I Knigths tornano alla vittoria contro Agropoli

Legnano scende in campo in un inconsueto Monday Night, visto l’indisponibilità nel weekend del PalaEuroImmobiliare, contro Agropoli.
Agropoli è reduce da un ottimo periodo caratterizzato da 3 vittorie in fila, con però Taylor viene dato in dubbio prima della partita per una caviglia in disordine, anche se poi giocherà; per Legnano, invece, tutti pronti in campo senza problemi dopo la trasferta di Latina

L’inizio di gara sono il libero e la tripla di Langford, con Legnano che si perde banalmente nelle prime giocate, senza riuscire ad arrivare a tiri efficaci.
Dopo una rocambolesca azione, finalmente, Palermo sblocca i Knights con la tripla che arriva al 3’ di gioco.
Taylor si mette in proprio per un 0-5 che permette un primo allungo ad Agropoli, ma il jumper di Raivio, la schiacciata in contropiede di Ihedioha e l’arresto di Frassineti, impattano sul 9-9 il punteggio.
Il parziale legnanese rimane aperto, ancora con Frassineti, anche se per più di 4’ minuti nessuna delle due squadre va a segno, fino al centro di Carenza che riporta in pareggio il match sul 11-11.
Prima della fine del quarto, però, Frassineti infila ancora una tripla e Mosley un gioco da 3 punti che fissano il 17-11 dopo 10′.

Marra riapre la gara con un zingarata in area, poi i liberi di Contento, portano Agropoli ad un possesso semplice di svantaggio sul 17-15.
Maiocco si iscrive alla gara con il jumper dalla linea del libero, poi Mosley corregge in tap-in, ma una “stabellata” da tre di Taylor tiene in scia gli ospiti.
Finelli deve però chiamare subito timeout per registrare la difesa, quando Frassineti arriva troppo facilmente al capolinea per il 23-18.
Mosley segna ancora da sotto, ma la doppia tripla di Taylor smorza gli entusiasmi biancorossi, in una gara di piccoli allunghi e piccolo contro-break.
Raivio riaccende il PalaEuroImmobiliare con la bomba, prima del jumper di Martini, ma i liberi di Molinaro per il 30-27, danno l’idea della concentrazione ed attenzione di Agropoli.
Raivio prova a dare una nuova spallata con 4 punti che mandano la Europromotion avanti di 6, anche se Contento dimezza il gap, allargato ancora dalla bella penetrazione di Navarini e poi di Martini per il 38-31 dell’intervallo.

Frassineti riapre con il canestro del +9, massimo vantaggio fino a quel punto della gara per Legnano, mentre Langford risponde finalizzando un buon pick&roll.
Palermo forza il tiro del +11, poi metti i liberi del +13, ma Molinario è in ritmo per la tripla del 46-36, che non fa uscire dalla gara i campani.
Langford e Raivio si scambiano dei punti sui liberi, anche se è con la tripla di Navarini e un gioco da 3 punti di Raivio (su assist ancora di Navarini), che Legnano arriva al +15, quando mancano poco più di 3’ alla fine del quarto.
Dopo il timeout di Finelli, segnano Langofrd e Marra, ma Raivio prende in mano la situazione e mette la tripla del nuovo +15, con i piedi ben oltre la linea del tiro pesante.
Raivio segna anche i liberi del 59-45, con il quarto che si chiude con il fade-away di Langford, i liberi di Martini, la tripla e il gioco da 3 punti di Contento e, infine i liberi di Raivio, per il 65-53 alla terza sirena.

L’ultimo periodo di apre con l’appoggio di Taylor e Contento da sotto, con Frassineti che rimette ordine con il jumper dall’angolo del +10 Legnano, ma con una gara molto lontana dall’essere chiusa.
Agropoli prova anche qualche giro di zona, ma più che la mossa tattica campana, Legnano paga l’antisportivo di Martini che Langford trasforma in 3 punti per il 67-60 del 34’
Palermo inventa una tripla allo scadere dei 24”, pareggiata da quella più in equilibrio di Carenza, e si entra negli ultimi 5’ sul 70-63
Carenza mette paura ai Knights con la bomba del -5, ma il capitano infila la “contro-tripla” del nuovo +8 che, a posteriori è la fine della gara.
Mosley chiude tutto in difesa, prima che, però, Contento rubi una palla per il l contropiede del 73-67 che, a 1’32” dalla fine, non è ancora una distanza significativa.
Una serie di falli ed interruzioni caratterizzano gli ultimi minuti di gioco che si chiudono con Frassineti in penetrazione a fissare il 75-67 finale.

Gara sempre incerta e mai del tutto chiusa, grazie al piglio di Agropoli, mai sconfitta e mai veramente fuori gara. I Knights che sono stati abbastanza imprecisi all’inizio della gara, hanno piano piano trovato il loro ritmo durante il secondo periodo, per poi allungare nel terzo, come spesso succede.
A differenza di altre volte, però l’avversario non si è dato subito per vinto e Legnano ha dovuto guadagnarsi questa vittoria anche negli ultimi minuti della gara.
Ora uno stop di quasi 15 giorni (la partita con Treviglio è stata posticipata a giovedì 26/01), fino a venerdì 23/12 quando i Knights giocheranno contro Casale Monferrato.

EUROPROMOTION LEGNANO – BASKET AGROPOLI 75-67 (17-11, 21-20, 27-22, 10-14)
Europromotion Legnano: Nikolas Raivio 21 (4/7, 2/4), Matteo Frassineti 15 (6/6, 1/4), Matteo Palermo 12 (1/5, 2/7), Matteo Martini 8 (2/4, 0/2), William Mosley 7 (3/7, 0/0), Federico Maiocco 5 (1/1, 1/7), Alberto Navarini 5 (1/1, 1/2), Francesco Ihedioha 2 (1/2, 0/4), Michael Sacchettini 0 (0/0, 0/0), Luca Battilana 0 (0/0, 0/0), Edoardo Tognati 0 (0/0, 0/0), Andreas Rinke 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 19 – Rimbalzi: 36 11 + 25 (William Mosley 11) – Assist: 12 (Nikolas Raivio, Matteo Martini, Federico Maiocco 3)

Basket Agropoli: Donell Taylor 18 (4/8, 3/6), Marco Contento 16 (3/5, 2/5), Kevin Langford 15 (3/9, 2/3), Giovanni Carenza 7 (2/3, 1/4), Alessandro Marra 6 (1/1, 1/2), Lorenzo Molinaro 5 (0/2, 1/3), Riccardo Santolamazza 0 (0/2, 0/1), Mirco Turel 0 (0/3, 0/2), Jacopo Lucarelli 0 (0/0, 0/0), Gabriele Romeo 0 (0/0, 0/0), Eugenio Amanti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 17 – Rimbalzi: 33 9 + 24 (Donell Taylor, Lorenzo Molinaro 9) – Assist: 11 (Donell Taylor 4)

Massimiliano Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket Knights
Commenta
(Visited 66 times, 1 visits today)

About The Author