Jesi punta sui suoi talenti: ancora un ruolo importante per Konteh. Memed, Mentonelli e Ginesi completano il roster

Una linea verde che si colora sempre di più con i talenti di casa propria che completeranno il roster arancioblù per la prossima stagione. Scelte e soprattutto investimenti che ripagano sforzi e decisioni degli ultimi anni ed esprimono ancor più quella jesinità, di nascita o acquisita che sia, che contraddistingue l’Aurora Basket 2020/2021. Innanzitutto, non poteva mancare, nell’organico a disposizione di coach Ghizzinardi ,Yusupha Konteh. Ala/centro nato in Gambia nel 2002, ma in corso di formazione italiana (il prossimo sarà il quarto e ultimo anno), alto 202 centimetri, Konteh è alla seconda esperienza in Serie B con la maglia dell’Aurora Basket. Dotato di buone doti atletiche, braccia lunghe e di mani morbide, “Yus” si è già messo in mostra nella scorsa stagione in Serie B, mettendo a segno i primi punti contro Chieti ma, più in generale, dando sempre il suo prezioso contributo quando è stato chiamato in causa da coach Ghizzinardi: dal match con gli abruzzesi alla trasferta a Civitanova, passando per Ozzano, Senigallia e il derbissimo con Fabriano, tutte occasioni in cui il centro gambiano ha messo in evidenza le sue qualità. . Alla quarta stagione in riva all’Esino, Konteh, nel corso dell’esperienza aurorina, ha sempre disputato il campionato Under 18 di Eccellenza (quest’anno collezionando 13,1 punti e 9,6 rimbalzi con il 58% da 2 punti e quasi il 30% da 3, 21 l’high personale contro Ancona), ha fatto esperienza prima in Serie D con la Virtus 88 poi in C Silver con l’Aesis ’98 e, nella scorsa stagione, è stato protagonista della Next Gen Cup, la Coppa Italia Under 18, con la maglia della Vuelle Pesaro.Insieme a lui, a completare il pacchetto esterni, ci saranno, invece, tre 2003 di belle speranze come il nazionale U16 nord-macedone Rezart Memed, guardia/ala tiratrice classe 2003 che farà il suo esordio a referto in Serie B dopo aver accumulato i primi due anni di formazione necessari per giocare in campionati nazionali, il playmaker Gabriele Mentonelli, altro talentino messosi in luce nell’Under 18 di coach Francioni, e la guardia Alex Ginesi, ragazzo in crescita e dalla grande voglia e applicazione. Una linea che, quindi, diventa verdissima con il settore giovanile dell’Aurora sempre più protagonista ed altri prospetti jesini che, a rotazione, andranno ad aiutare il grande gruppo della Prima Squadra, oltre a giocarsi, settimanalmente, spazi in allenamento e convocazioni a referto con i più grandi. Senza dimenticare, poi, i propri campionati giovanili in cui i giovani rampolli arancioblù sicuramente diranno la loro.“Questo per noi è un grande traguardo oltre che un’immensa soddisfazione – commenta l’Amministratore Unico Altero Lardinelli –. I tanti sforzi con altrettanti investimenti iniziano a pagare e a dare i loro frutti: ormai il nostro Settore Giovanile è protagonista, a Jesi, nelle Marche e in giro per l’Italia. Senza dimenticare che, anche a livello di pari età, l’Under 18 può crescere ancora, mentre l’Under 20 potrà essere protagonista anche a livello nazionale. Insomma – chiosa Lardinelli – un grande orgoglio e una soddisfazione ancora maggiore”.

Fonte: ufficio stampa Aurora Basket Jesi

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.