Italbasket, Datome: "Bellissimo vedere l’affetto della gente che ci ha sostenuto"

Pinzolo. Dopo dodici giorni di raduno, si conclude il training camp della Nazionale in Trentino. Gli Azzurri, che stanno preparando le prime due gare della seconda fase di qualificazione al Mondiale 2019 contro Polonia (Bologna, 14 settembre) e Ungheria (Debrecen, 17 settembre) si trasferiranno domani in Germania per giocare il torneo di Amburgo con Repubblica Ceca, Germania e Turchia.

Pinzolo, da quest’anno sede ufficiale del training camp Azzurro, è stata una piacevole sorpresa per la Nazionale, che ha trovato tutte le condizioni migliori per svolgere il lavoro studiato dallo staff tecnico. Le centinaia di persone arrivate in Val Rendena per seguire da vicino gli atleti dell’Italbasket hanno colorato il raduno dando al palazzetto dello sport di Carisolo un colpo d’occhio straordinario in ogni sessione. Allo scrimmage contro la Vanoli Cremona del primo settembre hanno assistito circa 400 persone.

La proverbiale accoglienza dei trentini e le strutture ricettive di Madonna di Campiglio, Pinzolo e Val Rendena hanno fatto da sfondo a un passaggio decisivo nella preparazione della Nazionale in vista delle due decisive sfide di settembre.

Così il Presidente Fip Giovanni Petrucci: “Sono ormai molti anni che la Nazionale prepara gli impegni estivi in Trentino. Dopo sei stagioni a Folgaria, abbiamo conosciuto Pinzolo ed è stata una grande sorpresa. Conoscevamo già l’ospitalità dei trentini e questo ci ha spinto a rimanere in questa magnifica regione. Nella Val Rendena siamo stati accolti nel migliore dei modi e voglio ringraziare Maurizio Rossini, CEO di Trentino Marketing e Adriano Alimonta, Presidente dell’APT Madonna di Campiglio, Pinzolo e Val Rendena, che con tutti i loro collaboratori sono riusciti a offrirci le migliori condizioni per dare alla Nazionale ogni comodità nel periodo di preparazione. E poi ci sono le bellezze di queste zone, uno spettacolo incredibile”.

Maurizio Rossini, CEO Trentino Marketing: “Con la Federazione Italiana Pallacanestro si è ormai creata una partnership molto solida ed affiatata, riconfermata anche in occasione di questo ritiro. Dopo l’esperienza di Folgaria anche la scelta dell’ambito Madonna di Campiglio, Pinzolo Val Rendena si è dimostrata di assoluta soddisfazione per lo staff Azzurro. A Pinzolo e Carisolo atleti e tecnici hanno trovato un ambiente ideale e accogliente per svolgere la preparazione grazie anche a strutture sportive all’altezza di un ritiro così importante. Anche il pubblico non ha fatto mancare il proprio affetto ai campioni Azzurri. Numeroso fin dal primo allenamento nel palazzetto di Carisolo, a dimostrazione che la presenza di testimonial prestigiosi può diventare il valore aggiunto in grado di indirizzare l’ospite verso il nostro territorio”.

Le parole del CT Meo Sacchetti: “Lavorare serenamente e nelle condizioni migliori. Questo cerca un allenatore quando prepara con la propria squadra un campionato o delle gare decisive per la Nazionale. In Trentino, e in particolare a Pinzolo e Carisolo, abbiamo trovato un ambiente accogliente e rispettoso, strutture di assoluto valore e tutti i presupposti per svolgere come meglio non si poteva le sessioni di allenamento. Lo scorso anno con Cremona ci siamo trovati benissimo e quest’anno con la Nazionale non è stato diverso. Vedere il palazzetto pieno in occasione dello scrimmage del primo settembre è stato un grande piacere. Andiamo via dalla Val Rendena con sensazioni positive dentro e fuori dal campo”.

Così il capitano Gigi Datome: “Per un atleta è fondamentale allenarsi bene, mangiare sano e riposare. Qui in Trentino abbiamo lavorato duramente nelle migliori condizioni possibili beneficiando anche dell’affetto di un pubblico che ci è stato vicino fin dal primo giorno. E’ stato bello vedere tanti bambini venire a sostenerci anche sotto la pioggia. A nome di tutta la squadra ringrazio tutti coloro che ci hanno accolto qui a Pinzolo, sede nuova per il ritiro della Nazionale ma che fin da subito ci ha fatto sentire come a casa”.

Italia-Polonia (20.15 al PalaDozza di Bologna) è un evento organizzato da Master Group Sport, advisor della Federazione Italiana Pallacanestro.

La prevendita dei biglietti per il match continua in tutte le ricevitorie del circuito Vivaticket e sul sito HYPERLINK “http://www.vivaticket.it/ita/event/italia-vs-olonia/116512” www.vivaticket.it/ita/event/italia-vs-polonia/116512

Per tutte le altre info, scrivere a HYPERLINK “mailto:ufficiostampa@mgsport.com” ufficiostampa@mgsport.com

Gli Azzurri

#4 Pietro Aradori (1988, 196, A, Segafredo Virtus Bologna)

#6 Paul Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)

#7 Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia)

#9 Nicolò Melli (1991, 205, A, Fenerbahce – Turchia)

#11 Leonardo Candi (1997, 190, P, Grissin Bon Reggio Emilia)

#12 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)

#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C, De’ Longhi Treviso Basket)

#20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, A|X Armani Exchange Milano)

#21 Diego Flaccadori (1996, 193, G, Dolomiti Energia Trentino)

#23 Awudu Abass (1993, 200, A, Germani Basket Brescia)

#27 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)

#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, A|X Armani Exchange Milano)

#41 Brian Sacchetti (1986, 200, A, Germani Basket Brescia)

#70 Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahce – Turchia)

Lo staff

Capo Delegazione: Giovanni Petrucci

Commissario Tecnico: Meo Sacchetti

Assistenti: Lele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti

Preparatore Fisico: Matteo Panichi

Ortopedico: Raffaele Cortina

Medico: Sandro Senzameno

Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella

Team Director: Roberto Brunamonti

Team Manager: Massimo Valle

Addetto Stampa: Francesco D’Aniello

Videomaker: Marco Cremonini

Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli

Il programma

Giovedì 6 settembre

Ore 10.30 – Trasferimento ad Amburgo (Germania)

Ore 17.30/19.00 – Allenamento presso Edel-optics.de Arena Hamburg

7/8 settembre

Supercup 2018

Venerdì 7 settembre

Ore 10.15/11.30 – Allenamento

Ore 17.30 Italia-Repubblica Ceca

Ore 20.00 Germania-Turchia

Sabato 8 settembre

Orario da definire – Allenamento

Ore 17.00 Finale 3°-4° posto

Ore 20.00 Finale 1°-2°posto

Ore 23.30 – Trasferimento a Bologna

Domenica 9 settembre

Riposo

Lunedì 10 settembre

Ore 10.00/12.00 – Allenamento presso PalaDozza

Ore 17.30/19.30 – Allenamento

Martedì 11 settembre

Ore 10.00/12.00 – Allenamento

Ore 17.30/19.30 – Allenamento

Mercoledì 12 settembre

Ore 10.00/12.00 – Allenamento

Ore 17.30/19.30 – Allenamento

Giovedì 13 settembre

Ore 17.00/19.00 – Allenamento

Venerdì 14 settembre

Ore 10.00/11.00 – Allenamento

Italia-Polonia (PalaDozza, ore 20.15, diretta Sky Sport HD)

Sabato 15 settembre

Ore 14.00 – Trasferimento a Debrecen (Ungheria)

Ore 19.00/20.30 – Allenamento

Domenica 16 settembre

Ore 18.30/20.00 – Allenamento

Lunedì 17 settembre

Ore 11.00/12.00 – Allenamento

Ungheria-Italia (Fonix Hall, ore 18.00, diretta Sky Sport HD)

Martedì 18 settembre

Rientro in Italia e fine raduno

FIBA World Cup 2019 Qualifiers

La classifica iniziale del gruppo J

Lituania 12 punti*, Italia 10,
Polonia 9,
Ungheria 9,
Paesi Bassi 9,
Croazia 9.

*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta

Il calendario del gruppo J

14 settembre 2018

Italia-Polonia

Croazia-Lituania

Paesi Bassi-Ungheria

17 settembre 2018

Ungheria-Italia

Lituania-Paesi Bassi

Polonia-Croazia

29 novembre 2018

Italia-Lituania

Paesi Bassi-Polonia

Croazia-Ungheria

2 dicembre 2018

Polonia-Italia

Lituania-Croazia

Ungheria-Paesi Bassi

22 febbraio 2019

Italia-Ungheria

Paesi Bassi-Lituania

Croazia-Polonia

25 febbraio 2019

Lituania-Italia

Polonia-Paesi Bassi

Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni
Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author