Knights battuti ancora da Tortona, a Legnano finisce 69-80

Prima gara dei Knights nel 2017 che non inizia nel migliore dei modi, infatti Frassineti e Martini non sono nemmeno in panchina per acciacchi ed influenze, in una gara storicamente ostica per i Knights, sempre sconfitti contro Tortona negli ultimi 5 incontri disputati

La partenza è un po’ a rilento con Tortona che segna per prima con Greene in penetrazione, e poi con l’appoggio di Ricci.
Legnano fatica abbastanza a trovare il ritmo, con Palermo che prima rompe il ghiaccio con il jumper per il 2-6, e poi stoppa Greene, dando morale ai biancorossi.
Battilana arriva al capolinea e la TWS si fa sotto, anche se la partita non è bellissima con parecchi errori da entrambe le parti.
Raivio segna il libero del -1, ma Ricci riallunga con la tripla del 5-9; tuttavia Raivio sembra prendere le misure alla gara con l’arresto che riavvicina i Knights, così come la schiacciata di Mosley che toglie efficacia al canestro di Cosey.
Sanna scappa in contropiede, poi Ricci segna i liberi e Tortona vola di nuovo sul 9-14, nel momento in cui le panchine iniziano le prime rotazioni.
Raivio riprende dopo il timeout con un gioco da 3 punti che riaccorcia l’elastico, anche se la tripla di Cucci chiude il quarto sul 12-17

Cucci è molto attivo e riapre le ostilità con il gioco da tre punti del +8 Tortona; Palermo segna da sotto, ma Garri da lontano e Derthona si porta sul +9.
Ancora Garri firma dai liberi il +10, anche se, sul ribaltamento di campo, Ihedioha segna da tre, ma Garri è ispiratissimo e la mette da lontano ribadendo il nuovo +10 ospite.
Cosey e Raivio si scambiano dei canestri da sotto, ma la differenza di punteggio rimane in doppia cifra a favore di Tortona.
Cosey fa 2/2 dai liberi, Mosley 1/2, ma è sicuramente Tortona ad avere in mano l’inerzia del match, nonostante qualche sbavatura evidente.
Raivio mette la tripla del -8, ma continua il gioco dell’elastico e il gioco da 3 punti di Greene, riporta Tortona avanti in doppia cifra.
Palermo segna da sotto per il -10, Ricci però corregge da sotto per il 25-37, prima che Palermo dai liberi riporti a 10 il gap.
Palermo segna da 3, ma Alviti beffa all’ultimo secondo con un canestro allo scadere il 30-39.

Greene riapre subito per Tortona da 2 e Maiocco da tre, per Legnano; le percentuali aumentano di molto con Ricci che segna da lontano e Ihedioha in schiacciata.
Garri la infila da 3, poi Legnano corre e trova i liberi di Ihedioha, ma il distacco rimane ancora piuttosto ampio e Legnano da l’impressione di faticare parecchio, con Ferrari che deve sperimentare in corsa quintetti che non sempre si assortiscono al meglio.
Un break legnanese fa arrivare il tabellone sul 42-47 con il canestro da sotto di Mosley e da tre di Ihedioha.
Un fortunoso canestro di Conti stoppa il break legnanese; Greene va fino in fondo, Ricci ruba e schiaccia e il contro break di 0-7 di Tortona rilancia la Orsi sul 42-54.
Greene segna ancora dall’angolo per il +13, smussato dalla tripla di Battalina e da quella di Ihedioha, che invitano Cavina al timeout.
In uscita dalla sospensione Ricci arriva ad appoggiare, ma Mosley mette a segno un gioco da tre punti per il 52-58, con il quarto che si chiude con il contropiede di Raivio per il 54-58 del 30’.

Tortona riapre con un grande assist di Garri per Cosey, e con un canestro fortunoso di Cucci, mentre Palermo e Cosey si scambiano due triple che tengono Legnano sul -8.
Mosley schiaccia a rimbalzo ma ancora Garri, ripristina le distanze, con Greene che fa uno 0-5 da solo, e rimette 12 punti tra le due squadre.
Ihedioha e Raivio combinano il -10, ma Greene è inesorabile e segna ancora da 2, scalpellando le ultime speranze biancorosse.
Raivio ci prova con la tripla, Maiocco pesca un jolly per il 66-73, poi Ihedioha scappa per la schiacciata del 68-73, ma Greene è pazzesco per efficacia e freddezza, segnando ancora la tripla del +8 che, di fatto, regala la vittoria a Tortona, che allunga la sua striscia positiva nei confronti diretti.

Una sconfitta arrivata in situazione d’emergenza per i Knights, che non hanno mai mollato, ma hanno mostrato delle difficoltà evidenti ad arginare gli esterni piemontesi, più veloci e scaltri oggi.
Una sconfitta che non inaugura bene il 2017, ma che potrà essere subito dimenticata se Martini e Frassineti potranno tornare in rosa per le trasferte di Reggio Calabria e Ferentino della prossima settimana.
TWS LEGNANO – ORSI TORTONA 69-80 (12-17, 18-22, 24-19, 15-22)
TWS Legnano: Nikolas Raivio 18 (5/10, 2/6), Matteo Palermo 15 (3/10, 2/9), Francesco Ihedioha 15 (2/3, 3/6), William Mosley 13 (5/6, 0/0), Luca Battilana 5 (1/1, 1/1), Federico Maiocco 3 (0/4, 1/5), Alberto Navarini 0 (0/0, 0/1), Michael Sacchettini 0 (0/0, 0/0), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/0), Edoardo Tognati 0 (0/0, 0/0), Francesco Gastoldi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 19 – Rimbalzi: 29 8 + 21 (William Mosley 14) – Assist: 12 (Nikolas Raivio 6)

Orsi Tortona: Philip edward Greene 20 (8/12, 1/4), Glenn miller Cosey 12 (3/8, 1/4), Giampaolo Ricci 12 (3/6, 2/4), Luca Garri 12 (1/3, 3/4), Valerio Cucci 11 (3/6, 1/3), Massimiliano Sanna 6 (3/4, 0/0), Alberto Conti 5 (1/2, 1/1), Davide Alviti 2 (1/1, 0/3), Giulio Mascherpa 0 (0/0, 0/1), Alberto Apuzzo 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Billi 0 (0/0, 0/0), Christian Pilati 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 12 – Rimbalzi: 35 7 + 28 (Giampaolo Ricci, Luca Garri 8) – Assist: 14 (Philip edward Greene 5)

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author