Juve Caserta, Andrea Ghiacci analizza il momento bianconero: "Dobbiamo essere più cattivi"

Ventiquattresimo appuntamento stagionale con “Cestisticamente Parlando”, il rotocalco settimanale di Radio Prima Rete condotto da Francesco Gazzillo, Rosario Pascarella, Sante Roperto e Eugenio Simioli (con regia di Imma Tedesco) in onda dalle ore 19.35 alle ore 20.55 sui 95 Mhz F.M., in streaming su www.radioprimarete.it (in replica ogni giovedì alle 0.05) oppure in podcast sul canale Youtube “Cestisticamente Parlando” e sulla pagina FB Cestisticamente Parlando – Radioprimarete.

 

Andrea Ghiacci:

La tua impressione sul salotto bianconero?

E’ veramente una bella idea del presidente, mi piace molto sia l’interno che l’esterno della struttura, sono sicuro che i tifosi si troveranno bene, siamo contenti.

 

Il momento della squadra?

Non stiamo giocando bene né in attacco né in difesa, dobbiamo essere più cattivi, sia con Capo D’Orlando sia con Pistoia abbiamo sprecato una grossa occasione per cullare il sogno playoff, adesso dobbiamo fare più di un miracolo in trasferta. Adesso il nostro obiettivo è chiudere il discorso salvezza il prima possibile.

 

E’ possibile che il mese di febbraio anomalo e gli infortuni abbiano minato gli equilibri interni della squadra?

Questa storia degli infortuni ce la portiamo dall’inizio dell’anno e siamo sempre riusciti a superare ogni ostacolo, dall’infortunio di Siva a quello di Cinciarini ed ora quelli di Metreveli e Gaddefors. E’ arrivato un giocatore molto importante come Slokar che ci darà una grossa mano nel reparto lunghi. L’assenza di Gaddefors è importante, ma, rispetto a Metreveli, riusciamo a risolvere il problema con gli esterni. Io credo però che il problema principale sia l’attitudine, visto che abbiamo vinto contro Cremona in 6 e mezzo e senza due giocatori. Dobbiamo essere più squadra rispetto alle ultime due partite.

 

Le prossime due partite contro Milano e Cantù?

Contro Milano non avremo nulla da perdere, è innegabile che sono più forti di noi, ma in campo si va in 5 e la palla è rotonda. Contro Cantù dobbiamo stare attenti a mantenere la partita sui nostri binari, giocando da JuveCaserta credo riusciremo a portare a casa i due punti.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author