Kolbe Torino - Torino Teen Basket 52-61

2 punti anche in trasferta per la C maschile

Cambia il campo, cambia l’avversario, non cambia il risultato. Arriva la seconda vittoria in campionato per la C maschile del Torino Teen Basket, impegnata sul difficile parquet del Cus Torino contro il Kolbe, formazione giovane e decisamente più tonica rispetto alla Lettera 22 Ivrea incontrata dai biancoverdi all’esordio. Il punteggio finale è 52-61 (parziali 11-12 22-22 7-7 12-20), frutto di un primo tempo molto equilibrato e di una ripresa nella quale il match è lentamente scivolato nelle mani dei collinari. I quali non sono apparsi brillanti come sette giorni fa, riuscendo però a elevare l’intensità, la concentrazione e il livello di gioco, specialmente difensivo, nei momenti decisivi del match. Coach Massimo Cibrario parte con Quagliolo, Pecollo, Augeri, Menzio e Tonin. Pino inizia bene in difesa, chiudendo gli spazi e contestando la maggior parte delle conclusioni avversarie; i lunghi biancoverdi sono insuperabili. Le cose vanno meno bene nella metà campo offensiva, merito di una retroguardia torinese efficace e di un po’ di imprecisione, nella costruzione del gioco e al tiro. Dopo circa tre minuti Angelo Augeri sblocca il risultato (0-2), Roberto Tonin anticipa un passaggio a metà campo e conclude al tabellone per lo 0-4. Passano 5 e mezzo minuti prima che i padroni di casa muovano il loro score con una tripla di Dosio (3-4). Tra i biancoverdi fa il suo esordio in campionato Paolo Manavella, assente alla prima giornata. In evidenza Vittorio Sordella, autore di un gioco da tre punti (3-7). Pino trascorre in bonus gli ultimi due minuti e Filippo Quagliolo mette a segno quattro liberi. Gli ultimi due punti del quarto sono però del Kolbe, che accorcia sull’11-12.

Le percentuali al tiro di entrambe le squadre migliorano parecchio nel secondo parziale, aperto dal canestro di Quagliolo (11-14). Si procede punto a punto, i biancorossi vanno avanti 16-14 con un gioco da tre punti, i collinari impattano a quota 16 con Matteo Menzio, che raccoglie l’assist di Quagliolo. Il playmaker infila due triple consecutive, pareggiando prima (19-19) e superando poi gli avversari (21-22). Manavella sigla i primi due punti della sua stagione (21-24) e poco dopo alza per Menzio che “al volo” appoggia al tabellone per il 22-28. Chiotti riporta a contatto i suoi (27-30) e Murgia pareggia; il TTB non riesce a scappare, rispetto al solito è meno dominante a rimbalzo. Nel finale di tempo da segnalare una bella linea di fondo di Sordella (30-33), un tecnico fischiato alla panchina locale (30-34, grazie al libero di Quagliolo) e il terzo gioco da tre punti del quarto concesso dai pinesi (33-34).

Il terzo periodo assomiglia molto al primo, con la differenza che si segna ancor meno. Il primo centro è pinese e porta la firma di Augeri, che conclude una bella azione corale (33-36). Il Kolbe reagisce, accorcia e sorpassa (37-36), ma viene prontamente ripreso da Menzio. La difesa di Pino Torinese cresce di intensità, chiude ogni spazio e non concede penetrazioni ai padroni di casa; per contro la circolazione di palla in attacco non è fluida e veloce come domenica scorsa ed è molto difficile liberare un tiro. Un nuovo gioco da tre punti porta i torinesi a più 2 (40-38) ma l’ultimo canestro del quarto porta la firma di Roberto Tonin, che allo scadere dei 24’’ colpisce dall’arco (40-41).

È ancora il pivot pinese a dare spettacolo nella frazione conclusiva, con 10 punti (sui 15 complessivi della sua partita) e una presenza difensiva dominante sotto il ferro. Apre le marcature (40-43), firma il definitivo sorpasso (46-47) e favorisce l’allungo finale verso la vittoria. L’inizio di quarto è punto a punto; si mette in luce Federico Rocco, quattro punti di cui due a chiudere una bella transizione per il 46-49. Il Kolbe cede a poco a poco, fallisce alcuni liberi e deraglia contro i lunghi biancoverdi, sempre più padroni del pitturato. Con l’avvicinarsi della sirena cresce tutta la difesa, che recupera diversi palloni. Augeri segna il 52-58 e il fallo sistematico dei padroni di casa ha come unico effetto quello di aumentare il distacco fino al più 9 conclusivo (52-61).

Kolbe- TTB Pino 52-61 (11-12, 33-34, 40-41)

Kolbe: Erbì 2, Dosio 4, Chiotti 16, Russano 8, Tarenzi 3, Giurbino, Liso, Alberti 6, Murgia 7, Riviezzo 6, Iovino. All. Casaccia

TTB Pino: Menzio 6, Sordella 11, Augeri 8, Quagliolo 15, Bertulessi, Singjeli, Rocco 4, Pecollo, Tonin 15, Manavella 2. All. Cibrario

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author