Johnson è decisivo, Tortona vince ancora in casa dei Knights

Nel “Monday Night” della nona giornata del girone d’andata, i Knights scendono in campo al PalaBorsani privi del capitano Maiocco (out in via del tutto precauzionale per la botta alla testa della scorsa settimana a Trapani), ma con voglia di rivincita dopo la sconfitta bruciante in Sicilia.
Tortona è la bestia nera di Legnano che, dalla finale promozione di Cervia nel 2014, ha sempre vinto (5-0 di cui 4-0 in A2) gli scontri diretti.

Il match inizia a rilento e prima di vedere il primo canestro bisogna aspettare quasi 2 minuti per la schiacciata di Mosley.
Garri scalda la mano da 3, ma risposta legnanese è ancora di Mosley che segna anche altri due punti e, sulla scodellata di Raivio da sotto del 8-3, Pansa chiama il primo timeout della gara.
Al rientro il gioco da 3 di Sorokas e e il contro piede di Spanghero, valgono il pareggio sul 8-8, con Legnano particolarmente imprecisa nei passaggi e nella costruzione del gioco.
Zanelli ferma il break bianconero con la tripla, ma Garri, Stefanelli e Spanghero, portano Tortona sul 11-15, con Mosley che lotta a rimbalzo per il 13-15
Il nuovo vantaggio FCL arriva con la tripla di Raivio, subito pareggiata da quella di Spanghero; a chiudere il quarto sono poi Tomasini con il jumper e Stefanelli con il tiro pesante del 18-21

Riapre Raivio con il gioco da tre punti del 21-21, poi, ancora lui, per il +2 biancorosso, anche se Johnson non ci sta e segna due punti, preludio del centro di Meluzzi e della schiacciata di Sorokas del 23-27
La partita diventa molto fisica e si sporca per tecnica e precisione, anche se Johnson mette la tripla del 23-29 che fa correre subito ai ripari Ferrari con il timeout.
Al rientro Zanelli infila i liberi del -4, Mosley il gioco da 3 punti del -1, e poi Pullazi il libero del pareggio sul 29-29.
Ora Legnano difende molto bene e costringe anche all’infrazione di campo Tortona, convertendo il possesso successivo con un 1/2 dai liberi per Roveda.
Stefanelli segna la tripla del 30-32, e quella del 30-35, mentre Garri quella del 30-38; a far uscire Legnano dall’empasse, ci pensa Raivio con il jumper del 32-38, anche se Stefanelli infila il libero del 32-39, ritoccato poi a 34-39 dai liberi di Zanelli

Quando le squadre tornano in campo, Tortona riparte forte, ma Martini tiene in scia Legnano, fino alla “scavigliata” di Mosley che costringe la FCL a giocare molto “piccola”, subendo da subito i canestri di Johnson e Spanghero, ribattuti poi dal canestro in entrata di Martini e dalla tripla di Pullazi del 45-49.
Johnson trasforma il gioco da 3 punti del +7 Tortona, anche se Martini restituisce gli stessi punti, con la stessa giocata a campi invertiti.
Toscano va in percussione per il 50-52, con il pubblico che inizia a scaldarsi e a spingere i Knights
Sorokas gioca bene in post basso, tuttavia i liberi di Tomasini tengono Legnano sul -2, con ancora 3’ nel terzo quarto.
Johnson va a segno da sotto, e ancora Tomasini dai liberi; poi però, prima della fine del quarto, Johnson si prende sulle spalle la sua squadra con i liberi e il tiro da 3 del 54-61 al 30’.

Tomasini infila la tripla al primo possesso biancorosso dell’ultimo periodo, poi Zanelli l’entrata del 59-61, mentre Garri gioca di forza contro Pullazi.
Legnano torna in carreggiata con la tripla di Zanelli del 62-65, che induce Pansa al timeout; la sospensione non aiuta i piemontesi, visto che Zanelli impatta sul 65-65 con un’entrata al ferro.
Sorokas la schiacciata del 65-67, ma ancora Zanelli da 3 manda in visibilio il PalaBorsani per l’ultimo vantaggio legnanese; infatti i Knights subiscono ancora una schiacciata in contropiede di Sorokas, poi l’appoggio di Johnson del 68-71.
Dopo il minuto di sospensione e alcuni possessi a vuoto, Spanghero infila da 3 il +6 Tortona che formalmente chiude la gara.
Legnano ci prova ancora con Pullazi da sotto, ma sul gioco da tre punti di Johnson, Tortona alza le mani al cielo con la gara che si chiude sul 70-79.

Brutta sconfitta per i Knights che, dopo una partita non giocata al meglio, si trovano anche a fare i conti con l’infortunio alla caviglia di Mosley, che sarà da valutare nei prossimi giorni.
Una sconfitta che non avvilisce i biancorossi, ma anzi sembra averli caricati di agonismo in vista dei prossimi appuntamenti molto importanti per il campionato e in ottica Coppa Italia

FCL CONTRACT LEGNANO – BERTRAM TORTONA 70-79 (18-21, 16-18, 20-22, 16-18)
FCL Contract Legnano: Alessandro Zanelli 15 (2/3, 3/8), Nikolas Thomas Raivio 14 (5/13, 1/1), William Ralph Jr. Mosley 11 (5/8, 0/0), Simone Tomasini 11 (1/3, 1/2), Matteo Martini 9 (4/13, 0/1), Rei Pullazi 6 (1/3, 1/8), Daniele Toscano 3 (1/2, 0/4), Edoardo Roveda 1 (0/0, 0/0), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/0), Francesco Biraghi 0 (0/0, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 36 15 + 21 (Nikolas Thomas Raivio 8) – Assist: 10 (Matteo Martini 4)

Bertram Tortona: Melvin Johnson 22 (6/14, 2/6), Marco Spanghero 15 (2/4, 3/4), Luca Garri 14 (3/7, 2/3), Francesco Stefanelli 13 (0/2, 4/6), Paulius Sorokas 11 (5/7, 0/2), Davide Meluzzi 2 (1/1, 0/0), Francesco Quaglia 2 (1/2, 0/0), Todor Radonjic 0 (0/0, 0/0), Milos Divac 0 (0/0, 0/0), Alberto Apuzzo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 11 – Rimbalzi: 32 4 + 28 (Paulius Sorokas 12) – Assist: 16 (Paulius Sorokas 7)

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author