IUL Basket-Pozzuoli, decide Maresca: "Canestro che ci dà fiducia per le prossime partite"

Inizia con una vittoria il girone di ritorno della IUL Basket, che sconfigge al fotofinish 68-67 la Virtus Pozzuoli al termine di una partita molto equilibrata, decisa solamente da un canestro di Giuliano Maresca a pochi secondi dalla sirena finale. Successo importante per i romani che si portano così sul 2-0 negli scontri diretti contro i campani.

L’inizio della sfida è caratterizzato dall’equilibrio, che Padovani e Lestini, rispettivamente con cinque e quattro punti consecutivi, provano a rompere ed infatti la IUL supera il possesso pieno di vantaggio. In difesa gli arancioblu però faticano a contenere il duo Bini-Tessitore, che insieme segnano dodici punti nel primo quarto, ma Cecchetti permette ai suoi di chiudere in vantaggio (21-20) i primi dieci minuti.
Nella seconda frazione si segna pochissimo, come dimostrano i soli due punti segnati dai capitolini in cinque minuti. Pozzuoli prova ad approfittarne ma la IUL Basket si accende con un parziale di 11-0 che vale il massimo vantaggio sul 34-26. I ragazzi di coach Sabatino muovono bene la palla in attacco e Lestini va vicino a segnare la tripla che avrebbe dato la doppia cifra di vantaggio, nel finale però un paio di canestri permettono agli ospiti di tornare a soli due punti di distanza, 36-34 a metà partita.
Al rientro in campo dall’intervallo lungo la partita continua a correre sui binari dell’equilibrio, Maresca segna quattro punti consecutivi guidando i suoi ma poco dopo commette il suo quarto fallo ed è così costretto ad accomodarsi in panchina. Pozzuoli con le triple di Tessitore resta in scia e Longobardi, sempre dalla lunga distanza, permette ai campani di chiudere il terzo periodo in svantaggio di un solo punto sul 55-54.
Anche nell’ultimo quarto gli ospiti continuano a bombardare il canestro arancioblu da oltre l’arco ma Piccinini risponde con la stessa moneta. La IUL è ancora in svantaggio e Bini porta a cinque (62-67) i punti di distanza tra le due squadre con l’ennesima tripla puteolana. Con le spalle al muro i padroni di casa si riavvicinano grazie ai canestri di Padovani e Lestini e si portano sul -1 ad un minuto e mezzo dalla fine. Entrambe le squadre sbagliano due azioni prima che Maresca, a pochi secondi dalla sirena finale, segni il canestro della vittoria: Pozzuoli infatti non riesce a replicare e così la IUL Basket conquista i due punti per 68-67.

L’autore del canestro della vittoria, Giuliano Maresca, ha commentato così il successo della IUL: “La vittoria è arrivata con un po’ di freddezza e fortuna. Siamo in un periodo non bellissimo visti i tanti infortuni, ma siamo riusciti a conquistare i due punti. Bisogna lavorare tanto perché questa squadra ha delle potenzialità che ancora non ha espresso. Nelle ultime partite sta mancando un po’ di positività, è un problema più mentale che tecnico. Se si riesce a giocare con il giusto entusiasmo e consistenza si riesce a fare delle prestazioni migliori anche contro squadre sulla carta più forti. Sono contento per il canestro decisivo che spero ci possa dare fiducia per le prossime partite che ci attendono”.

IUL BASKET TIBER ROMA 68 – VIRTUS BAVA POZZUOLI 67

Iul Basket Tiber Roma: Lestini 18, Galli L. 2, Maresca 14, Galli A., Padovani 7, Algeri 7, Cecchetti 12, Sperduto ne, Corsi ne, Ricciardi 2, Piccinini 6, Dal Sasso. All. Sabatino

Virtus Bava Pozzuoli: Carrichiello 5, Bini 21, Tessitore 27, Conforto , Mehmedoviq 5, Denadic ne, Errico ne, Caresta ne, Mangiapia ne, Di Domenico, Longobardi 3, Dimarco 6. All. Serpico

Arbitri: Marzulli di Binasco e Bavera di Desio

Note: Tiri da 2: Roma 26/54 – Pozzuoli 14/38. Tiri da 3: Roma 2/13 – Pozzuoli 10/27. Tiri liberi: Roma 10/14 – Pozzuoli 9/11. Rimbalzi: Roma 49 (Algeri 10) – Pozzuoli 35 (Carrichiello 7).

Fonte: Ufficio Stampa IUL Basket

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.