Interviste Post Torino - La Spezia: le parole di Coach Corsolini e Sara Bocchetti

Entrambi soddisfatti dalla prestazione della squadra nonostante la sconfitta, ma consapevoli che bisogna migliorare

 

Nonostante la sconfitta con Torino, per la Carispezia c’è poco da recriminare: un match giocato alla grande contro un’avversaria che ha ambizioni importanti. Coach Marco Corsolini si dice “molto contento. Stiamo giocando bene nonostante i problemi che abbiamo, incluso quello della mancanza di una straniera: ieri le loro hanno fatto tanti punti (Bruner 17, Davis e Tikvic 14, ndr), noi invece stiamo facendo delle buone prestazioni nonostante la situazione d’emergenza. Meritavamo di vincere noi per quanto fatto vedere nei 40 minuti anche se, a mio avviso, nell’ultimo e decisivo quarto il gioco è stato lasciato correre troppo, soprattutto in certi contatti dubbi. Con questo però non voglio distogliere l’attenzione dalla partita, perché le occasioni per portarla a casa le abbiamo avute”.

Un pensiero va anche alla condizione della squadra: “dobbiamo crescere molto, in difesa subiamo parecchio, ma d’altronde siamo un gruppo molto giovane che, ovviamente, può commettere errori banali dopo aver fatto gran belle cose. Questo però non deve abbatterci, né condizionare il nostro rendimento: dobbiamo continuare a lavorare al massimo, mantenendo queste voglia e grinta nonostante i risultati, per ora, non arrivino, e limare quei piccoli errori d’inesperienza”. Chiusura sulle ambizioni stagionali: “per quanto visto ieri sera, tenendo conto anche della qualità dell’avversario, i playoff non sono assolutamente utopia se riuscissimo a mantenere questo livello di gioco”.

Protagonista della partita contro Torino è stata Sara Bocchetti, autrice di 13 punti: “siamo sicuramente dispiaciute per il risultato finale, non meritavamo di perdere, ma siamo comunque state brave per come abbiamo affrontato l’incontro. Peccato per le palle perse che un po’ ci hanno penalizzato ma, nonostante questo dato, siamo molto fiduciose per il futuro”. Ed è proprio al futuro, oltre che al presente, che guarda la giocatrice bianconera: “giocare in questo modo, oltretutto senza una lunga di riserva, dà ancora più rilevanza alle due prestazioni prodotte fin qui, soprattutto perché contro avversari con maggiore qualità rispetto alla nostra. Se riuscissimo a continuare con questo piglio, sono sicura che i risultati non tarderanno ad arrivare”.

Ufficio Stampa

Carispezia Cestistica Spezzina

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author