Italia, dopo la delusione arriva la vittoria. Slovacchia battuta 71-54

Italia, settimo posto raggiunto

Battendo la Slovacchia 71-54, la Nazionale Femminile ha chiuso l’EuroBasket Women 2017 al settimo posto. Un piazzamento più che onorevole, considerato che le Azzurre partivano dalla quarta fascia di merito ma che lascia l’amaro in bocca perché le squadre che si sono qualificate dal primo al sesto posto nel 2018 giocheranno il Mondiale di Tenerife (Spagna).

Oggi la miglior marcatrice dell’Italia è stata Gaia Gorini con 14 punti, in doppia cifra anche Giorgia Sottana e Cecilia Zandalasini a quota 12.

 

Le parole di coach Capobianco

“Anche nell’ultima partita – ha spiegato a fine partita coach Capobianco – e dopo la sconfitta rocambolesca contro la Lettonia che ci ha negato il Mondiale le ragazze hanno interpretato una partita solida, giocando una pallacanestro di ottima qualità. Abbiamo giocato bene sui due lati del campo e trovato sempre tiri ad alta percentuale, non era facile scendere in campo oggi ma questo gruppo si è confermato straordinario, in campo e fuori.

E’ stato un Europeo che ci ha fatto vivere tante emozioni, belle e brutte, e siamo contenti che tanta gente ci abbia sostenuto e seguito dall’Italia, in televisione, sui giornali e attraverso i Social network.Voglio ringraziare queste ragazze, una per una, per quanto hanno fatto in questo periodo. E non parlo solo delle 12 Azzurre che hanno giocato l’Europeo ma di tutto il gruppo che ha onorato la Maglia Azzurra dal primo giorno di raduno all’Acqua Acetosa”.

Pochi gli spunti di cronaca: l’Italia ha approcciato la partita in modo molto convincente tenendo la testa per tutti e 40 i minuti: in avvio sono state Sottana e Zandalasini a spingerci verso la doppia cifra di vantaggio (19-8), la Slovacchia è tornata a contatto sul finire del secondo quarto con Dudasova e Ruzickova ma le Azzurre sono sempre riuscite a mantenere un vantaggio rassicurante: undici giocatrici a segno per coach Capobianco, che alla settima partita in 9 giorni ha ampliato ulteriormente le rotazioni concedendo minuti alle 11 atlete a referto.

In apertura di ultimo quarto l’ultimo strappo, che ha visto la squadra di Capobianco prendere 17 punti di vantaggio (62-45) grazie soprattutto ai punti di Gorini, Crippa e Penna. La Slovacchia non è mai tornata a spaventarci, l’Italia ha chiuso senza problemi amministrando il vantaggio fino all’ultima sirena del nostro Europeo.

Ufficio stampa FIP

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Nicola Garzarella Studente ed aspirante giornalista. Un giorno ho incontrato il mondo della palla a spicchi e da lì non l'ho più mollato. Cerco di coniugare la scrittura con la mia grande passione per lo sport e il basket in particolare.