Jacopo Minafra, il tuttofare della VirtCus

Centro classe ’92 si divide tra il parquet, in “promozione” con coach Voltasio, ed il fuoricampo, addetto alle statistiche e ai social network della Casa Euro Taranto

Dietro una squadra ci sono degli attori “non” protagonisti. Che lavorano dietro le quinte, incessantemente affinchè tutto, fuori dal parquet di gioco, funzioni a dovere. Casa Euro Basket Taranto non fa eccezione. C’è chi, ad esempio, come Jacopo Minafra si divide tra gli studi universitari e la sua passione per la pallacanestro messa al servizio del sodalizio Cus Jonico e Virtus. Si occupa delle statistiche e delle piattaforme virtuali, il sito e la pagina Facebook ma non trascura il campo: gioca infatti con i ragazzi della Virtus nel campionato “promozione” agli ordini di coach Voltasio senza disdegnare, all’occorrenza, di fare qualche allenamento con la prima squadra di coach Leale, un po’ per fare numero, un po’ per dare centimetri e (peso…) sotto le plance. Ecco la sua intervista.
Come ti sei avvicinato ai colori del Cus Jonico?
Prima di entrare nella famiglia del Cus ho sempre seguito da tifoso la squadra e l’anno della finale playoff per la serie B più che mai mi sono appassionato a questa bella realtà e diedi la mia disponibilità a Roberto Conversano (che conoscevo dai tempi della De Florio) a collaborare se ci fosse stato bisogno. Nella stagione successiva, la prima di serie B, serviva qualcuno che si occupasse delle statistiche e della comunicazione via web ed è stato fatto il mio nome: non ci ho pensato due volte, è stato per me un piacere entrare a far parte della famiglia del Cus
Curi un aspetto importante, la comunicazione social
Credo che attualmente la potenzialità di Facebook nella comunicazione sia enorme, è uno strumento molto utilizzato sia a livello di singole squadre, sia a livello dell’intero movimento della pallacanestro (basti pensare che l’iniziativa “teddy bear toss” è nata sul social network) ed ovviamente per le realtà come la nostra in costante espansione e che vogliono portare sempre più gente al palazzetto diventa un canale informativo e comunicativo fondamentale. La nostra pagina Facebook “Cus Jonico Basket” è molto più seguita del sito web www.cusjonicobasket.it ed abbastanza di recente abbiamo superato quota 1000 followers (quando l’ho presa in gestione eravamo poco più di 500) e questa per me è una piccola soddisfazione da condividere con Eugenio Pullara, il fotografo ufficiale, che mi aiuta nella gestione del web. Speriamo che sempre più gente possa seguirci perchè questa società e questi ragazzi lo meritano.
Ma da un paio di mesi giochi anche con la Virtus in “promozione”
Sono un classe ’92, quindi ancora under, però sono un fuoriquota rispetto ai ragazzi del ’96 e ’97 della Virtus. La mia stagione da giocatore quest’anno era iniziata ai Domiti (altra squadra che milita in promozione) ma quando è nata questa possibilità, dato che a coach Voltasio serviva allungare le rotazioni degli 8 under a disposizione, non ho esitato ad accettare. Per me è un’avventura molto stimolante perchè, impegni universitari permettendo, mi sto allenando spesso con la prima squadra di serie B (specie durante il picco infortuni) e da gente come De Paoli e Tabbi, sotto canestro, per quanto giocatori giovani, posso solo imparare in allenamento. Mi sto ritagliando il mio spazio in un gruppo molto forte e le soddisfazioni stanno arrivando sia a livello personale che soprattutto a livello di squadra con le ultime 4 vittorie consecutive. Devo ringraziare la Virtus ed il Cus Jonico che mi hanno dato l’opportunità di giocare in questo gruppo, i coach della promozione, Voltasio ed Albanese, per la fiducia che hanno riposto in me, oltre ovviamente a coach Leale che mi permette di migliorare ancora quando mi alleno con la prima squadra.
Sei tra gli addetti alle statistiche, qual è il giudizio sui risultati della Casa Euro Basket?
Quest’anno è stato avviato un progetto molto interessante ed onestamente dopo il precampionato in cui abbiamo faticato un pò, non mi sarei aspettato una partenza così positiva. Bisogna solo fare i complimenti al ds Greco per la bella squadra che ha costruito ed a coach Leale per i risultati ottenuti, perchè senza tutti questi infortuni adesso saremmo sicuramente in zona playoff. Ma se vogliamo vedere il lato positivo, ne stiamo approfittando per far crescere molti under della Virtus che si sono ritagliati tanti minuti nella prima squadra, come ad esempio Conte che è partito diverse volte in quintetto ed a Vasto è andato per la prima volta in doppia cifra. Se lo staff tecnico continua a lavorare così secondo me non solo quest’anno ma anche in futuro ci potremo togliere tante soddisfazioni.

Per quanto riguarda i risultati solo la pioggia riesce a fermare l’under 19 di coach Leale che ha saltato la gara di Francavilla per maltempo lasciando così in vetta solitaria l’Aurora Brindisi. Quarto successo di fila invece per gli stessi ragazzi nel campionato “promozione”. La squadra di coach Voltasio si è imposta 76-60 al PalaMazzola con il Conversano.
Bene anche le altre selezioni di Terruli e Cottignoli: l’under 15 “elite” ha surclassato La Scuola di Basket Lecce per 74-32. I coetanei della “regionale” invece sono incappati in due ko, contro Grottaglie e a domicilio dell’Enel Brindisi mentre l’under 14 ha regolato la Mensana Mesagne 70-56.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author