il pregara di Senigallia-Palestrina‏

Superato lo scoglio dell’esordio, Palestrina si prepara ad affrontarne uno forse ancora più insidioso. Domenica il calendario pone la prima trasferta della stagione e avverrà sul campo di una delle migliori squadre del girone, almeno per gli addetti ai lavori. Si va a Senigallia, che alla prima giornata ha dato dimostrazione della propria forza andando a sbancare il campo della favorita Rieti, approfittando anche della giornata no al tiro dei laziali; di contro il team biancorosso ha invece sciorinato un 14/37 dall’arco segno di un’impronta davvero perimetrale preparata in settimana. Se dunque la partita era già ritenuta di grande importanza, dopo l’exploit dei marchigiani acquista ancora più rilevanza: un test fondamentale per saggiare il valore del gruppo di Lulli e possibilmente accrescere l’autostima. Quello in riva all’Adriatico sarà il big match della seconda giornata, la Goldengas è ripartita da un’ossatura abbastanza simile a quella dello scorso anno, il terzetto degli esterni è sempre composto dal play Maddaloni, dalla guardia Pasquinelli ottima a Rieti, dall’ala Catalani, mentre è stata aggiunta l’esperienza del cavallo di ritorno Riccardo Casagrande, a fianco del confermato centro Pierantoni. Qualche novità nei “ricambi” specialmente nel settore under, non ci sono più Savelli e Meccoli, troviamo invece Scrima (ex Rimini) e Giampieri, quest’ultimo tiratore arrivato dalla vicina Porto Sant’Elpidio. Tra i lunghi minutaggio anche per Bertoni scuola Pesaro. La guida tecnica è affidata ancora al bravo Alessandro Valli, Senigallia insomma nel segno della continuità alla ricerca come Palestrina di un campionato il più possibile di alto livello. Espugnare il parquet dei marchigiani non sarà semplice, ma già nella scorsa stagione una rabberciata squadra arancio verde sfiorò il colpaccio conducendo a lungo l’incontro, poi un inevitabile calo fisico dovuto alle limitate rotazioni lasciò campo libero alla Goldengas che chiuse sopra la doppia cifra. Gli sportivi arancio verdi ricorderanno invece ancor meglio la trasferta disputata a febbraio del 2006 quando la TLC proveniva da cinque vittorie consecutive in B1, un match epico chiuso dopo due supplementari con una beffarda sconfitta grazie soprattutto alla prestazione monstre di Macchniz.
Dalla prima giornata tante le note positive per la Citysightseeing, oltre la vittoria. Un gruppo che ha dato l’impressione di avere sempre in controllo le redini del gioco, ricacciando indietro l’avversario anche nei momenti più delicati. Fiducia anche per quanto può essere ancora migliorato, e non potrebbe essere altrimenti dopo così poco tempo, a partire dall’atteggiamento difensivo in alcuni frangenti che può essere l’arma vincente per una trasferta così delicata.
Arbitri della sfida saranno Alessandro Soavi di Cagli e Francesco Galassi di Recanati. Aggiornamenti in diretta su www.ondalibera.it in streaming audio o sulle frequenze 99.00 nella provincia di Roma.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author