Il weekend della Serie B 2015/2016: le voci dei protagonisti

Seconda giornata di ritorno del campionato di serie B 2015/2016, l’ultimo prima della pausa natalizia.

Eccoci all’ultimo appuntamento per quanto concerne le voci dei protagonisti, che tornerà il 9 di gennaio prossimo.

 

I quattro protagonisti sono tutti diversi per età e ruolo.

Si parte dall’allenatore della BCC Capaccio vittoriosa ad Avellino contro l’Acsi 90 ( 32-46 ndr.), Marco Di Mauro: La partita di giovedi scorso è stata forse la prestazione più brutta dall’inizio del campionato, i tanti errori al tiro e il nervosismo sono stati padroni di questa prestazione,però siamo stati capaci di portare i 2 punti a casa,giocando gli ultimi minuti come sappiamo,ora con questa sosta lunga del torneo lavoreremo x capire i nostri errori x poi iniziare l’anno nuovo cercando di mettere in evidenza tutto il lavoro svolto durante questi mesi, e sopratutto iniziare a giocare coscienti del nostro potenziale,colgo l’occasione per augurare a tutti un felice e sereno Natale!”

Buon prestazione ma non è bastato per il Ruggi Salerno sconfitto dopo 1 tempo supplementare in casa della Givova Ladies Scafati (67-60 ndr.) ; a parlare Dalila Frascolla : Siamo dispiaciute per la sconfitta, perche era l’occasione per confermare il secondo posto. È stata una partita che abbiamo avuto sempre in pugno, un peccato averla persa cosi. Ma ora dobbiamo guardare avanti e pensare a Capaccio, un altro scontro diretto alla ripresa del campionato!”

Stessa amarezza per un risultato negativo lo pensa Rita Trocciola, ala del Flavio Basket Pozzuoli, letteralmente asfaltato in casa della capolista Marigliano ( 82-30 ndr.).

Abbiamo iniziato il girone di ritorno affrontando Scafati e la prima squadra del campionato che è Marigliano, non è stato facile . Ci sono stati dei momenti di positività in cui abbiamo provato a fare il nostro gioco, ma nonostante la buona volontà della squadra il divario è stato evidente e il punteggio parla da sè .Contiamo , con il nuovo anno , di riuscire a fare meglio e prenderci qualche soddisfazione in più!”

Sorpredente per certi versi per com’è arrivata la prima vittoria (50-48 ndr.) della GLS Battipaglia ai danni del PGS Don Bosco, arrivato sul parquet salernitano con defezioni importanti.

A proferire parola Claudia MammoneLa partita è stata affrontata, da noi tutte, con grande entusiasmo e con la voglia di fare bene che ci ha consentito di restare nel match durante tutte le fasi della stessa, tanto da consentirci di provare a vincerla, malgrado le assenze di Cremona e Sorrentino. Gli ultimi tre minuti sono stati esaltanti ognuno di noi ha dato il massimo ed il coach Cavaliere, con i suoi accorgimenti e consigli ci ha dato una grossa mano. Per quanto mi riguarda è stato bello vivere l’esperienza di segnare i due tiri liberi che a cinque secondi dalla fine ci hanno consentito di spuntarla. Unica nota stonata l’infortunio a Guaccio.

 

Chiara Crispino

 

 

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author