Il Torneo Città di Brindisi alla Juve Caserta

JUVE CASERTA – ENEL BRINDISI 68-60

Juve Caserta: Esposito ne, Downs ne, Siva 16, Hunt 14, Cinciarini 3, Amoroso 10, Jones 7, Gaddesfors 11, Ghiacci ne, Giuri, Muhammad 7, Ingrosso. All: Dell’Agnello.

Enel Brindisi: Banks 2, Reynolds 10, Scott 6, Cournooh 5, Harris 13, Cardillo 5, Milosevic 2, Gagic 6, De Gennaro ne, Marzaioli ne, Kadji 11. All: Bucchi.

Parziali: 19-26, 31-42, 53-50

Arbitri: Paglialunga (Massafra, TA), Sabetta (Termoli), Pecorella.

È la Juve Caserta a vincere il 1° Torneo Città di Taranto, organizzato dal Cus Jonico-Casa Euro Basket Taranto che ha portato al PalaMazzola ben tre squadre di pallacanestro di Serie A. In una finale tirata davanti ad un bella cornice di pubblico la squadra di coach dell’Agnello ha battuto 68-60 l’Enel Brindisi dando una delusione ai tanti tifosi brindisini che si erano spostati nel tarantino.

La partenza è a ritmi altissimi: Kadji scuote Brindisi, Siva risponde per le rime ma è sull’asse Scott-Gagic che l’Enel costringe Dell’Agnello a chiamare il primo time sotto 7-12. Showtime al PalaMazzola quando prima Kadji e poi Hunt inchiodano al canestro due schiacciate, una per parte, che mandano in visibilio il pubblico. È qui però che l’Enel alza il livello del gioco con Reynolds e Kadji particolarmente ispirati che trascinano Brindisi sul +12 prima che l’asse Hunt-Siva riduca il distacco sul 19-26.

Cala l’intensità nel secondo quarto, i due coach attingono alle panchine, e Cardillo risponde presente alla chiamata di Bucchi ripagandolo con 5 punti che portano Brindisi sul 35-23 e che Banks allunga fino al +14 a ridosso dell’intervallo quando un sottomano di Siva vale il 31-42 con cui Brindisi va in vantaggio negli spogliatoi.

Durante l’intervallo a rubare la scena alle due finaliste ci ha pensato la Casa Euro Basket Taranto che ha presentato al pubblico del PalaMazzola la squadra che difenderà i colori del Cus Jonico Taranto a cominciare da domenica prossima, proprio in casa, contro Ortona, nella prima gara del campionato di Serie B.

La Juve prova a rientrare a contatto con Hunt che segna il -7 con un tap-in ma è un attimo perché Kadji e Gagic ristabiliscono i valori dominando in zona pitturata e l’Enel torna a +11. Ma Caserta è in palla, Amoruso, Siva e Gaddesfors segnano il mini break che riporta sotto i campani, 42-46, costringendo Bucchi al time out. Gaddesfors è in palla e schiaccia il -2 e segna i liberi del pareggio a 46. Ed è Jones a regalare il primo vantaggio a Caserta che vola a +5 con la tripla di Amoruso. Ci vuole una correzione a canestro di Scott per fermare l’emorragia (break di 20-4 per la Juve) di Brindisi che chiude sotto 50-53 alle soglie dell’ultimo quarto.

Precampionato ma nessuno ci sta a perdere, Harris da sotto e un libero di Cournooh regalano il pari a Brindisi che regge dopo le triple di Scott e Muhammad, 56-56 a 4’ dalla fine. Hunt rompe l’equilibrio ma sono un paio di giocate di Siva che si assicura il titolo di mvp del torneo e indirizzano la partita verso Caserta : prima una tripla, poi una stoppata su Milosevic con annesso canestro in contropiede ed ancora un’altra palla recuperata e contropiede per il +8 Juve che di fatto chiude i conti e si porta a casa il Torneo Città di Taranto con buona pace dell’Enel Brindisi.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author