La Baltur Cento espugna Faenza e si riprende il terzo posto

Una tenace Baltur espugna il “Cattani” di Faenza, aggiudicandosi un avvincente derby regionale che le consente di riprendersi il terzo posto in classifica, data la sconfitta di Piacenza con Milano. Per Cento, che si presenta in Romagna con oltre duecento sostenitori al seguito tra i quali non passa inosservato “Seba” Vico, si tratta del primo di ben tre impegni in appena sei giorni. Coach Benedetto, dopo la sconfitta con Desio di domenica scorsa, può finalmente tirare un sospiro di sollievo per il ritorno di Benfatto in rotazione, a poco più di due mesi dall’infortunio. Il ritorno del pivot veneto, che alla palla a due si ritrova in campo insieme a Sabbatino, Brighi, Bedetti e Pignatti, è senza dubbio positivo, dati i ben 29 minuti passati sul parquet, e una presenza in vernice che va al di là delle statistiche. La cronaca della partita racconta di una buona partenza di marca faentina con Perin e Iattoni subito sugli scudi, di un brillante Brighi che tiene in scia gli ospiti, di una Rekico che si porta a “+5” (18-13) con l’ex Silimbani ma poi subisce il ritorno di una Baltur che sorpassa con Andreaus dalla lunetta ma incassa il canestro pesante di Penserini, che manda in archivio il primo periodo sul 21-19. Il secondo quarto si apre con un parziale di 10-0 per i biancorossi, che in seguito tentano la fuga con Bedetti (26-35) e trovano il massimo vantaggio (30-40) con Benfatto, a una manciata di secondi dall’intervallo lungo. Nella ripresa Cento scappa a “+12” (30-42) ma Iattoni dimezza subito lo scarto , con un gioco da tre punti e tre tiri liberi. La Rekico prende fiducia e grazie a una frazione da ben 27 punti fatti sorpassa (54-53),ma si fa agganciare a quota 57 da Sabbatino sulla sirena di fine terzo quarto. Il canestro del playmaker partenopeo apre un break di 11-0 che vale il “+9” esterno (57-66, 33’). Bedetti aggiorna il punteggio sul 60-70 (35’), Faenza non molla ma D’Alessandro la ricaccia indietro (65-73). Due canestri impossibili e un tiro libero di Casadei rimettono in discussione il risultato a poco più di due minuti dalla conclusione (72-73), ma Faenza non segna più. A trenta secondi dalla fine Caroldi rimette due possessi tra le due squadre, i tiri liberi finali di Chiera chiudono il discorso e consentono alla Baltur di aggiudicarsi i due punti e il vantaggio negli scontri diretti coi romagnoli. Alle ore 21 di mercoledì, Cento torna al Pala Ahrcos per affrontare la Vivigas Alto Sebino.

REKICO FAENZA-BALTUR CENTO 72-77
PARZIALI: 21-19, 9-21, 27-17, 15-20.
FAENZA: Penserini 3, Perin 14, Boero, Silimbani 7, Donadoni 8, Benedetti 3, Casadei 12, Iattoni 20, Pini 3, Maccaferri 2. All. Regazzi.
CENTO: Chiera 5, Andreaus 10, Bedetti 11, Benfatto 4, Pignatti 9, Sabbatino 11, D’Alessandro 10, Brighi 11, Botteghi, Caroldi 6. All. Benedetto.
ARBITRI: Vigato, Semenzato.

Con cortese richiesta di diffusione e/o pubblicazione.

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author