Il secondo tempo shock costa caro all’Eurotraffic. Il punto sul settore giovanile

Nuovo passo falso, questa volta casalingo, per l’Eurotraffic Salerno contro la Don Bosco Napoli.

Eppure la partenza per le salernitane, prive di Ardito e Guida, è sprint, tant’è che il primo quarto 22-9, lascia ben sperare sin da subito. Però la Don Bosco, seppur matricola del campionato di serie B, è squadra ostica ed esperta e comincia a trovare le giuste contromisure contro la difesa di casa, che però continua a macinare punti, portandosi all’intervallo lungo comunque sulla doppia cifra di vantaggio, 32-22. Alla ripresa delle ostilità, la luce in casa Eurotraffic si spegne completamente: la Don Bosco, trascinata da Maimone, riduce il gap e con una fisica difesa a zona, mette praticamente un muro al proprio canestro, tant’è che il primo punto del quarto per la Ruggi è su tiro libero, dopo circa sette minuti. Gli ultimi dieci minuti di gara, che si aprono sul 37-32, proseguono sulla stessa scia del precedente: confusione in attacco, difesa molle e qualche fallo di troppo, conclusi con una glaciale Maimone dalla lunetta, mettono fine alla gara. A festeggiare è Napoli, che batte 49-52 Salerno.

SETTORE GIOVANILE. L’under 16 non trova ostacoli, e domenica mattina ha vita facile in casa della Don Bosco, battendola 20-102. Non sorride invece l’under 13, che sempre domenica, perde nel finale 39-40 contro Marigliano, terza in classifica, dimostrando ancora una volta i grandi miglioramenti di un gruppo nuovo e giovane. Gara importante per l’under 18 che ospiterà, nell’ultima giornata del campionato, giovedì alle 19:30 la Dike Napoli: servirà una partita importante per accedere alla Fase Finale Regionale, infatti non basterà soltanto vincere, ma ribaltare lo scarto dell’andata.

Ufficio Stampa Basket Ruggi Salerno

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author