La Bakery Piacenza supera Omegna in Gara 1

Una Bakery superba porta a casa gara1 giocando una partita ottima nella metà campo difensiva e scatenandosi in attacco con i propri migliori realizzatori e respingendo indietro ogni volta gli assalti di una Paffoni con 7 vite. Tante fughe biancorosse e tanti recuperi dei padroni di casa che nell’overtime hanno ceduto il passo alla freddezza targata Piacenza. Serie che troverà l’appuntamento numero 2 martedì sera alle 20:30 sempre al PalaBattisti.

Simoncelli e Pederzini; sono loro a inaugurare dal punto di vista balistico gara 1 che la Bakery prova a instradare sui propri binari. Omegna non sta di certo a guardare e con le sue torri, Arrigoni e Dip, mette il primo vantaggio verde-arancio sul’11-7. Valanga di perse per i biancorossi che trovano il massimo svantaggio sul 18-9 per un’Omegna più che mai cinica e fisica. Con l’ingresso di Birindelli, insieme al solito Perego, la truppa di coach Coppeta trova fluidità e il -1 sul finire di periodo.

Fratto apre il fuoco da 3 in avvio dei secondi 10’, ma Piacenza inizia una serie di difese e palle recuperate invidiabili che mettono la Paffoni alle corde. Pederzini scrive il primo +3, Stanic il +5, sul 22-27 e coach Ghizzinardi è costretto a fermare la partita. Omegna però non rientra con la faccia giusta e complici i problemi di falli con conseguente ingresso in campo di elementi ai margini della rotazione e il tecnico ad un nervosissimo Benedusi, sprofonda. In pochi minuti: Stanic, Pederzini e Maggio fanno +11, portando a termine un parzialone da 8-28.

Omegna torna dalla pausa lunga con una cattiveria diversa. Simoncelli e Fratto decidono di mettersi al lavoro e producono punti a volontà, tanto che al 24’ i verde-arancio sono sul -4. Perego e Pederzini continuano a produrre ma Omegna è lì, e ribatte colpo su colpo. Birindelli mette a bersaglio il nuovo + 8, ma Arrigoni, arrabbiato cestisticamente, riporta di forza i suoi a -2. Terzo periodo bellissimo che si chiude con la parità raggiunta da Omegna sul 53-53.

In un quarto periodo per cuori forti la parola equilibrio rende benissimo l’andamento. Si segna la bellezza di 11 punti a testa e la stanchezza dovuta ad un terzo periodo di fuoco fa pagare il suo salatissimo conto. Difese indiavolate e +5 Bakery immediatamente mangiato da Omegna, che forza l’overtime.

Overtime che fin dal primo possesso prende una direzione ben precisa. Omegna perde il controllo, segna solo 3 punti, mentre i biancorossi innestano la modalità glaciale e non sbagliano assolutamente nulla, sia in difesa, ma soprattutto dalla lunetta così da conquistare gara1.

 

Paffoni Omegna 68 – 77  Bakery Piacenza (18-17; 26-37; 53-53; 64-64)

Omegna: Simoncelli 19, Dip 6, Fratto 18, Brigato, Villa 3, Torgano 4, Arrigoni 16, Ramenghi NE, Guala NE, Benedusi, Bruni 2, Di Pizzo, all. Ghizzinardi

Piacenza: Bracchi NE, Liberati 2, Stanic 10, Bruno, Perego 25, Guerra, Pederzini 26, Guaccio 2, Birindelli 8, Maggio 4, Galli NE, Libè NE, all. Coppeta

Commenta
(Visited 62 times, 1 visits today)

About The Author