Impresa dello Zalgiris: cade il Cska! Datome guida la vittoria del Fenerbahce

Nella  19° nell’anticipo delle 17.00 il Fenerbahce vince contro l’Unics a Kazan,  per il Galatasary,  Zalgiris e Panathinaikos arrivano tre successi casalinghi.  Nel posticipo di serata la Stella Rossa sbanca la Fernando Buesa Arena.

Unics Kazan – Fenerbahce  81-86

Nella prima partita di giornata gli uomini di Obradovic si riprendono una rivincita dopo la sconfitta dell’andata all’Ulker Arena battendo i russi dell‘ Unics con un super Datome con 18 punti messi a referto. Per i padroni di casa non bastano i 21 di Parakhouski.  L’inizio del primo quarto è molto equilibrato perché nessuna delle due squadre impone il proprio gioco.  Sul finire di quarto i turchi con una tripla di Sloukas e una di Nunnally allungano sul 18-11 costringendo Pashutin a fermare l’emorragia.  Nel secondo quarto gli ospiti volano sul + 10 con Sloukas ma i russi riescono a rientrare in partita con la tripla di Parakhouski per la parità,  riuscendo poi a mettere la testa avanti con Langford.  Il primo tempo si conclude con il Fenerbahce in vantaggio sul 39-34.  Nel terzo periodo Datome e compagni  gestiscono il vantaggio riuscendo ad allungare anche sul +13.  Nel quarto finale l’Unics riduce lo svantaggio sul meno due con un immenso Parakhouski ma la squadra di Istanbul riesce a ritornare sul +10,   ma nel finale Langford riapre tutto con una tripla ma non basta.  Il finale è 81-86 per gli ospiti che vincono la dodicesima vittoria, per Kazan arriva la seconda sconfitta consecutiva.

Parziali (15-22,34-39,60-68)

Galatasaray – Maccabi Tel Aviv 102-63

Nella gara delle 18.00 arriva una larga vittoria per gli uomini di Ataman contro il Maccabi Tel Aviv,  dopo la sconfitta al Mediolanum Forum contro l’Olimpia Milano.  Per i turchi grande gara di Diebler con 21 punti. Nel primo quarto parte meglio il Galatasaray,  che conclude in vantaggio sul 20-16.  Nel secondo periodo i padroni di casa continuano a giocare con grande forza allungando sul 28-18 con il tiro da tre di Shilb.  Gli israeliani riescono a reagire accorciando sul 30-28 con Weems.  Si va negli spogliatoi sul +13 per il Gala. Nella terza frazione la squadra turca torna sul parquet con tanta energia,  riuscendo ad arrivare sul 72-52 chiudendo definitivamente la gara.  Nel quarto periodo in campo c’è una sola squadra quella di Ataman, che con un 30-11 infligge una pesantissima sconfitta al Maccabi  con un secondo tempo bruttissimo.  Il finale è 102-63. Per i turchi arriva la sesta vittoria stagionale,  per gli ospiti arriva un’altra sconfitta in una stagione molto deludente a livello europeo.

Parziali (20-16,52-39,72-52)

Zalgiris Kaunas – Cska Mosca 79-74

Nella gara di Kaunas arriva la sorpresa di serata, i padroni di casa compiono una grande impresa battendo i campioni d’Europa del Cska privi di Teodosic con un super Pangos da 21 punti.   Per i russi il migliore è Augustine con 15 ma non basta per conquistare la vittoria.  Per lo Zalgiris arriva la settima vittoria in stagione,  per il Cska arriva la terza sconfitta consecutiva in trasferta.  L’inizio di gara è favorevole alla squadra di casa che è avanti nel punteggio sul 18-13 dopo i primi 8’ di gioco ma gli ospiti impattano con De Colo.  Nella seconda frazione i campioni d’Europa allungano nel punteggio senza però chiudere del tutto la gara con un ottimo Zalgiris che non vuole assolutamente arrendersi andando negli spogliatoi sul meno sette.  Nel terzo periodo le due squadre si alternano il vantaggio,  gli uomini di Itoudis riescono a chiudere in vantaggio sul + 4 con Jackson dalla lunga distanza.  Nel ultimo quarto il Cska prova a chiudere la gara volando subito sul +8,  gli uomini di Jasikevicius non vogliono assolutamente gettare la spugna e riescono a ritrovare il vantaggio sul 73-72 con Pangos.  Il finale è 79-74 con il 2/2 di Pangos dopo la tripla sbagliata da De Colo che avrebbe potuto regalare la parità.

Parziali ( 20-20,38-45,57-61)

Panathinaikos – Barcellona 71-65

Nel match più intrigante di serata tra il Pana e il Barça arriva un successo in volata per gli uomini dell’ex di giornata Pascual.  Per i greci il migliore è Borousis con la doppia doppia per la volta in stagione con 14 punti e 11 rimbalzi,mentre per Gentile un’altra prestazione sotto tono con soli 2 punti in 15 minuti.  Per gli spagnoli il migliore è Rice con 12 punti. Nel primo quarto nessuna della due squadre decolla e il punteggio è molto basso. Dopo i primi 10’ di gioco 15-13 per la squadra greca.  Nel secondo periodo il Pana decide di essere protagonista volando sul +9 con una tripla di Rivers. Si va all’intervallo lungo sul 36-29 in favore dei greci. Nella terza frazione sulle ali dell’entusiasmo la squadra di Pascual vola sul 39-29,  ma il Barcellona non molla e riduce sul meno tre con Rice,  i padroni di casa chiudono sul +8.  Nell’ultimo quarto gli spagnoli riescono nuovamente a rientrare andando sul -1,  ma i greci ne hanno di più riuscendo a gestire i nervi e conquistano una vittoria molto importante complicando sempre di più il cammino europeo del Barcellona.  Il finale è 71-65. Per il Pana arriva l’undicesimo successo,  per gli spagnoli arriva l’ottava sconfitta in trasferta.

Parziali (15-13,36-29,54-46)

Baskonia – Stella Rossa 69-87

Nell’ultima partita di serata arriva una vittoria pesantissima per la squadra di Belgrado che sta attraversando un momento di forza eccezionale contro il Baskonia che subisce la terza sconfitta consecutiva.  Per la Stella Rossa il migliore è Simonovic con 23 punti.  Per Bargnani altra brutta prova con soli due punti.  Nel primo tempo gli ospiti giocano con tanta intensità volando subito sul 17-6 nel primo quarto,  riuscendo poi ad allungare nel secondo sul + 23 con Simonovic andando negli spogliatoi sul 50-27. Nel secondo tempo la situazione non cambia,  la Stella Rossa non subisce nessun calo fisico e mentale allungando sul + 28 nel terzo periodo.  Ad inizio quarto periodo i padroni di casa rientrano sul -12  con Voigtmann,  ma la squadra di Radonjic non si disunisce e ritorno a giocare con tanta energia ritrovando un vantaggio importante.  Il finale è 69-87.

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.