Juve Caserta: la rivoluzione continua. Ecco Capin e Avramov [aggiornato]

Se la fase finale e decisiva della Rivoluzione russa del 1917, che vide la caduta del regime zarista, venne chiamata la Rivoluzione d’Ottobre, quella della Juve Caserta la potremmo chiamare la Rivoluzione di Dicembre.
Altri due cambi per la società di Pezza delle Noci, visto che arrivano Aleksandar Capin e Bozidar Avramov.
Nato a Sarajevo il 6 Ottobre 1982, Capin è un play maker sloveno di 186 cm per 80 kg.
Prodotto del florido vivaio del Partizan Belgrado, da senior esordisce nel Krka Novo Mesto dove resta tre stagioni e dove vince lo scudetto nel 2003.
Si trasferisce, quindi, in Germania, a Bonn, ma termina la stagione in Francia, al Gravelines.
Nel 2004/2005 è in Grecia, al Panellinios.
Nell’estate del 2005 si trasferisce in Italia, a Reggio Calabria: con la Viola gioca 30 partite, con 14.3 punti e 3 assist di media, numeri che gli valgono la chiamata di Varese. Con la Whirpool, poi Cimberio, resta una stagione e mezzo: 53 partite, 9.6 punti e 1.5 assist di media. L’avventura a Varese, quindi in Italia, si chiude nel Gennaio del 2008, quando lascia i “bosini” per tornare in Grecia, al Panionios.
Inizia la stagione 2008/2009 in Ucraina, con l’Azovmash di Mariupol: la crisi nel paese lo induce a lasciare la squadra dopo pochi mesi, per trasferirsi in Russia, nel Lokomotiv Kuban, dove resta fino al 2010.
Nel 2010/2011 lo ingaggia lo Zalgiris Kaunas, dove vince lo scudetto e la Lega Baltica. Raggiunti i due obiettivi, lascia la squadra lituana per tornare in Slovenia, chiudendo la stagione nell’Olimpia Lubiana.
Nell’estate del 2011 firma con i turchi del Turk Telekom Ankara, per poi trasferirsi a Kragujevac, in Serbia, dove veste la maglia del Radnicki, laureandosi MVP della Lega Adriatica.
Nella passata stagione ha giocato nel Buducnost di Podgorica (Montenegro), squadra con cui ha vinto il titolo montenegrino e ha iniziato questa stagione: 37 partite complessive, 18 delle quali in quintetto, 6 punti e 3 assist di media.
Capin ha anche fatto parte della Nazionale slovena, con la quale ha disputato gli Europei del 2005 e del 2007.
Play maker esperto e di qualità, è un buon tiratore da 3 punti oltre ad essere un buon giocatore di squadra, abile a coinvolgere lunghi ed esterni, oltre a mettersi in proprio quando occorre.

Nato a Varna (città che ha dato i natali anche a Dejan Ivanov) l’8 Marzo 1990, Avramov è una guardia/ala bulgara di 195 cm per 90 kg.
Esordisce, poco più che sedicenne, nel Cherno More, per poi passare al Valencia. La Comunidad lo fa crescere nella seconda squadra, per poi farlo esordire, in prima squadra, nel 2009/2010, anno in cui arriva la vittoria in Eurocup.
Quella stagione la termina in Grecia, nell’Olympia Larissa, per poi tornare in patria, a Sofia. Con l’Academic gioca 4 stagioni e vince 3 Coppe di Bulgaria.
La stagione in corso l’ha iniziata nel suo Cherno More, dove ha giocato 9 partite e prodotto 12.6 punti, 5.3 assist e 4.2 rimbalzi di media.
Avramov, dal 2008, è anche membro fisso della Nazionale Bulgara, con la quale ha preso parte agli Europei del 2009 e del 2011.
Sia tiratore che attaccante del ferro, Avramov è anche un giocatore dotato di una buona visione di gioco e di un discreto atletismo, oltre ad essere molto ordinato. E’ chiamato a dare un apporto realizzativo importante, che fin’ora è mancato da parte di Gaines.


La Juvecaserta Pasta Reggia comunica di aver sottoscritto un accordo contrattuale fino al termine della stagione con i giocatori Alekandar Capin e Bozhidar Avramov.
Aleksandar Capin è una guardia play di 186 cm, nato a Sarajevo il 6 ottobre 1982. Dopo aver fatto parte delle formazioni giovanili del Partizan Belgrado, ha esordito nel massimo campionato sloveno con la formazione del Krka Telekom Novo Mesto con cui ha vinto il titolo assoluto nel 2003. Con la squadra slovena ha anche partecipato ad una edizione dell’Eurolega e ad una Uleb Cup. Nel 2003/2004 si è trasferito in Germania nel Telekom Baskets Bonn con cui ha preso parte alla Bundesliga ed alla Uleb Cup. A fine stagione ha partecipato al pre draft camp NBA di Chicago e, poi, è andato in Francia al BCM Gravelines Dunkerque con cui ha disputato il massimo campionato francese nel 2004/2005 e la Uleb cup. Ha lasciato la Francia a dicembre per raggiungere il Panellinios Atene prima di approdare in Italia alla Viola Reggio Calabria con cui ha disputato la stagione 2005/2006. L’anno successivo è passato a Varese, dove è rimasto fino al gennaio 2008, quando si è trasferito al Panionios Telecoms Atene. Nelle tre stagioni italiane ha avuto una media di 11,4 punti a partita, tirando con il 46% da 2, il 38% da 3 e l’86% ai liberi. Nel 2008/2009, dopo una breve parentesi in Ucraina con l’ Azovmash Mariupol, è andato in Russia nella fila del Lokomotiv Rostov con cui ha disputato anche cinque partite di Eurochallenge. Nel 2008/2009 ha iniziato la stagione in Russia con il Lokomotiv Kuban prima di firmare con lo Zalgiris Kaunas, dove è rimasto anche l’anno successivo dopo aver vinto sia la Coppa che il campionato lituano. In entrambe le stagioni ha partecipato con la formazione lituana all’Eurolega. Nel 2011/12 è tornato in Slovenia all’ Union Olimpija Ljubljana e la stagione successiva è stato in Serbia con il Radnicki Kragujevac. Nel 2013/14 ha firmato con il KK Buducnost Voli Podgorica, nelle cui fila ha anche iniziato la stagione attuale. Con la maglia della nazionale slovena, ha partecipato agli Europei under18 ed under 20 ed ai campionati europei assoluti in Serbia e Montenegro (2005) e in Spagna (2007).
Bozhidar Svilenov Avramov è nato a Varna l’8 marzo 1990. Guardia di 198 cm. ha esordito nella serie A bulgara con il Cherno More nel 2006/2007 prima di approdare in Spagna al Valencia dove è rimasto fino al 2009/2010. L’anno successivo è tornato in Bulgaria e con il Lukoil Academic Sofia ha partecipato sia al campionato che all’Eurocup. Nella formazione della capitale bulgara è rimasto fino allo scorso campionato, che ha chiuso con una media di 4,8 assist e 11,1 punti con il 57,3% da 2, il 33,3% da 3 ed il 67% nei liberi. Nella stessa stagione ha disputato anche l’Eurocup (10 partite, 6,2 punti di media). Quest’anno ha iniziato la stagione nel Cherno More (9 partite, 12,6 punti, 5.3 assist). Con la sua nazionale under16 ha conquistato il bronzo negli europei di Tallin (2006), mentre con la squadra under18 ha partecipato agli europei di Madrid (2007) e di Amaliada Pyrgos (Grecia). Con l’under20 ha preso parta agli europei di Nova Gorica (2007), Skopje (2009) ed all’edizione austriaca del 2010. Dal 2008 fa parte della nazionale di Bulgaria. Nel suo palmares tre coppe di Bulgaria con il Sofia (2011,2012,2013) ed una Eurocup con il Valencia (2009/10).

Carlo Giannoni
segretario generale
responsabile ufficio stampa

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author