Knights Legnano, sconfitta contro Cento e serie sul 2-1

Primo match point per Legnano che recupera anche Laganà per l’occasione e si presenta a Cento forte del 2-0 nella serie.

L’inizio è scintillante con Legnano che chiude bene in difesa e segna a raffica fino al 7-19 realizzato da Raffa.
Bortolani infila la bomba del +14 e Thomas i liberi del 9-25 che lanciano i Knights al comando della gara; Cento si riprende dal cazzotto, e con Taylor e la bomba di Taflaj si porta sul 16-28.
Il quarto poi si chiuderà 18-31 con i punti di Bozzetto, Chiumenti e Raffa.

Il secondo quarto parte tutto in favore di Cento che mette un parziale di 7-0 fino al canestro di Serpilli del 25-33.
Ma la Baltur è decisamente vitale e arriva al pareggio sul 36-36 con i liberi di Moreno; Laganà, al rientro dopo lo stop di più di un mese, mette la bomba del 36-39, subito pareggiata da Moreno, ma la gara ormai è in equilibrio e, infatti, il primo tempo si chiude sul 48-49.

Dopo la pausa lunga, Legnano prova il primo sprint con la tripla di Thomas del 48-52, ma da lì Cento piazza un nuovo 7-0 che regala un possesso pieno di vantaggio ai ferraresi sul 55-52.
Il quarto si anima con l’espulsione di White per somma di tecnici con Legnano che recupera e torna in vantaggio sul 64-66, ma, come a volte succede, l’espulsione unisce i giocatori di Cento che arrivano con i liberi di Taflaj al vantaggio di 74-69 della fine del terzo quarto.

L’ultimo periodo, al posto che essere decisivo, diventa una passerella per Cento. Infatti dopo il quinto fallo di Thomas, Legnano inizia a sporcare le esecuzioni dei giochi e spesso perde semplici palle capitalizzate nel +11 di Cento sul 80-69, e poi sul +12 con Taylor per il 84-72.
La gara sembra finita, ma Legnano ha un sussulto: Raffa, Laganà e Serpilli, portano il tabellone sul 86-82, con ancora 1’30” da giocare.
Gli ultimi possessi però sono affrettati e Cento controlla il pallone raccogliendo anche dei falli e dei tiri liberi che arrotondano il punteggio sul 93-84 finale.

Nel bene e nel male, la parola d’ordine è ancora resettare. I Knights devono tornare lunedì a Cento con le idee più chiare e con i punti di forza che hanno permesso le prime due vittorie.
Una sconfitta esterna ci può stare, ma non deve avere ripercussioni sulla serie che i Knights potrebbero di nuovo chiudere lunedì sera.

BALTUR CENTO – AXPO LEGNANO 93-84 (18-31, 30-18, 26-20, 19-15)

Baltur Cento: Tyshawn Taylor 30 (8/14, 1/3), Celis Taflaj 14 (3/3, 2/3), Yankiel Moreno 12 (1/4, 2/5), Alberto Chiumenti 11 (4/4, 0/0), James White 10 (1/6, 2/5), Giovanni Gasparin 7 (1/3, 1/3), Michele Ebeling 5 (1/5, 1/2), Giorgio Di Bonaventura 4 (2/3, 0/0), Sergio Invidia 0 (0/0, 0/0), Giacomo Manzi 0 (0/0, 0/0), Simone Balducci 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 24 / 27 – Rimbalzi: 37 7 + 30 (Giovanni Gasparin 8) – Assist: 18 (Tyshawn Taylor, Yankiel Moreno 5)

Axpo Legnano: Anthony Raffa 28 (8/11, 2/9), Charles Thomas 21 (3/9, 4/7), Michele Serpilli 12 (2/2, 2/4), Marco Laganà 9 (0/0, 1/5), Sebastiano Bianchi 7 (3/5, 0/5), Giordano Bortolani 5 (1/3, 1/2), Davide Bozzetto 2 (1/1, 0/1), Michele Ferri 0 (0/0, 0/3), Marco Corti 0 (0/0, 0/0), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/1), Francesco Biraghi 0 (0/0, 0/0), Andrea Coraini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 25 – Rimbalzi: 28 7 + 21 (Charles Thomas, Sebastiano Bianchi, Davide Bozzetto 5) – Assist: 15 (Anthony Raffa 5)
Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.
Per Info