Industrialesud Roseto, le prime parole di Darryl Jackson

“JOSH” JACKSON: LE PRIME DICHIARAZIONI

“Aiuterò Roseto!” Parla il nuovo arrivato in casa Sharks 

Intercettato telefonicamente durante il tragitto Roma-Pescara (è atterrato a Roma, mentre a Pescara sarà impegnato con le visite mediche), “Josh” Jackson ha rilasciato le sue prime dichiarazioni dopo la firma con gli Sharks. Ovviamente scombussolato ed esausto dopo il lungo viaggio aereo che dagli Stati Uniti lo ha portato alla Capitale, l’esterno di passaporto maltese è parso comunque molto elettrizzato per la nuova avventura in Italia. Ecco riportate le sue dichiarazioni:

Benvenuto al Roseto Sharks! Darryl Joshua Jackson, per gli amici?

Josh va benissimo – ride, ndr. Grazie per il benvenuto!

Immagino tu sia stanchissimo, quindi faremo in fretta: quanto sei felice di iniziare questa nuova avventura?

Tantissimo! Da una parte sono stanco per il viaggio, ma dall’altra non vedo l’ora di iniziare.

Quando potrai cominciare ad allenarti?

Penso che oggi sia difficile, dato che devo sostenere le visite mediche, in più sono davvero esausto per il viaggio. Da domani sarà tutta un’altra storia.

Sarai disponibile per la partita di domenica 2 novembre contro Treviglio?

So che la società sta facendo una corsa contro il tempo per riuscire a farmi scendere in campo già domenica, ma al momento non c’è nulla di certo.

La squadra non sta attraversando un momento facile: potresti essere l’arma da utilizzare per riuscire a raddrizzare il trend negativo.

Lo spero vivamente, anche se al momento non conosco squadra e staff e a dire la verità non abbiamo nemmeno molto tempo. Mi metterò a completa disposizione del team e spero di riuscire ad aiutare gli Sharks a fare bene.

La scorsa stagione hai giocato in serie A, a Brindisi. Oggi arrivi in A2 Silver: ci sono ben due categorie di differenza…

L’esperienza a Brindisi è stata breve e sinceramente speravo potesse durare un po’ di più. In ogni caso, sono del parere che il metodo di preparazione debba essere sempre lo stesso, ovvero lavorare sodo ogni giorno. Giocare in A2 Silver sarà difficile, come lo è stato per la Serie A.

Roseto è una piazza calda, ma avendo giocato a Brindisi sarai preparato: i tifosi al momento non sono molto soddisfatti dei risultati.

E’ vero, la situazione non è delle migliori. Ripeto, non conosco ancora la squadra, ma sono convinto che lavorando duramente avremo tutte le carte in regola per migliorare le cose.

 

Alex Petrilli, Ufficio stampa Roseto Sharks

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author