Il weekend della Serie B 2015/2016: le voci dei protagonisti

Eccoci qui con un’altra settimana della serie B 2015/2016.

Partiamo dal nuovo pivot della Ruggi Salerno, Camilla Ardito, nella partita stravinta per 70-28 contro l’Acsi Basket’90 Avellino, ‘Si è visto di più il gioco di squadra e l’intesa sia in attacco che in difesa non abbiamo avuto particolari problemi, siamo state in vantaggio sin dai primi minuti e lo abbiamo mantenuto nel corso di tutta la gara. E’ stato un test positivo che ci fa arrivare alla partita di sabato prossimo cariche e piene di voglia di fare!’.

Da Ardito a Nicoletta Calonico della BCC Capaccio che vince senza problemi contro la GLS Battipaglia (59-44 ndr.): “A differenza delle altre partire l’approccio è stato positivo. All’inizio ci siamo trovate impreparate di fronte al loro pressing, infatti a fine partita il numero delle palle perse è stato elevato. E aldilà dello scarto finale, che poteva essere più ampio, abbiamo portato a casa altri due punti fondamentali. Continueremo ad allenarci sempre più forte per migliorare le nostre pecche.”

Da una classe ’95 ad una ’97, la guardia Paola Periso della Givova Ladies Scafati che analizza così la roboante vittoria in trasferta della sua formazione contro il Flavio Basket Pozzuoli ( 33-68 ndr.)

Bella partita, abbiamo giocato bene , siamo state unite dal primo all ultimo minuto! È stata una gara intensa dall’inizio poi siamo riuscite a prendere un bel distacco e rilassarci quel tanto che basta!’

Last bust not least una veterana della Nab Marigliano, ex Family Caserta, Roberta Margio,  ci rende partecipi del suo pensiero sulla sofferta vittoria della sua squadra, capolosta indiscussa del campionato, sul campo della PGS DON Bosco Napoli per 47-41.

Partita complicata e costituita da molti moltissimi errori; è stata però purtroppo lo specchio dell allenamento di venerdì e se vogliamo anche di tutta la settimana che non è andata proprio bene a livello di ritmo ,di gioco..insomma abbiamo approcciato bene all inizio ma ci siamo subito piegate ad una buona difesa pressante e fisica infatti non ci siamo aiutate in difesa come facciamo sempre e questo l’abbiamo pagato tanto perché Don Bosco ne ha approfittato per segnare da fuori e prendere in mano la partita per un po di minuti. Per fortuna siamo riuscite a mettere un pizzichino in più in difesa e in attacco e siamo riuscite a spuntarla.

Che ci serva di lezione quest ultima partita, perché non è un atteggiamento giusto da tenere nelle fasi future di questo campionato!’

 

Al prossimo appuntamento che sarà prima delle festività natalizie!

Chiara Crispino

 

 

 

 

 

 

 

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author