegio, perché chiunque qui, da giovanili a prima squadra, ha un entusiasmo travolgente, solo vivendolo si può capire».

L’accordo col coach mazarese lo vede impegnato in prima linea anche col settore giovanile, fulcro del progetto societario: «Tutti i nostri giovani hanno entusiasmo e voglia di emergere, con la società abbiamo le idee molto chiare e vogliamo farli crescere. Posso già anticiparvi che il prossimo anno alcuni giovani saranno inseriti in pianta stabile in prima squadra per dargli l’opportunità di migliorare sempre di più».

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author