Italia, Ettore Messina: "La lista ancora non è fatta, parlerò con Gentile"

In una lunga intervista al Corriere della Sera, l’attuale allenatore della Nazionale Italiana Ettore Messina ha toccato tutti gli argomenti del momento, spaziando dall’imminente europeo fino ai San Antonio Spurs.

 

“Al preolimpico non è mancato l’impegno. Ma è mancata quella coesione, quella determinazione che ti fa fare quel passo avanti, il salto di qualità che in una partita secca fa la differenza tra la vittoria e la sconfitta. La differenza più che tecnica, è mentale: determinazione significa autodisciplina, significa vincere con una grande difesa, aiutandosi in campo, segnando i canestri importanti quando è il momento.

Per la lista dell’europeo ci vuole calma. La lista non è fatta, ci sto ancora pensando. Parlerò con Gentile e deciderò. Devo verificare come stanno gli infortunati, Hackett, Pascolo, Baldi Rossi. Poi non ci sono alternative al partire con sana umiltà e sano realismo. Di buono c’è che tutti i giocatori vengono volentieri in Nazionale, dimostrando attaccamento alla maglia azzurra. Bargnani? Dopo una stagione piena di problemi e di infortuni voleva prendersi l’estate per rimettersi a posto.

Il rinnovo a San Antonio mi ha fatto molto piacere. Percepisci subito se non tira aria, e invece a San Antonio mi sento voluto. Non hanno aspettato un istante: c’è un nuovo contratto che l’aspetta, deve firmarlo. Sono già due estati che gli Spurs mi concedono di allontanarmi, ma l’attività di una franchigia non finisce con il termine del campionato. C’è l’open gym, c’è il preseason, e con Popovich sempre più impegnato con la Nazionale Usa era inevitabile che mi chiedessero una presenza maggiore”.

Commenta
(Visited 171 times, 1 visits today)

About The Author